Semi di sesamo? Basta una MANCIATA per SGONFIARTI e combattere la STITICHEZZA

(Palermo)ore 10:29:00 del 06/12/2017 - Tipologia: , Salute, Scienze

Semi di sesamo? Basta una MANCIATA per SGONFIARTI e combattere la STITICHEZZA

I semi di sesamo sono i più preziosi tra i semi oleosi soprattutto per prevenire l’osteoporosi..

I semi di sesamo sono ricchi di nutrienti e sono i più preziosi tra i semi oleosi  grazie all’alto contenuto di sali minerali, carboidrati e proteine. Attualmente il sesamo viene coltivato in Birmania, Cina e India mentre in Europa viene coltivato soprattutto in Grecia e nel sud Italia. Possiamo distinguere tre principali specie di semi di sesamo: bianchi, neri e rossastri, i primi sono i più facilmente reperibili ma le proprietà nutritive sono molto simili. I semi di sesamo hanno tante proprietà benefiche: aiutano a prevenire l’osteoporosi, le malattie cardiovascolari e non solo: come i semi di zucca, ad esempio, aiutano ad abbassare il colesterolo. Ma scopriamo di più sulle proprietà di questi benefici semi oleosi.

Proprietà benefiche dei semi di sesamo

Dal punto di vista nutrizionale i semi di sesamo sono una delle principali fonti vegetali di calcio, contengono inoltre fosforo, magnesio, calcio, zinco, selenio e una buona quantità di proteine.

Aiutano a rinforzare le ossa: i semi di sesamo contengono molto calcio e sono quindi efficaci nella prevenzione dell’osteoporosi soprattutto durante il periodo della menopausa, come i semi di girasole che aiutano anche la produzione di collagene rendendo le ossa più elastiche. I semi di sesamo sono quindi una buona alternativa ai latticini per chi soffre di intolleranze, utili per rinforzare denti e ossa.

Riducono il colesterolo: grazie al contenuto di acido folico e vitamine del gruppo B, i semi di sesamo apportano all’organismo acido oleico e acido linoleico che aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo (LDL) aumentando i livelli di colesterolo buono (HDL). Sono anche un toccasana per l’apparato cardiovascolare come i semi di zucca, grazie alla presenza di lignani che tengono sotto controllo la pressione arteriosa.

Combattono la stitichezza e proteggono il fegato: i semi di sesamo aiutano a combattere la stipsi in quanto sono ricchi di fibre, così come i semi di chia , aiutano quindi a ritrovare la regolarità intestinale e a ridurre il gonfiore addominale, se assunti nelle giuste dosi: non più di una manciata al giorno. Grazie alla sesamina i semi di sesamo sono anche un valido alleato del fegato: questo importante elemento protegge il tessuto epatico dai radicali liberi che si accumulano durante il metabolismo, ciò grazie alla loro azione antiossidante.

Favoriscono la digestione: le fibre alimentari contenute nei semi di sesamo apportano benefici all’apparato digestivo: grazie alle mucillagini favoriscono la digestione. Le sue foglie, invece, vengono utilizzare per curare alcune problematiche legate allo stomaco soprattutto in caso di irritazioni gastrointestinali.

Antiossidanti e anticancro: i semi di sesamo, grazie al contenuto di selenio, svolgono un’azione antiossidante in quanto aiutano a contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi. In questo modo proteggono anche l’organismo dallo sviluppo del cancro al colon, grazie anche all’acido fitico.

Rinforzano il sistema immunitario e favoriscono lo sviluppo dei bambini: grazie al contenuto di zinco i semi di sesamo aiutano a rinforzare il sistema immunitario in modo naturale, così come i semi di lino. Spesso i semi di sesamo sono anche consigliati come integratori nella dieta dei bambini perché favoriscono la crescita e sono degli ottimi ricostituenti: non vanno però assunti prima dei due anni di età.

Ottimi in caso di ipertensione: i lignani contenuti nei semi di lino svolgono un’azione anti-ipertensiva, aiutano quindi a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Il consumo di questi preziosi semi aiuta anche a prevenire la formazione di placche sulle pareti delle arterie.

Migliorano la circolazione prevenendo la caduta dei capelli: i semi di sesamo aiutano a migliorare la circolazione sanguigna, questa caratteristica, abbinata a zinco e proteine, aiuta ad apportare benefici anche ai capelli prevenendone la caduta: è quindi utile in casi di calvizie.

Da: QUI

Articolo di Luca

ALTRE NOTIZIE
Le BEVANDE ZERO? Provocano la SINDROME METABOLICA! VIDEO
Le BEVANDE ZERO? Provocano la SINDROME METABOLICA! VIDEO
(Palermo)
-

Ecco di seguito la trascrizione di una parte dell’ intervento del Dott. Franco Berrino riguardo le bevande zero
Le bevande zero provocano la sindrome metabolica A detta del Dott. Franco...

Ecco le diete da seguire nel 2018
Ecco le diete da seguire nel 2018
(Palermo)
-

Perdita di peso: i regimi alimentari che faranno tendenza nel 2018
Perdita di peso: i regimi alimentari che faranno tendenza nel 2018 Secondo Alix...

GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
(Palermo)
-

Due articoli inseriti di soppiatto nella legge europea 2017 regalano i nostri dati sanitari alle multinazionali. Tutti i dettagli della nuova normativa
I nostri dati sanitari sono probabilmente quanto di più personale, privato...


(Palermo)
-


La nuova rete 5G (5a generazione) è da poco diventata realtà, l'azienda di...

Dieta del piatto unico: 5 chili in 5 giorni!
Dieta del piatto unico: 5 chili in 5 giorni!
(Palermo)
-

Spesso l’ossessione di bilance e calorie rischia di vanificare i buoni propositi di mettersi a dieta.
Spesso l’ossessione di bilance e calorie rischia di vanificare i buoni propositi...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati