Sformatini di ricotta, guida

(Catanzaro)ore 23:26:00 del 06/09/2018 - Tipologia: , Cucina

Sformatini di ricotta, guida

Se volete potete arricchire questi sformatini di ricotta con dei pistacchi di Bronte come abbiamo fatto noi oppure con delle noci tritate... fate voi!.

Utilizziamo spesso la ricotta in abbinamento ad altri ingredienti perché con il suo sapore delicato e la morbida consistenza è perfetta per realizzare ricette sfiziose, come per esempio le polpettine di tonno e ricotta oppure i mini muffin salati allo speck e ricotta.

Questa volta però vogliamo renderla protagonista assoluta di un delizioso antipasto per farvi scoprire che dietro quell’apparenza discreta si può nascondere un sapore intenso e deciso… sformatini di ricotta! Serviti in monoporzioni, questi graziosi flan sono ideali anche per le occasioni più formali grazie al tocco raffinato della salsa di peperoni che con la sua dolcezza si sposa perfettamente con la sapidità del composto di formaggio e Parmigiano.

Il profumo del limone e dell’origano fresco esalta ancora di più il gusto degli sformatini di ricotta, che grazie alla loro semplicità saranno il perfetto preludio a un menù dai sapori mediterranei!
Conservazione
Gli sformatini di ricotta si possono conservare in frigorifero per un giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.
Consiglio
Assicuratevi di imburrare bene gli stampini per evitare che gli sformatini si rovinino al momento di tirarli fuori; per non correre rischi potete anche aggiungere un cucchiaio di pangrattato al parmigiano che utilizzerete per foderarli.

Per insaporire ulteriormente il composto di ricotta potete aggiungere dei pomodorini secchi tagliati a pezzetti oppure del caciocavallo. In alternativa ai peperoni potete realizzare una salsa ai piselli seguendo la stessa ricetta!

Ingredienti per 6 persone:

    • 500 gr. ricotta fresca asciutta
    • 100 gr. parmigiano grattugiato
    • 2-4 fili di erba cipollina
    • pistacchi di Bronte (facoltativo)
    • 2 uova
    • 2 cucchiai di farina 00
    • sale, pepe
    • olio d’oliva
    • pangrattato

Come preparare gli sformatini di ricotta

Mettete la ricotta fresca in una ciotola e lavoratela con un cucchiaio. E’ importante che la ricotta sia asciutta. Aggiungete il parmigiano grattugiato, il trito di erba cipollina, i pistacchi tritati grossolanamente, sale e pepe. Amalgamate il tutto ed aggiungete i 2 tuorli d’uovo (tenete da parte gli albumi). Aggiungete 2 cucchiai di farina alla ricotta.

In una ciotola a parte, aggiungete un pizzico di sale agli albumi e montateli a neve con le fruste elettriche.

Quando gli albumi saranno montati a neve, incorporateli all’impasto con movimenti circolari da basso verso l’alto, facendo attenzione a non far smontare gli albumi.

A questo punto, ungete gli stampini in alluminio con un filo d’olio d’oliva e infarinateli con del pangrattato.

Versate la ricotta negli stampini e riponeteli in una teglia con 2-3 dita d’acqua.

Gli stampini devono essere immersi nell’acqua per metà perché vanno cucinati a bagnomaria.

Riponete in forno preriscaldato a 180 C per 30-40 minuti

Gli sformatini di ricotta saranno pronti quando avranno un aspetto “rigonfio” e pungendoli con uno stuzzicadenti avranno una consistenza soffice ma soda.

Passate una lama di coltello tra il tortino e lo stampino e capovolgetelo sul piatto diaportata.

Decorate gli sformatini di ricotta con della granella di pistacchi.

Articolo di Carmine

ALTRE NOTIZIE
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
(Catanzaro)
-

Se preferite è possibile conservare la frolla in frigorifero per 2-3 giorni, oppure congelarla per circa 1 mese.
  Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura...

Pizza di carne: guida
Pizza di carne: guida
(Catanzaro)
-

Innanzitutto potete arricchire l’impasto della vostra pizza di carne con delle erbe aromatiche o spezie a piacere: prezzemolo, aglio e paprika affumicata.
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Catanzaro)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Catanzaro)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Catanzaro)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati