Prato, nel piatto finiscono i granchi surgelati da un anno

PRATO ore 18:50:00 del 18/11/2014 - Tipologia: Cronaca, Salute

Prato, nel piatto finiscono i granchi surgelati da un anno

Una partita di pesce rubato era destinata ai ristoranti cinesi... dopo che già era stata rubata ad un altro ristoratore.

Se pensate che la situazione non sia completamente fuori controllo a Prato e dintorni, allora preparatevi a ricredervi. Siamo davvero in un mondo parallelo, dominato ormai da una comunità cinese che gli italiani li ha cacciati discriminandoli e pagandoli. Chi abitava lì, si è visto proporre una somma doppia rispetto al valore dell'abitazione pur di andarsene. E, naturalmente, lo ha fatto. Prato è un ghetto in mano ai cinesi, una città in cui la Politica se ne sta rintanata in un angolo.

Nei capannoni si lavora giorno e notte, nelle stanze in cui dormono gli operai si vive in dieci nello spazio destinato ad una famiglia con un solo bebé. Naturalmente le istituzioni non fanno nulla. Sono lì a guardare, sperando che questa sia la normalità. Invece non lo è. Perchè nei piatti degli italiani che decidono di concedersi una serata al ristorante è possibile trovare di tutto. Ivi compresi, udite udite, granchi surgelati da un anno. Avete capito bene. Cibo che bisognerebbe mandare al macero e che invece viene messo nei piatti di chi vuole regalarsi una serata diversa rispetto al solito. Ma come: già gli italiani non hanno soldi per tirare la fine del mese, e poi vengono anche presi per i fondelli in questo modo dai ristoratori cinesi? Già, perchè i colpevoli sono ancora una volta loro.

Il Nas dei carabinieri, il Corpo addestrato a scoprire queste situazioni, è intervenuto chiudendo un'indagine avviata addirittura nel dicembre del 2013. Un maxi sequestro di granchi congelati che erano stati rubati un anno fa a un commerciante cinese. Un quantitativo enorme, stoccato e trovato  in due magazzini alimentari gestiti da cittadini cinesi in via Becagli e via Mameli. La segnalazione è partita da un altro commerciante cinese che un anno fa – era il dicembre scorso – aveva segnalato il furto di una maxi partita di granchi conservata nel suo magazzino e destinata ai ristoranti cinesi della zona. Il commerciante aveva dichiarato alla polizia di aver subito un ingente furto e che la refurtiva rubata aveva un valore intorno ai 100mila euro.

In seguito alla segnalazione, i poliziotti si sono portati in zona ieri mattina e hanno fatto irruzione nei due magazzini appurando che il pescato congelato, corrispondente a 35 grosse scatole di granchi surgelati, di provenienza cinese, contenenti ciascuna 50 crostacei per un peso di circa 11 chili a scatola, era effettivamente stato messo in vendita al pubblico. Che schifo! E noi dovremmo mangiare questa roba? Secondo i primi accertamenti della polizia, sembra che il pesce fosse destinato a numerosi ristoranti cinesi della zona, per un valore complessivo di svariate migliaia di euro. Non basta che vengano arrestati i responsabili del furto: chi ha accettato di servire questa schifezza, deve pagare al più presto! Prato non si merita di fare questa fine e di conquistare la ribalta delle prime pagine solo per i reati che fanno i cinesi che lì vivono! Ma i politici che hanno permesso tutto questo, se ne devono andare!

Articolo tratto da: www.italianosveglia.com

Articolo di Albertone

ALTRE NOTIZIE
Bavaglio al web dall'Ue: vietato diffondere POST dei BLOG
Bavaglio al web dall'Ue: vietato diffondere POST dei BLOG

-

Il 12 settembre il Parlamento Europeo ad ampia maggioranza ha approvato la legge sul copyright.
Il 12 settembre il Parlamento Europeo ad ampia maggioranza ha approvato la legge...

New York sposa il Gender: ecco il sesso X
New York sposa il Gender: ecco il sesso X

-

Il genere indefinito diventa legge. Esultano le comunità Lgbt. I critici: “Rischio abusi”
Il genere indefinito diventa legge. Esultano le comunità Lgbt. I critici:...



-


Il miglior modo per perdere peso è mangiare! Sembra quasi anacronistico...

Ponte Morandi: lo strano scambio di mail nella notte tra il 14 e il 15
Ponte Morandi: lo strano scambio di mail nella notte tra il 14 e il 15

-

A poche ore dal crollo, Autostrade scrive a Cesi che risponde dimenticando il report allarmante di due anni prima e quindi assolvendo Autostrade
Partiamo dal principio. Nel 2015, Autostrade incaricò l’Ismes, del gruppo Cesi,...

SALUTE SPA: il DELITTO PERFETTO sulla sanita' tra POLITICA e ASSICURAZIONI
SALUTE SPA: il DELITTO PERFETTO sulla sanita' tra POLITICA e ASSICURAZIONI

-

Settantamila posti letto in meno in dieci anni. Centosettantacinque gli ospedali chiusi. Liste d’attesa sempre più lunghe che fanno aumentare la spesa privata
Settantamila posti letto in meno in dieci anni. Centosettantacinque gli ospedali...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati