Posti da non perdere Johannesburg

(Milano)ore 22:31:00 del 06/02/2018 - Tipologia: , Luoghi da visitare

Posti da non perdere Johannesburg

Soweto è stato costituito nel 1904 prevalentemente per dare alloggio ai lavoratori delle miniere poco fuori dal centro della città, successivamente questa segregazione prese atto ufficialmente con l’avvento dell’apartheid e la città di Johannesburg fu des.

COSA VEDERE JOHANNESBURG  - Una delle città più popolate dell'Africa e il suo mix culturale la rende affascinate ed energica ma al tempo stesso un luogo dove da sempre coabitano ricchezza e povertà; dall'eleganza delle vie del centro città, alle poverissime periferie, dai numerosi parchi verdi alle grigie discariche, Johannesburg è una città che vive di contrasti. 

Per chi vuole conoscere la città, una tappa d'obbligo è una visita al quartiere di Soweto, fondato per ospitare i sudafricani di colore e luogo-simbolo del movimento anti-apartheid. La zona ospita l'Apartheid Museum, il luogo che ricostruisce l'era dell'apartheid e delle rivolte, e il Mandela Family Museum. Per chi vuole conoscere Jizi, sono molti i luoghi da scoprire. 

Una città cosmopolita, centro economico del Continente, creativa e con una cultura sub urbana interessante. Non bastano due giorni, ma in così poco tempo è possibile assaggiarne almeno un pezzetto e capire perchè questa città dovrebbe essere inclusa in un itinerario di viaggio.

COSA VEDERE JOHANNESBURG  - Tour di Soweto

Il nome è un acronimo di South Western Township, questa township è una visita imperdibile per chiunque voglia scoprire del Sudafrica il cuore pulsante del Paese e della lotta contro l’apartheid. Rappresenta la township più grande e popolosa del Paese, si estende per circa 20km, a sud overt di Johannesburg,  e la popolazione potrebbe essere vicina ai 4 milioni di abitanti.

Soweto è stato costituito nel 1904 prevalentemente per dare alloggio ai lavoratori delle miniere poco fuori dal centro della città, successivamente questa segregazione prese atto ufficialmente con l’avvento dell’apartheid e la città di Johannesburg fu destinata a luogo per i bianchi.

Nel 1950 sempre più neri vennero rilocati dal centro di Johannesburg alla township, nel 1963, prese il nome di Soweto. Questa township ha vissuto una crescita incredibile come poco pianificata, sempre più stranieri o da altre parti del Sudafrica arrivavano alla ricerca di lavoro nelle allora fiorenti miniere d’oro. A questo boom si è accompagnata una crescita di povertà, altissima disoccupazione, mancanza di infrastrutture, elettricità e servizi igienici.

Oggi Soweto è una enorme congloemerato in cui le classi sociali si distinguono a loro volta in: Classe alta, media e povera, e spesse volte queste si guardano l’un l’altra, in un contesto di meting pot di culture sudafricane che si sono via via sviluppate in altrettante sub-culture.

Un tour a Soweto credo sia importante per cominciare il proprio viaggio in Sudafrica, alla scoperta delle bellezze naturali ma anche per comprendere cosa sia oggi il Paese di Nelson Mandela.

COSA VEDERE JOHANNESBURG  - Museo dell’apartheid

Questo museo è bellissimo, era incluso nella visita guida fatta con il tour di una giornata intera offerto da MoAfrika, e vale la pena di dedicargli 1 ora e mezza fino a 2 ore.

Un percorso che ci aiuta a ricorrere la storia del Sudafrica e dell’Apartheid fornendo foto, video, titoli di giornale. Una struttura bellissima per una mostra permanente interessantissima. il Museo ha anche una sezione di mostre temporanee incluse nel biglietto.

Ingresso: ZAR 80 adulti, ZAR 65 studenti

COSA VEDERE JOHANNESBURG  - African Craft Markets

Questo mercato a Rosebank da il suo meglio la domenica, che anche i due piani superiori sono aperti, un mercato di artigianato africano in cui anche la modalità di acquisto rappresenta bene la vita delle strade d’Africa, si contratta. Prodotti provenienti da tutto il Continente, diventato abbastanza turistico ma un bel luogo in cui passare qualche ora, mangiare, e comprare qualche souvenir da portare a casa.

Aperto dal lunedì al giovedi dalle 9:00 alle 18:00, il venerdì fino alle 19:00. La domenica e i giorni festivi dalle 9:00 alle 17:00.

Sito ufficiale: www.artandcraftmarket.co.za

COSA VEDERE JOHANNESBURG  - Melrose arch

Una sorta di isole completamente estrapolata dal contesto di Johannesburg in cui centro commerciale, ristoranti, bars e appartamenti di lusso fanno mondo a parte.

Un piccolo quartiere all’aperto lussuoso tra Rosebank e Sandton, però comodo e tranquillo per poter passeggiare senza troppe paure. Un microcosmo ricreato in cui si trovano numerosi ristoranti, tra cui un ottimo ristorante africano, con cucina di molte nazionali africani, il Moyo. Per godere delle serate estive e calde all’aperto.

COSA VEDERE JOHANNESBURG  - Quartieri creativi ed alternativi di Johannesburg

A prima vista Johannesburg sembra poco eccitante e poco creativa, un centro fatto di palazzi e quartieri residenziali di centri commerciali e ristoranti. Aree tranquille in macroaree meno sicure. Eppure anche la grande Joburg si sta facendo strada nel panorma creativo ed alternativo, gallerie d’arte, graffiti, bars e ristoranti alla moda.

COSA VEDERE JOHANNESBURG  - Maboneng

Questo quartiere, esattamente come Braamfontain, rappresenta il cambio culturale e generazionale della città come la rivalutazione urbana di un quartiere un tempo dismesso.

La domenica ed il primo Giovedi del mese, si tiene il Mercato principale presso l’Arts on Main, in cui deliziare palato presso gli stands gastronomici che variano dal cibo etiope al curry Durban, pietanze indiani. Al secondo piano invece si vendono oggetti fatti a mano tipicamente africano ma in stile utbano, un riadattamento del classico con i tempi contemporanei. La domenica invece le vie Fox street e Kruger Street, sono generalmente piene di persone che passeggiano e mangiano all’aperto.

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE
Monterrey, posti da visitare
Monterrey, posti da visitare
(Milano)
-

Nelle esposizioni si raccontano la storia del governo messicano, l’evoluzione delle sue leggi e il rapporto tra lo Stato e il popolo
COSA VEDERE MONTERREY - Viaggiate nelle Americhe e fate una sosta...

Foggia: i migranti pagavano 5 EURO per essere ACCOMPAGNATI a lavoro
Foggia: i migranti pagavano 5 EURO per essere ACCOMPAGNATI a lavoro
(Milano)
-

“Quando va bene il viaggio costa 5 euro, per il panino ne servono 3,50 e un euro e 50 per la bottiglietta d’acqua”. Marco Omizzolo, sociologo, responsabile scientifico della coop In Migrazione, enumera le cifre del caporalato.
“Quando va bene il viaggio costa 5 euro, per il panino ne servono 3,50 e un euro...

Citta' del Messico: posti da vedere
Citta' del Messico: posti da vedere
(Milano)
-

Per approfondire la tradizione messicana passate anche al Museo de Arte Popular: scheletri, mostri colorati, teatrini. E infine, al negozio del museo troverete i souvenir più interessanti (anche migliori rispetto ai mercatini).
COSA VEDERE CITTA' DEL MESSICO - Metropoli dalle mille anime (quella cosmopolita...

Ottawa, guida
Ottawa, guida
(Milano)
-

Costruito nei primi anni del XIX secolo, questo canale artificiale ebbe in un primo momento una funzione militare/difensiva, mentre oggi è unicamente un sito di interesse turistico, annoverato oltretutto tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco, dato che
COSA VEDERE OTTAWA - Ottawa è una città del Canada della provincia dell’Ontario,...

Vancouver, posti da vedere
Vancouver, posti da vedere
(Milano)
-

A rendere Vancouver la meta ideale per chi sceglie il Canada per una vacanza e alle persone che decidono di emigrare in Nord America alla ricerca di lavoro, è il fatto di rappresentare una delle città canadesi con le temperature più miti. Raramente, nei m
COSA VEDERE VANCOUVER - Secondo una classifica del settimanale inglese The...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati