Prestiti in Svizzera per italiani: la guida

(Genova)ore 08:39:00 del 15/12/2018 - Tipologia: , Economia, Guide

Prestiti in Svizzera per italiani: la guida

Prestiti personali privati frontalieri. Principalmente stiamo parlando dei prestiti inerenti alla Svizzera, per gli italiani. .

 Sono diversi i documenti necessari per poter usufruire di questi prestiti, ed è necessario allegarli alle domande di credito. Se siete curiosi e volete saperne di più, continuate a leggere per non perdervi nulla e rimanere aggiornati.

Multicrédit: prestito per frontalieri italiani in Svizzera

Iniziamo subito parlando di cose importanti. Per poter ottenere un prestito personale per privati, dovete possedere il permesso G per frontalieri in Svizzera. Questo permesso è riservato ai soli frontalieri che lavorano in Svizzera, ma abitano all’estero, in questo caso l’Italia, e tornano almeno una volta alla settimana. Parliamo ora di Cashflex Multicrédit, dove potrete ottenere il vostro prestito, a condizioni molto vantaggiose. In questo caso è quindi necessario avere il permesso G. Quest’ultimo si ottiene solo a determinate condizioni: prima di tutto, bisogna lavorare in Svizzera presso lo stesso datore di lavoro, per una durata minima di tre anni. Inoltre, non bisogna avere dei precetti esecutivi in Svizzera, e il salario minimo netto deve essere di 2900 Chf al mese.

Se soddisfate questi requisiti, o avete già il permesso G, allora potete richiedere un prestito presso questo ente. Qui potrete infatti ricevere un prestito, con la massima discrezione, dai 3000 ai 300.000 Chf.

Per poter fare la richiesta di credito, non dovete far altro che inoltrare la richiesta direttamente online. Qui vi verrà spiegato che potete scegliere di quanto richiedere il prestito, e in quanti mesi intendete restituirlo. Una volta indicate queste due cifre, il sistema vi calcolerà immediatamente montante, interessi e cifra da restituire mensilmente. Se volete un preventivo, senza alcun obbligo, compilate il modulo che trovate in questa pagina e verrete ricontattati.

Crédits Conseiles: prestiti privati svizzeri per italiani

Abbiamo quindi visto uno dei molti enti che effettuano dei prestiti per frontalieri agli italiani. Vediamone quindi un altro. Crédit Conseiles affronta in modo diverso i presiti per frontalieri. Le richieste di credito qui hanno un tasso di interesse a partire dal 5,9%. Gli importi che vengono emessi vanno da 5000 a 250.000 Chf. Ed infine il credito può essere ripagato da 6 a 120 mesi.

La richiesta può essere fatta anche se avete già un altro prestito in corso. In caso abbiate bisogno di un’ulteriore entrata, la Crédits Conseiles vi permette di avere un raggruppamento del credito. In questo modo potrete ridurre il tasso, adattare la mensilità di credito ai vostri budget, e avere una sola fattura.

Per richiedere il prestito o il raggruppamento di credito, dovrete seguire tre semplici fasi. Prima di tutto dovrete compilare il modulo. Una volta compilato, va inviato per telefono, posta o fax. Insieme al modulo, dovrete inviare i documenti obbligatori, che vedremo tra poco. In questo modo riceverete una risposta definitiva nel giro di 24 ore.

I documenti obbligatori da allegare alla domanda sono: il permesso B/C che indica che siete dipendenti svizzera. Documenti che accertano che siete frontalieri, e che avete la residenza all’estero. Il percettore di rendita AVS o AI. Questa società è accreditata dalle banche, quindi molto sicura. Ha inoltre consiglio e assistenza personalizzati al vostro bisogno. Il finanziamento che viene emesso è su misura, in questo modo le mensilità di credito si adattano al vostro budget.

Per ottenere questo prestito dovrete soddisfare alcuni criteri base. Questi dipendono in particolare dalla vostra età, dalla vostra nazionalità e dalla residenza, dalla vostra situazione professionale, e quella finanziaria.

Una volta calcolato il budget, in funzione di oneri e reddito, vi verrà definito immediatamente l’importo massimo del credito al quale potete accedere. Anche in questo caso accedere ad un preventivo è molto semplice, basta seguire le istruzioni indicate qui di sopra, in modo da ottenere il tutto anche online.

Flash Credit: prestiti personali in Svizzera per frontalieri privati

Eccoci quindi all’ultima società che vediamo oggi, in grado di concedere un prestito personale ai frontalieri privati. La Flash Credit è la congiunzione tra i privati che chiedono un finanziamento e le banche che lo erogano. Grazie a particolari accordi infatti, questo ente vi permette di ricevere il vostro credito direttamente online, con soluzioni molto vantaggiose e personalizzate. Inoltre, sarete affiancati da un’ottima assistenza.

Il team di consulenza è sempre attivo, pronto a rispondere ad ogni vostro dubbio, per darvi un consiglio per migliorare le vostre condizioni, grazie a prestiti per frontalieri privati.

I requisiti imposti da Flash Credit sono molto semplici. Prima di tutto è necessario essere maggiorenni. Il limite di reddito mensile deve essere dai 2500 Chf ai 3000netti. Il credito deve avere una mensilità minima di sei mesi.

Per i dimoranti, con un permesso B, è necessario che abbiano un’anzianità lavorativa di almeno sei mesi. I documenti necessari in questo caso sono la carta d’identità o il passaporto e gli ultimi tre stipendi.

I frontalieri, con permesso G, devono avere un’anzianità lavorativa complessiva di almeno tre anni. In questo caso i documenti obbligatori da allegare alla domanda di prestito sono la carta d’identità, o il passaporto, gli ultimi tre stipendi, la dichiarazione del datore di lavoro, che deve specificare la data di assunzione, il certificato dello stato famiglia, il contratto di locazione ed infine l’estratto conto italiano o svizzero, precisamente gli ultimi tre mesi.

Per richiedere un preventivo del vostro prestito, dovete semplicemente compilare il piccolo modulo e nel giro di 24/48 riceverete una risposta con il vostro preventivo su misura.

Anche in questo caso è possibile richiedere il prestito direttamente online. Vi basterà compilare il modulo online e se ritenuti idonei, riceverete direttamente il vostro credito, senza dovervi muovere da casa. Ricordate di allegare tutti i documenti obbligatori, altrimenti la vostra richiesta verrà automaticamente rifiutata.

Abbiamo quindi visto come sia semplice ottenere un prestito per frontalieri privati dalla Svizzera, l’importante è avere tutti i documenti necessari e i permessi per frontalieri, e non dimenticarsi di allegarli alle domande di credito.

QUI

Articolo di Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Dazi Usa: la lista nera americana sui prodotti italiani
Dazi Usa: la lista nera americana sui prodotti italiani
(Genova)
-

I dazi americani costano alle esportazioni italiane 500 milioni di euro e potrebbero determinare un calo delle vendite del 20%.
DAZI USA AL VIA - Un risarcimento che gli Usa hanno ottenuto dalla Wto per gli...

Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
(Genova)
-

Il Governo ha definitivamente abbandonato l’estensione della flat tax con aliquota agevolata per le partite Iva con ricavi da 65 mila a 100 mila euro, che sarebbe dovuta entrare in vigore all’inizio del prossimo anno in base alla legge di bilancio 2019 ta
PARTITE IVA ANCORA TARTASSATE DAL GOVERNO - Cattive notizie in arrivo per il...

Diesel Euro 3, stop a Roma: 40mila imprese a rischio
Diesel Euro 3, stop a Roma: 40mila imprese a rischio
(Genova)
-

DIESEL EURO 3 VIETATI A ROMA - Provvedimenti contro il diesel anche a Roma.
DIESEL EURO 3 VIETATI A ROMA - Provvedimenti contro il diesel anche a Roma. Dal...

Tab Freeze: ecco come velocizzare Chrome
Tab Freeze: ecco come velocizzare Chrome
(Genova)
-

Chrome prova a ridurre l'impatto delle schede aperte in termini di occupazione di memoria RAM
TAB FREEZE COME FUNZIONA - Chrome rimane sempre il browser web preferito dagli...

Batosta sulle patenti: cosa cambia sui pagamenti
Batosta sulle patenti: cosa cambia sui pagamenti
(Genova)
-

Revocata l'esenzione dell'imposta sulle lezioni per il conseguimento della patente di guida“
Patente, incubo aumenti per la batosta Iva: cosa cambia (e chi dovrà pagare)...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati