Pere alla bella Elena: guida

(Firenze)ore 10:32:00 del 30/12/2018 - Tipologia: , Cucina

Pere alla bella Elena: guida

Le pere alla bella Elena sono un dessert classico, della cucina di tutti i tempi, che vanta numerose rivisitazioni... un esempio?.

 

 

Le pere alla bella Elena sono un dolce d'origine francese, tanto semplice da preparare quanto buono da mangiare! L'invenzione di questo dessert risale alla seconda metà dell'800 e fu ideato dallo chef Auguste Escoffier per celebrare la prima dell'operetta “La Belle Hélène” di Jacques Offenbach e commemorare la sua principale protagonista, Elena di Troia. Ma parliamo di questo golosissimo dolce che vi conquisterà sin dal primo sguardo, merito della colata di cioccolato a cui nessuno saprà resistere! Le pere saranno morbide, dolci e fondenti e il tutto sarà completato da una pallina di gelato alla vaniglia, che molti chef francesi sostituiscono con della crema chantilly! Le pere alla bella Elena sono un dessert classico, della cucina di tutti i tempi, che vanta numerose rivisitazioni... un esempio? Le nostre pere al vino e cioccolato!

Ingredienti

Pere kaiser sode 2 Zucchero 300 g Cioccolato fondente 160 g Acqua 1 l Cannella in stecche 2

PER GUARNIRE E ACCOMPAGNARE

Gelato alla panna q.b. Mandorle in scaglie q.b.

Come preparare le Pere alla bella Elena

Per preparare le pere alla bella Elena come prima cosa versate l'acqua in un tegame (1), aggiungete lo zucchero (2) e le stecche di cannella (3). Spostate sul fuoco e portate a bollore.

Nel frattempo sbucciate anche le pere (4) e quando lo sciroppo inizierà a bollire immergetele all'interno (5-6).

Lasciate cuocere per 25 minuti a fiamma media (7). Dovranno risultare morbide, ma ancora sode. A questo punto lasciatele intiepidire nel loro liquido di cottura. Nel frattempo tritate il cioccolato fondente (9) e scioglietelo a bagnomaria o in microonde (10). Non appena le pere saranno tiepide potrete impiattare: trasferitele su un piatto da portata e versate sopra il cioccolato fuso (11-12).

Sistemate accanto una pallina di gelato (13) e ricoprite la pera con delle mandorle a scaglie (14). Servite subito le vostre pere alla bella Elena (15)!

Conservazione

Le pere alla bella Elena si possono conservare in frigorifero all'interno del loro liquido di cottura per 4 giorni.

Consiglio

Potete aromatizzare l’acqua di cottura con un goccio di rhum e aggiungere anice stellato a piacere!

Giallozafferano

 

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Firenze)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Firenze)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Firenze)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Firenze)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Firenze)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati