Vincitore VERO delle ultime elezioni? MATTEO SALVINI

(Torino)ore 22:37:00 del 05/06/2018 - Tipologia: , Politica

Vincitore VERO delle ultime elezioni? MATTEO SALVINI

L’eroe dei buoni. Il vincitore. Tattica e strategia adattate al momento. Ha tutte le carte in mano. Può decidere di portare il paese al governo e imporre lui stesso presidente del consiglio facendosi sostenere da Di Maio e Meloni.

Forza Italia?

Resta a guardare, non ha molte opzioni e spera che Matteo Salvini (è lui che ha tutte le carte in mano) faccia la scelta di andare a nuove elezioni con il CdX unito e compatto verso la vittoria; in quel caso F.I. sarebbe una garanzia per i governi europee in vista di una presidenza del consiglio affidata a Matteo Salvini. Silvio Berlusconi rieletto in parlamento e, probabilmente, ministro.

Giorgia Meloni

Finalmente! Ha colto l’attimo e finalmente è passata dalla strategia alla tattica, da una situazione di attesa e speranza a un’azione pronta e responsabile “ci attacca l’Europa? Noi siamo rsponsabili e sovranisti, se si fa governo Lega M5S ci siamo, diamo la fiducia”. La sua posizione stava facendo crollare il partito al di sotto del 3% e il rischio di nuove elezioni è un grosso problema con una percentuale così bassa. Giorgia, questo deve fare un capo in un partito, ha colto l’occasione e ha lanciato la disponibilità a sostenere Salvini (probabile Presidente, a questo punto), sembra si stia salvando al fischio finale, brava.

Partito Democratico

Sempre più disperati, un partito in difficoltà, una classe dirigente in guerra, una situazione dove non incidono in nulla e con a sinistra un movimento, LeU, che anche se piccolo lo incalza. Chiedono le elezioni subito, la sindrome da suicidio? No, la resa dei conti interna, nella preparazione delle nuove eventuali liste sarà ancora più battaglia della volta precedente.

Il presidente Mattarella

Fa lo stratega ma non ne azzecca una, voleva portare al suicidio Salvini e Di Maio è al contrario li ha fatti diventare eroi nazionali. Bastava dare subito incarico a Salvini come chiedeva Silvio (in quel momento doveva delegittimare la figura del capo della Lega, ecco perché proponeva incarico a Salvini da F. I.), in parlamento non avrebbero trovato i voti e quindi poi avrebbe potuto darlo a di Maio, la Lega a quel punto non avrebbe potuto accordarsi con di Maio, anche il M5S sarebbe stato battuto alla conta dei voti in parlamento. Ecco allora la possibilità di creare un governo del Presidente senza passare per un “boicottatore”. Sembra incredibile che Mattarella arrivi dalla Dc.

Matteo Salvini

L’eroe dei buoni. Il vincitore. Tattica e strategia adattate al momento. Ha tutte le carte in mano. Può decidere di portare il paese al governo e imporre lui stesso presidente del consiglio facendosi sostenere da Di Maio e Meloni. Può dire andiamo a elezioni con il CDX e prendersi il governo come presidente legittimato da nuovo voto. Può scegliere di correre con M5S e toccare quota 70% creando un governo super forte in parlamento, cambiare la costituzione … fare quello che vuole. Matteo Salvini ha vinto. Il suo obbiettivo sarà realizzabile molto presto, l’autonomia di Lombardia e Veneto, la creazione di uno stato federale, lo sviluppo di un nuovo paese. Ora è tutto possibile. Non ha sbagliato nulla. In tv piace sempre di più perché è il vero nazionalista, il vero difensore del paese, il vero autore della rivoluzione culturale in atto in Italia.

Il futuro

Non ho la minima idea di cosa sceglierà Salvini, sino a ora è stato realmente e incredibilmente tattico e stratega ai massimi livelli e ha azzeccato tutto. BRAVISSIMO. E’ un uomo corretto e quindi credo che non dividerà il CdX, e se volesse andare subito a governare può farlo senza passare per il distruttore del cdx (la Meloni sarebbe dentro) e come ricordiamo Silvione ha dato in precedenza l’ok a un governo con i 5 stelle e oggi, Forza Italia, conta sempre meno.

Da: QUI

Articolo di Sasha

ALTRE NOTIZIE
Massoneria a Bruxelles! Il dossier segreto sull'UE
Massoneria a Bruxelles! Il dossier segreto sull'UE
(Torino)
-

Aldo A. Mola, storico e saggista, ha pubblicato opere sul Partito d’ Azione, sul Risorgimento, sull’ unificazione nazionale e i suoi protagonisti
  Aldo A. Mola, storico e saggista, ha pubblicato opere sul Partito d’ Azione,...

L'antifascismo dei CRETINI: sinistra mondiale FALLITA
L'antifascismo dei CRETINI: sinistra mondiale FALLITA
(Torino)
-

Abbiamo sempre avuto pazienza con i cretini non cattivi e con i cattivi ma intelligenti. Non riusciamo però ad averne con i cretini cattivi, magari in origine solo cretini poi incattiviti oppure solo cattivi poi rincretiniti. Ma sono cresciuti a dismisura
Abbiamo sempre avuto pazienza con i cretini non cattivi e con i cattivi ma...

Kyenge: ecco il partito degli africani. Afroitalian Power Initiative
Kyenge: ecco il partito degli africani. Afroitalian Power Initiative
(Torino)
-

Ci mancava il partito africano in Italia. Perché se non è zuppa è pan bagnato.
Cecile Kyenge, già ministro ed ora europarlamentare in scadenza, ha deciso di...

Come i media coordinano attacchi ai 5 stelle
Come i media coordinano attacchi ai 5 stelle
(Torino)
-

Se oggi date un’occhiata ai siti di Repubblica e Stampa (scuderia De Benedetti ‘lo svizzero’), al sito del Corriere (capitanato da Urbano Cairo) e a quelli de Il Giornale e Libero (Berlusconi e centrodestra), noterete che contro il Movimento 5 Stelle hann
Se oggi date un’occhiata ai siti di Repubblica e Stampa (scuderia De Benedetti...

10 cose che non ti hanno MAI DETTO su Gheddafi
10 cose che non ti hanno MAI DETTO su Gheddafi
(Torino)
-

Che cosa pensi quando senti il nome del Colonnello Gheddafi? Un tiranno? Un dittatore?
Per 41 anni, fino alla sua morte, nell’Ottobre del 2011, Muammar Gheddafi ha...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati