Snowdonia, guida turistica

(Bari)ore 08:20:00 del 13/10/2017 - Tipologia: , Luoghi da visitare

Snowdonia, guida turistica

Il punto di forza del parco è la grande varietà di attrazioni naturali; il turista potrà passeggiare sulle coste sabbiose del Nord del Galles al mattino e il pomeriggio essere già sulla cima di una delle più alte vette della nazione..

COSA VEDERE SNOWDONIA - Laghi, montagne, castelli, cascate e getti di vapore vi offriranno qui una surreale esperienza degna delle migliori scene de Il Signore degli anelli. Tutte le indicazioni sono in doppia lingua (gallese e inglese), anche se il paesaggio, le consuetudini e gli oggetti di vita quotidiana che osserverete sono tra i più antichi della tradizione gallese, incluse pietanze, vestiari e utensili. Questa regione è molto conosciuta e apprezzata per la possibilità di fare escursioni in montagna, scalate, kayaking e altri sport.

COSA VEDERE SNOWDONIA - Cenni geografici

L'elemento centrale del parco e anche il suo eponimo è la montagna Snowdon, la più alta della regione (1085 metri). Il parco è per il Galles qualcosa di paragonabile al Lake District per l'Inghilterra. Il punto di forza del parco è la grande varietà di attrazioni naturali; il turista potrà passeggiare sulle coste sabbiose del Nord del Galles al mattino e il pomeriggio essere già sulla cima di una delle più alte vette della nazione.

COSA VEDERE SNOWDONIA - I laghi sono l'altra importante risorsa del parco e dell'intera regione, tanto che da questi deriva molta dell'energia elettrica prodotta qui. Qui nascono anche alcuni fiumi importanti, come quello che bagna Liverpool e da qui deriva anche molta dell'ardesia con cui furono costruiti celebri edifici in tutta la nazione. Alcune cave di ardesia sono ancora oggi attive.

Questo è il paesino ideale per una sosta rigenerante, per una passeggiata, un caffè e un dolcetto tipico, magari fatto in casa. Vi consiglio di andare da Cacen dove si viene accolti da tre ragazze che si occupano sia della produzione sia della vendita di cupcakes, di fudges, di alte fette di torta in cui è garantito l’uso di prodotti locali. E il caffè, qui, è Illy!

Nei giorni di sole è piacevole cercare rinfresco tra i boschi che terminano lungo il torrente Llugwy e, magari, fermarsi per un picnic rigorosamente a base di formaggi locali e a osservare i coraggiosi ragazzi che si tuffano dai ponti di pietra nella gelide pozze sottostanti.

Addentrandosi nel parco si incontrano alcuni campeggi abbinati a fattorie o ad aziende agricole e punto di partenza per il trekking, la scoperta dei laghi, la scalata del monte Snowdon, la vista del mare a ovest e della pianura inglese a est, la discesa a valle con il trenino, le rotte in mountain-bike; il tutto nel totale rispetto della natura, per un turismo responsabile.
Per i meno spartani ci sono i posh-camp, i campeggi per chi può adattarsi al pernottamento senza troppi comfort solo fino a un certo punto. Questi campeggi, detti anche glamping (dalla contrazione di glamorous camping) non hanno piazzole per le tende ma bungalow in legno totalmente attrezzati, ma perfettamente inseriti nella natura e per estetica e per ecologicità.

Una curiosità? All’interno del parco c’è una delle più quotate gelaterie del Regno Unito:  Glaslyn Ice  – io ho assaggiato il Turkish Delight che è un’emozione vellutata al latte fatta a cono gelato. Un giro nell’antico paesino, nel negozio di prodotti di artigianato locale, il passaggio su uno dei tanti ponti in pietra della zona sono d’obbligo anche qui.

Come raggiungerlo? Atterrando a Birmingham, Liverpool o Manchester con Ryanair o Flybe e affittando un’auto. Muoversi coi mezzi diventerebbe un po’ difficoltoso in quanto treni e bus non garantiscono una buona frequenza e la percorrenza su strade strette e tortuose non sarebbe del tutto confortevole.

Articolo di Luca

ALTRE NOTIZIE
Posti da non perdere Brest
Posti da non perdere Brest
(Bari)
-

Nel suo territorio è in crescita il più alto d'Europa naturale abitat delle abete (40 m), la cui età è di circa 120 anni.
COSA VEDERE BREST - Nella regione di Brest c’è conosciuto in tutto il mondo  il...

Minsk, posti da vedere
Minsk, posti da vedere
(Bari)
-

Nei libri di storia ci vengono raccontati eventi italocentrici o al massimo eurocentrici, ma difficilmente sconfiniamo nella storia dei paesi ex URSS, che invece hanno tanto da raccontare.
MINSK COSA VEDERE -Intraprendere un viaggio a Minsk sta diventando sempre più...

Guida turistica Kazan
Guida turistica Kazan
(Bari)
-

La torre Spasskaja si trova invece in corrispondenza della parte meridionale del Cremlino e costituisce l’entrata principale.
COSA VEDERE KAZAN - Se sceglierete Kazan come meta della vostra prossima...

Rostov sul Don, cosa vedere
Rostov sul Don, cosa vedere
(Bari)
-

Fondata nel 1749, su decreto dell'imperatrice Elisabetta di Russia, nei pressi dell'antica città di Tana, Rostov è sede di un aeroporto e di un'università ed è un importante porto, soprattutto dopo l'apertura del canale Volga-Don.
COSA VEDERE ROSTOV SUL DON - Rostov sul Don (in russo:...

Guida turistica San Pietroburgo
Guida turistica San Pietroburgo
(Bari)
-

La Chiesa del Sangue Versato, che si innalza maestosa tra i palazzi perfettamente allineati che si specchiano nel canale, è la più affascinante tra gli edifici religiosi di San Pietroburgo.
COSA VEDERE SAN PIETROBURGO - Molte persone nel programmare il proprio viaggio a...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati