Zuppa autunnale: guida

(Bologna)ore 21:37:00 del 31/10/2018 - Tipologia: , Cucina

Zuppa autunnale: guida

In alternativa ai fagioli freschi potete usare i fagioli secchi avendo cura di metterli in ammollo prima della cottura per almeno 12 ore e di cuocerli a parte perché richiederanno dei tempi più lunghi per renderli morbidi..

 

L’autunno è arrivato e porta con sé tanti sapori che scaldano il cuore come la nostra zuppa autunnale, un primo piatto ricco e genuino che vi accompagnerà nelle prime giornate fredde, quando avrete il desiderio di rifocillarvi con gusto. In questa deliziosa e cremosa zuppa abbiamo chiamato a raccolta gli ingredienti più gustosi della stagione: la zucca con il suo sapore agrodolce, il cavolo nero che darà una nota decisa al piatto, i fagioli borlotti, teneri e polposi e per finire un tocco croccante che solo le noci sanno dare. Accompagnate la zuppa autunnale con dei fragranti crostini di pane tostato per completare nel modo più sfizioso questo piatto e approfittate di questa meravigliosa stagione per provare anche altre appetitose varianti, come la zuppa di ceci e zucca o una deliziosa vellutata al cavolo nero!

Ingredienti

Zucca pulita 840 g Fagioli borlotti 500 g Porri 80 g Cavolo nero 100 g Brodo vegetale 2 l Rosmarino 2 rametti Alloro qualche foglia Olio extravergine d'oliva 40 g Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

PER ACCOMPAGNARE

Pane 8 fette Olio extravergine d'oliva q.b. Rosmarino q.b. Gherigli di noci 50 g Sale fino q.b.

Come preparare la Zuppa autunnale

Per realizzare la zuppa autunnale iniziate tagliando la zucca prima a fettine (1), eliminate la buccia quindi riducete la polpa a cubetti di circa 2 cm (2). Legate con lo spago le foglie di alloro e i rametti di rosmarino (3), in questo modo sarà più facili eliminarli a fine cottura.

Sgranate i fagioli (4) e raccoglieteli in una ciotola. Spuntate la base del porro, eliminate la parte verde più coriacea e togliete le prime due foglie, quindi affettatelo a rondelle (5). Lavate le foglie del cavolo (6)

E tagliatele a pezzi grossolani (7). Gli ingredienti sono pronti per la cottura: scaldate l’olio di oliva in un tegame ampio, aggiungete il porro affettato (8), lasciatelo rosolare per 1 minuto, quindi coprite con un mestolo di brodo (9) e lasciate stufare per 5-6 minuti.

Quando il porro sarà stufato, aggiungete la zucca a dadini (10) i fagioli sgranati (11) , il cavolo nero (12) e per finire il mazzetto di erbe aromatiche (13), coprite le verdure con il brodo (14) in modo che risultino completamente immerse nel liquido, quindi coprite con il coperchio (15) e lasciate cuocere per circa 2 ore; mescolate di tanto in tanto.

Trascorso il tempo di cottura, le verdure risulteranno tenere; eliminate il rametto di erbe aromatiche, salate (16) e pepate a piacere, quindi tenete in caldo. Affettale il filone di pane (17), adagiate le fettine su una leccarda rivestita con carta da forno (18), insaporite con olio di oliva (19), un pizzico di sale e aghetti di rosmarino (20), quindi fate tostare il pane fino a dorarlo (21) in forno statico preriscaldato a 240° in modalità grill per 3-4 minuti.

Ora ponete i gherigli di noci in una padella ben calda (22) (potete lasciarle intere oppure sbriciolarle grossolanamente), tostatele per 3 minuti per dorarle agitando la padella per non farle bruciare (23), quindi unitele alla zuppa. Servite la zuppa autunnale calda (24) accompagnandola con i crostini di pane tostato.

Conservazione

Conservate la zuppa autunnale in frigorifero per un apio di giorni al massimo. E’ possibile congelarla se avete utilizzato ingredienti freschi. In alternativa ai fagioli freschi potete usare i fagioli secchi avendo cura di metterli in ammollo prima della cottura per almeno 12 ore e di cuocerli a parte perché richiederanno dei tempi più lunghi per renderli morbidi.

Consiglio

In alternativa ai fagioli freschi potete usare i fagioli secchi avendo cura di metterli in ammollo prima della cottura per almeno 12 ore e di cuocerli a parte perché richiederanno dei tempi più lunghi per renderli morbidi.

 

Articolo di Luca

ALTRE NOTIZIE
Costine al forno: guida
Costine al forno: guida
(Bologna)
-

Le costine si possono conservare in frigo per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.
Un secondo piatto succulento, di quelli che ci si dimentica del bon ton a tavola...

Grostl alla tirolese: guida
Grostl alla tirolese: guida
(Bologna)
-

Anche la congelazione è possibile seppur non consigliabile per non alterare la consistenza.
  E' uno dei piatti must da gustare in Alto Adige, in un rifugio d'alta quota...

Panini alle cime di rapa: guida passo passo
Panini alle cime di rapa: guida passo passo
(Bologna)
-

I panini alle cime di rapa sono perfetti anche per arricchire il cestino del pane nella stagione invernale!
  Le cime di rapa, conosciute anche come friarielli nella zona di Napoli, sono...

Involtini di tacchino al sugo: guida
Involtini di tacchino al sugo: guida
(Bologna)
-

Preparate gli ingredienti, prepariamo assieme gli involtini di tacchino al sugo
  Un'idea semplice e veloce per il pranzo? Provate la nostra ricetta degli...

Ciambella al cioccolato: guida
Ciambella al cioccolato: guida
(Bologna)
-

Le cose più buone, si sa, spesso sono le più semplici e per questo siamo sicuri che anche la ciambella al cioccolato riuscirà a conquistare il cuore di tutta la vostra famiglia!
E’ soffice, profumata e dal sapore inconfondibile… quel sapore che ci riporta...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati