Penne all'Arrabbiata: guida

(Bari)ore 09:27:00 del 16/10/2018 - Tipologia: , Cucina

Penne all'Arrabbiata: guida

Nel frattempo elimino la buccia dei pomodori (con l'apposito strumento o sbollentandoli per alcuni istanti), tolgo semi e filamenti, quindi riduco la polpa a listarelle..

 

Le penne all’arrabbiata sono un piatto tipico di Roma, diffuso in tutto il Lazio. Questa regione ci regala un piatto ormai divenuto parte della cultura culinaria dell’intero stivale, così come successo per gli spaghetti cacio e pepe e la pasta alla carbonara. Le penne all'Arrabbiata sono una specialità preparata con pochi e semplici ingredienti, ma dal sapore deciso, realizzata con un sugo di pomodori fatti saltare in aglio e peperoncino. Protagonista di molti film indimenticabili come la Grande Abbuffata di Ferreri o 7 chili in 7 giorni con Pozzetto, le penne all’arrabbiata sono una ricetta molto amata, spesso usata come spuntino notturno in occasione di raduni fra amici, perché di semplice e rapida realizzazione.

Il nome arrabbiata è singolare. In realtà pare derivi dal fatto che a causa del peperoncino chi mangia le penne all’arrabbiata rischia di diventare rosso in volto, tipico colore del volto delle persone arrabbiate, da cui appunto deriva il nome questo piatto.

Scegliete voi se arricchire questa pasta con del Pecorino romano DOP o gustarla così!

Conservazione

Si consiglia di consumare le penne all'arrabbiata appena preparate. In alternativa è possibile conservarle per 1 giorno in frigorifero.

Consiglio

Utilizzate anche il peperoncino fresco e guarnite ciascun piatto con del Pecorino romano!

INGREDIENTI

• 400 g di pomodori maturi

• 400 g di penne

• 1 peperoncino rosso

• 2 spicchi d'aglio

• olio

• prezzemolo qb

• pecorino romano qb

COME PREPARARE: PENNE ALL'ARRABBIATA

Taglio l'aglio a fettine sottili e in una padella faccio insaporire l'olio.

Aggiungo il peperoncino a listarelle. Nel frattempo elimino la buccia dei pomodori (con l'apposito strumento o sbollentandoli per alcuni istanti), tolgo semi e filamenti, quindi riduco la polpa a listarelle.

Prima di aggiungere i pomodori in padella, elimino l'aglio.

Cuocio la pasta in abbondante acqua salata. Intanto faccio andare il sugo a fiamma dolce. Passati sei minuti scolo le penne e termino la cottura in padella, col sugo.

Impaiatto e completo le penne con pecorino grattugiato e prezzemolo tritato.

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Bari)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Bari)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Bari)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Bari)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...

Vitello tonnato: guida
Vitello tonnato: guida
(Bari)
-

Il vitello tonnato si conserva per 1-2 giorni al massimo in frigorifero, coperto con pellicola. E' preferibile conservare la crema da parte.
  VITELLO TONNATO RICETTA - Molti non sanno che il vitello tonnato, o vitel...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati