Schiacciatine alle more e gorgonzola: guida passo passo

(Firenze)ore 21:31:00 del 25/08/2018 - Tipologia: , Cucina

Schiacciatine alle more e gorgonzola: guida passo passo

Continuate ad impastare finché il composto non prende corda, quindi versate anche l’olio a filo e impastate ancora con il cucchiaio di legno fin quando non sarà necessario utilizzare le mani.

Uno dei ricordi di fine estate che tutti abbiamo almeno provato, se non vissuto direttamente, è quello legato alla raccolta dell’uva. I grappoli bollenti dal sole caldo di fine stagione che vengono utilizzati per fare il vino, risotti e chiaramente la famosa ciaccia. Ispirati proprio da quest’ultima abbiamo perciò pensato ad una versione simile ma con le more, un frutto un po’ sottovalutato ma che pian piano si sta facendo strada sulle nostre tavole. La schiacciata alle more e gorgonzola, la nostra proposta del giorno, è un ricco e sfizioso antipasto. Il contrasto del gorgonzola farà spiccare l’acidità mista ad una nota di dolcezza delle more che allieteranno il palato ad ogni morso. Forse non vi abbiamo detto che ogni schiacciata alle more e gorgonzola è anche farcita dello stesso frutto: perciò ogni boccone sarà un’esplosione di gusto! Vi è venuta l’acquolina? A noi sì! Ecco la nostra ricetta!
Ingredienti per 4 schiacciatine
Acqua 250 g Farina 00 400 g Olio extravergine d'oliva 40 g Lievito di birra fresco 12 g Sale fino 5 g
PER FARCIRE E ACCOMPAGNARE
More 500 g Gorgonzola 200 g Zucchero 4 cucchiai Rosmarino q.b. Olio extravergine d'oliva q.b. Sale di maldon q.b.
Come preparare le Schiacciatine alle more e gorgonzola
Per preparare la schiacciata alle more e gorgonzola cominciate dall’impasto lievitato: sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente mescolando con un cucchiaio di legno (1), dopodiché versate il composto a filo in una ciotola con la farina (2). Continuate ad impastare finché il composto non prende corda, quindi versate anche l’olio a filo e impastate ancora con il cucchiaio di legno fin quando non sarà necessario utilizzare le mani (3).
Aggiungete il sale (4) e poi continuate ad impastare ancora per qualche minuto (5). Trasferite l'impasto in una ciotola unta e coprite con pellicola trasparente; lasciate lievitare in un luogo tiepido per un paio d’ore o comunque fin quando non sarà raddoppiato di volume (6).
Prima di tirare l’impasto versate le more in un recipiente (7), insaporite con lo zucchero (8), mescolate e tenete da parte. Recuperate l’impasto e trasferitelo sul piano leggermente infarinato (9).
Dividetelo in 8 pezzi uguali aiutandovi con un tarocco (10) e pirlate ogni pezzetto di impasto ripiegando i lembi verso il centro (11-12).
Formate una pallina (13), poi schiacciatela con il mattarello, o con la punta delle dita, (14) e trasferite le prime 4 focaccine sulla leccarda con carta forno. Disponete nel mezzo le more, che nel frattempo avranno macerato un po’, lasciando libero un bordo di 1,5 cm (15).
Adagiate sopra le 4 restanti focaccine (16) e schiacciate bene i bordi per far fuoriuscire l’aria sigillando accuratamente le estremità (17). Cospargete le focaccine con la restante parte di more (18) e pressate delicatamente per farle aderire (19). Cospargete con un filo d’olio (20) e lasciate lievitare una mezz'oretta nel forno spento. Riprendete le schiacciatine e preriscaldate il forno, intanto insaporite aggiungendo qualche aghetto di rosmarino e il sale (21), poi tagliate il gorgonzola a cubetti.
Cuocete le schiacciatine cuociono in forno statico a 190° per 40-45 minuti finché non saranno ben dorate (22). Non appena estraete la leccarda cospargete con i pezzetti di formaggio (23) e servite le vostre schiacciatine alle more e gorgonzola ancora calde (24)!
Conservazione
Le schiacciatine alle more e gorgonzola si conservano per 1 giorno in frigorifero. Per renderle nuovamente fragranti consigliamo di farle rinvenire qualche istante in forno prima di gustarle. Si sconsiglia la congelazione delle focaccine cotte o crude perché la frutta potrebbe rilasciare troppo liquido di vegetazione.
Consiglio
Le schiacciatine alle more e gorgonzola possono essere impreziosite con altri formaggi come per esempio blu di capra o Roquefort, invece la scelta del gorgonzola, se dolce o piccante, sta a voi!

Giallozafferano

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Firenze)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Firenze)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Firenze)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Firenze)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...

Vitello tonnato: guida
Vitello tonnato: guida
(Firenze)
-

Il vitello tonnato si conserva per 1-2 giorni al massimo in frigorifero, coperto con pellicola. E' preferibile conservare la crema da parte.
  VITELLO TONNATO RICETTA - Molti non sanno che il vitello tonnato, o vitel...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati