SVENDENDO L'ITALIA: i francesi mettono le mani sui vitigni di Brunello!

(Bari)ore 20:12:00 del 04/10/2019 - Tipologia: , Denunce, Politica

SVENDENDO L'ITALIA: i francesi mettono le mani sui vitigni di Brunello!

LA TRISTE FINE DEI VITIGNI DI BRUNELLO - A darne notizia è il sito specializzato Winenews, tra l’altro montalcinese, e da anni tra i più informati su tutto quanto accade nel mondo del Brunello..

LA TRISTE FINE DEI VITIGNI DI BRUNELLO - È nell’aria già da qualche giorno e anche se ancora non c’è l’ufficialità sembra davvero vicina al closing l’operazione con la quale i francesi di Epi – (società leader dello Champagne e che fa capo alla famiglia Descours), già proprietari del brand forse più famoso del Brunello di Montalcino, Biondi Santi – stanno per rilevare altri 6 ettari di vigneti in area di pregio (la microzona si chiama San Polo) vicino alla storica tenuta di Biondi Santi, Il Greppo.

LA TRISTE FINE DEI VITIGNI DI BRUNELLO - A darne notizia è il sito specializzato Winenews, tra l’altro montalcinese, e da anni tra i più informati su tutto quanto accade nel mondo del Brunello.
Il venditore dovrebbe essere il magnate argentino Alejandro Bulgheroni che nonostante la cessione resterebbe tra i principali proprietari di Montalcino visto che detiene ancora 35 ettari di vigneto (27 nella tenuta Poggio Landi e altri 8 a Podere Brizio).

LA TRISTE FINE DEI VITIGNI DI BRUNELLO - Cifre ufficiali non ce ne sono, tuttavia sempre secondo i rumors per l’imprenditore argentino si tratterebbe comunque di un ottimo affare considerato che le ultime contrattazioni che hanno interessato vigneti analoghi a quelli oggetto della compravendita parlano di valutazioni superiori al milione di euro l’ettaro. Più del doppio del fixing in vigore all’epoca (tra il 2012 e il 2016) in cui Bulgheroni aveva acquisito le stesse superfici.

A darne notizia è il sito specializzato Winenews, tra l’altro montalcinese, e da anni tra i più informati su tutto quanto accade nel mondo del Brunello.

Il venditore dovrebbe essere il magnate argentino Alejandro Bulgheroni che nonostante la cessione resterebbe tra i principali proprietari di Montalcino visto che detiene ancora 35 ettari di vigneto (27 nella tenuta Poggio Landi e altri 8 a Podere Brizio).

Cifre ufficiali non ce ne sono, tuttavia sempre secondo i rumors per l’imprenditore argentino si tratterebbe comunque di un ottimo affare considerato che le ultime contrattazioni che hanno interessato vigneti analoghi a quelli oggetto della compravendita parlano di valutazioni superiori al milione di euro l’ettaro. Più del doppio del fixing in vigore all’epoca (tra il 2012 e il 2016) in cui Bulgheroni aveva acquisito le stesse superfici.

I francesi di Epi dal canto loro rilanciano la propria sfida su Montalcino dopo aver rilevato nel 2016 l’etichetta Biondi Santi, non una qualsiasi (forse a Montalcino nessuna lo è) ma la cantina nella quale alla fine dell’800 fu “inventato” il Brunello grazie all’intuizione di Ferruccio Biondi Santi. Il nuovo investimento dovrebbe così rafforzare ulteriormente il brand icona di Montalcino e la Tenuta Il Greppo (che già detiene 25 ettari di vigneto) oggi guidata dall’ad Giampiero Bertolini e che con la nuova acquisizione potrebbe potenzialmente vedere la propria produzione annuale passare dalle 80mila alle 110mila bottiglie nel solco della qualità e della tipicità.

Articolo di Sasha

ALTRE NOTIZIE
Perche' e' giusto dare il diritto al voto ai 16enni
Perche' e' giusto dare il diritto al voto ai 16enni
(Bari)
-

- Il voto ai sedicenni sembra una possibilità concreta, che piace non soltanto ai post-ideologi del M5S, ma anche alle forze più tradizionali di centrosinistra e centrodestra.
VOTO AI 16ENNI, PERCHE' E' GIUSTO ? - Il voto ai sedicenni sembra una...

Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
(Bari)
-

MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi multinazionali viene dirottato verso paradisi fiscali che permettono alle aziende di eludere la fiscalità nazionale e di guadagnare circa 5 euro su ogni euro di tasse pagate.
MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi...

Dazi: tregua tra Usa e Cina, ecco l'accordo
Dazi: tregua tra Usa e Cina, ecco l'accordo
(Bari)
-

USA CINA GUERRA DAZI VICINA ALLA FINE? Stati Uniti e Cina hanno raggiunto un primo sostanziale accordo commerciale, la prima fase di un'intesa più ampia.
USA CINA GUERRA DAZI VICINA ALLA FINE? Stati Uniti e Cina hanno raggiunto un...

Taglio dei parlamentari? Inutile e dannoso
Taglio dei parlamentari? Inutile e dannoso
(Bari)
-

TAGLI DEI PARLAMENTARI LA VERITA' CHE NESSUNO DICE - Sappiamo bene che in questo periodo storico l’argomento de “i costi della politica” è impossibile da affrontare in modo razionale.
TAGLI DEI PARLAMENTARI LA VERITA' CHE NESSUNO DICE - Entrati finalmente...

Ecco le 20 aziende responsabili di 1 terzo di tutte le emissioni del mondo
Ecco le 20 aziende responsabili di 1 terzo di tutte le emissioni del mondo
(Bari)
-

Il 35% di tutte le emissioni di anidride carbonica e metano dal 1965 al 2017 è stato prodotto da 20 colossi del settore petrolchimico
GAS SERRA, LE AZIENDE RESPONSABILI - Oltre un terzo di tutte le emissioni di gas...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati