Reginette gamberi e peperoni, guida

(Milano)ore 13:39:00 del 07/09/2018 - Tipologia: , Cucina

Reginette gamberi e peperoni, guida

Per un tocco più saporito al vostro piatto potete aggiungere altre verdure a vostro piacimento, come ad esempio delle zucchine..

 

Le reginette gamberi e peperoni sono un primo piatto semplice e veloce da preparare ma allo stesso tempo dal sentore ricercato.

Non occorre essere esperti nella cottura del pesce, questo piatto è davvero alla portata di ogni cuoco, anche quelli meno provetti!

I gamberi sono un pesce utilizzato in molti modi in cucina: dagli antipasti, ai primi e secondi. Qui viene proposto come primo piatto in cui il delicato sapore dei gamberi si sposa bene con quello più deciso dei peperoni.

Un piatto raffinato ma non per questo con meno carattere. I peperoni non risultano pesanti: basterà cuocerli bene in padella per renderli più digeribili.

Un'idea sfiziosa e gustosa per un primo piatto originale.

Ingredienti

Reginette 320 g Gamberi atlantici 8 Peperoni rossi 70 g Peperoni verdi 70 g Vino bianco bianco 100 g Aglio 2 spicchi Prezzemolo 1 ciuffo Zafferano 1 bustina Peperoncino 1 Olio extravergine d'oliva 40 g Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

Come preparare le Reginette gamberi e peperoni

Per preparare le reginette ai gamberi e peperoni iniziate facendo scaldare in una padella capiente l'olio e fatevi rosolare l'aglio in camicia (1). Quando sarà rosolato toglietelo dalla padella. A questo punto aggiungete i gamberi che avrete ben lavato con abbondante acqua. Fate insaporire i vostri gamberi per due minuti circa (2). A questo punto aggiungete il vino (3).

Quando il vino sarà sfumato spegnete il fuoco, togliete i gamberi e metteteli da parte tenendoli al caldo (4). Passate ora alla preparazione dei peperoni. Prendete i peperoni, lavateli e asciugateli, quindi tagliateli a metà, togliete loro il picciolo verde esterno, i filamenti bianchi ed anche i semi interni (5). Quindi tagliateli ora in listarelle verticali e procedete tagliandoli a cubetti (6).

Unite il peperoncino nella padella con il fondo di cottura dei gamberi (7) e successivamente unite anche i peperoni così tagliati (8). Aggiustate di sale e pepe. Aggiungete quindi qualche mestolo dell’acqua di cottura delle reginette per legare meglio il composto (9).

Mettete nel frattempo a bollire l’acqua per la cottura delle reginette. A questo punto prendete la bustina di zafferano. Sciogliete lo zafferano contenuto nella bustina in poca acqua di cottura della pasta (10). Quando sarà completamente sciolto, aggiungete lo zafferano ai peperoni nella padella ed unite il prezzemolo (11). Ora sgusciate e pulite i gamberi (per la pulitura dei gamberi fate riferimento alla scuola di cucina: Come pulire i gamberi). Eliminate la testa e le zampette, sfilate il carapace e togliete la coda. Ricordatevi di eliminare anche il filamento dell’intestino sul dorso (12). I vostri gamberi sono pronti.

Avendo tutti i composti pronti, dedicatevi alla cottura delle reginette. Cuocete le reginette in abbondante acqua calda salata (13). Quando le reginette saranno leggermente al dente scolatele e continuate la cottura in padella finchè non assorbiranno lo zafferano, ottenendo una colorazione gialla. A cottura quasi ultimata aggiungete i gamberi sgusciati (14) e finite di cuocere (15).

Conservazione

Il piatto va consumato subito dopo la cottura. Si può conservare in frigorifero per al massimo un giorno, chiusa in contenitore ermetico. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per un tocco più saporito al vostro piatto potete aggiungere altre verdure a vostro piacimento, come ad esempio delle zucchine.

Giallozafferano

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Milano)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Milano)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Milano)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Milano)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...

Vitello tonnato: guida
Vitello tonnato: guida
(Milano)
-

Il vitello tonnato si conserva per 1-2 giorni al massimo in frigorifero, coperto con pellicola. E' preferibile conservare la crema da parte.
  VITELLO TONNATO RICETTA - Molti non sanno che il vitello tonnato, o vitel...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati