Pan di pesche, guida

(Bologna)ore 19:21:00 del 13/08/2018 - Tipologia: , Cucina

Pan di pesche, guida

A questo punto la pesca andrà ridotta in pezzi abbastanza grandi e poi inserita all’interno di un mixer. Fate andare il tutto fino a quando avrete ottenuto un composto ben frullato ed omogeneo..

E’ un dolce che ci ha conquistati nelle sue versioni agli agrumi: con limone, mandarino e anche con l’arancia e la sua bontà ci ha convinti a provare una variante squisitamente estiva, il pan di pesche.

Soffice e profumata, questa torta diventerà il vostro pezzo forte dell’estate, da gustare a colazione o a merenda, sfruttando al meglio la stagione di questi frutti succosi e naturalmente dolci.

Il procedimento, furbo e veloce, non cambia: dopo averli pesati con cura, gli ingredienti si tuffano nel mixer e dopo qualche giro di lame l’impasto sarà pronto per la cottura! Il risultato è un dolce goloso che sarà apprezzato da tutta la famiglia.

Conservazione

Conservate il pan di pesche sotto una campana di vetro per 2-3 giorni. Potete congelare il pan di pesche dopo la cottura, magari già tagliato a fette per scongelare solo la dose necessaria all'occorrenza.

Consiglio

Accompagnate il pan di pesche con una pallina di gelato alla crema e sarà subito estate!

Ingredienti

  • 450 g di pesche
  • 280 g di farina 00
  • 90 ml di olio di semi
  • 170 g di zucchero
  • 90 ml di latte
  • 4 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito vanigliato

Preparazione

Per iniziare la preparazione del pan di pesche dovete partire proprio delle pesche, che dovranno essere lavate, sbucciate e private del nocciolo.

A questo punto la pesca andrà ridotta in pezzi abbastanza grandi e poi inserita all’interno di un mixer. Fate andare il tutto fino a quando avrete ottenuto un composto ben frullato ed omogeneo.

A parte in una terrina lavorate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben areato e spumoso. Utilizzate le fruste elettriche e lavorate il tutto all’interno della planetaria. Aggiungete quindi l’olio ed il latte, che deve essere a temperatura ambiente. Entrambi gli ingredienti andranno uniti a filo al composto così da non smontare le uova precedentemente montate.

Aggiungete quindi le pesche frullate e continuate a lavorare. E’ il momento degli ingredienti secchi, ovvero vanillina, lievito e farina, che dovrete setacciare precedentemente per evitare la formazione di grumi. Aggiungete poco per volta gli ingredienti secchi al composto e continuate a lavorare tutto fino a quando avrete ottenuto un composto ben omogeneo e liscio senza grumi.

Il composto così ottenuto andrà versato all’interno di una tortiera di 24 cm di diametro precedentemente imburrata e infarinata. I pan di pesca andrà messo in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti così da cuocersi perfettamente. Fate sempre la prova stuzzicadenti prima di sfornare la torta così da essere certi che sia ben cotta anche all’interno. Il vostro stuzzicadenti dovrà fuoriuscire perfettamente asciutto dalla torta: in caso contrario fate proseguire la cottura per qualche altro minuto.

Una volta pronta sfornate il pan di pesche, fatelo freddare e spolverizzate con dello zucchero a velo così da poterlo servire ai vostri ospiti.

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Pancotto del Gargano: come fare
Pancotto del Gargano: come fare
(Bologna)
-

Bastano questi pochi ingredienti infatti per dar vita a una pietanza autenticamente genuina e nutriente, capace di scaldare il cuore delle generazioni passate e future… per questo vi invitiamo a gustare il pancotto del Gargano con un buon bicchiere di vin
  La cucina contadina viene spesso definita povera perché realizzata con...

Ciambella abbraccio: guida passo passo
Ciambella abbraccio: guida passo passo
(Bologna)
-

Per preparare la ciambella abbraccio innanzitutto lasciate a temperatura ambiente sia le uova che la panna, poi sciogliete il burro in un pentolino e lasciatelo intiepidire.
  Diciamoci la verità, cosa c'è di meglio di un abbraccio? Quello caldo della...

Sandwich di pollo: guida
Sandwich di pollo: guida
(Bologna)
-

Tenete da parte le verdure e occupatevi del pollo arrosto: eliminate la pelle e le ossa e sfilacciatelo, raccogliendolo in una ciotola capiente (4): vi occorrono circa 300 g di pollo.
  Quanto volte vi sarà capitato di avanzare del pollo arrosto fatto in casa...

Crocchette di riso giallo con stracchino: guida passo passo
Crocchette di riso giallo con stracchino: guida passo passo
(Bologna)
-

Le crocchette di riso giallo e stracchino possono essere formate e conservate fino a 12 ore in frigorifero prima di passarle in uovo e pangrattate e poi cuocerle.
  Amanti del risotto alla milanese oggi vogliamo farvi strabuzzare gli occhi...

Frittata di cavolfiore: guida
Frittata di cavolfiore: guida
(Bologna)
-

Per preparare la frittata di cavolfiore come prima occupatevi di quest'ultimo. Staccate le cimette (in modo da ottenerne 400 g), lavatele e poi sbollentatele in acqua bollente e salata per una decina di minuti (2-3).
  La frittata è una delle ricette più classiche, semplice da preparare e amata...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati