Olimpiadi Rio, fuori la Pellegrini

(Genova)ore 19:19:00 del 15/08/2016 - Tipologia: Denunce, Sport Generici

Olimpiadi Rio, fuori la Pellegrini

La Russia segue invece a distanza con 61 mila dollari. L’Italia è al quinto posto con 185 mila dollari. .

 

L’ammontare dei premi va naturalmente messo in relazione con le medaglie d’oro conquistate. Per esempio Singapore nelle Olimpiadi moderne estive (escludendo quindi i Giochi invernali) non ne ha mai vinta nessuna, avendo portato a casa solo due argenti e un bronzo. L’Indonesia è salita invece sei volte sul gradino più alto del podio, così come l’Azerbaijan (per lotta libera e judo), mentre si è distinto di più il Kazakhstan con 16 ori (pugilato e sollevamento pesi). Niente di paragonabile con l’Italia, che di medaglie ne ha conquistate oltre 200

 

La Russia segue invece a distanza con 61 mila dollari. L’Italia è al quinto posto con 185 mila dollari. Non male, soprattutto se confrontata con gli altri Paesi europei. Il premio dell’Italia è infatti quasi tre volte quello elargito dalla Francia (66 mila dollari), che a sua volta è più del triplo della Germania (20 mila dollari). Per gli atleti statunitensi il bonus è solo di 25 mila dollari, e per quelli canadesi di 15 mila. Ai numeri uno sudafricani va invece una somma ben più consistente (36 mila dollari). Infine Regno Unito, Svezia e Croazia non offrono ai propri atleti invece nessun incentivo monetario.

 

Sport e soldi! Le Olimpiadi di Rio 2016 infatti non rappresentano solo un’occasione unica per gli atleti di mettere in risalto le loro doti agonistiche, ma sono anche un mezzo per guadagnare e mettere da parte un gruzzoletto.

 

Salire sul gradino più alto del podio è una grande soddisfazione per qualsiasi atleta. Ma alle Olimpiadi un incentivo in più, oltre alla fama e alla gloria, è legato al premio in denaro che i vari Paesi offrono ai migliori sportivi, per ricompensarli anche dell’impegno finanziario che hanno dovuto sostenere per raggiungere livelli di eccellenza.

soldi guadagnati grazie alla vittoria di una medaglia d’oro (ma anche d’argento e di bronzo) alle Olimpiadi fanno gola agli atleti e variano tra un paese e l’altro. E l’Italia si mostra uno dei paesi più generosi con i suoi atleti sul fronte del compenso per le medaglie vinte alle olimpiadi.

 

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

 

A questo bonus vanno poi aggiunti gli introiti, molto diversi a seconda della disciplina sportiva, legati ai vari contratti di sponsorizzazione, generalmente con le società di abbigliamento sportivo. «Le consistenti ricompense in denaro offerte da alcune nazioni aggiungono un’altra dimensione ai Giochi olimpici, rendendo il gusto della vittoria ancora più dolce» scrivono gli esperti di Statista, che hanno elaborato una graduatoria su questo argomento. Durante le Olimpiadi invernali di Sochi nel 2014, gli Stati ex sovietici erano stati molto generosi, destinando consistenti bonus ai vincitori del premio più ambito. In particolare l’Azerbaijan aveva offerto 255 mila dollari per ogni piazzamento al primo posto. E ai Giochi in corso a Rio de Janeiro, a cui partecipano 208 nazioni, la situazione non è molto diversa. Dopo Singapore, che destina al primo classificato un bonus di 753 mila dollari Usa, e l’Indonesia (383 mila dollari), ci sono infatti l’Azerbaijan (255 mila dollari) e il Kazakhstan (230 mila dollari).

 

 

Ma a livello pratico, di quanto stiamo parlando? Quanti soldi prende un atleta che vince una medaglia d’oro, d’argento e di bronzo? Scopriamolo.

 

Alle Olimpiadi di Rio 2016 ogni campione ha una motivazione in più per cercare di arrivare alla vittoria, soprattutto quelli italiani. Chiamatelo pure incentivo, stimolo o incoraggiamento, ma di certo a nessuno dispiace vincere una medaglia e contemporaneamente guadagnare del denaro.

 

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Smartphone e social dipendenti: come NON siamo piu' essere umani
Smartphone e social dipendenti: come NON siamo piu' essere umani
(Genova)
-

Smartphones, social e tutto il resto. La fine dell’umanità così come è sempre stata.
Ho sempre avuto una istintiva repulsione, o come minimo diffidenza, nei...

Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
(Genova)
-

L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un equivoco tutto italiano. Io non ho mai usato questa espressione. La decrescita ha un significato preciso e parte dall’assunto che noi viviamo in un mondo finito e con risorse f
L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un...

Perche' i nostri risparmi sono in pericolo
Perche' i nostri risparmi sono in pericolo
(Genova)
-

Questa volta il Cigno nero, per quanto potrà apparire incredibile, lo stiamo fabbricando da soli con le nostre mani, anzi per la precisione con le nostre bocche. Apriamo gli occhi e facciamoci sentire. Aiuteremo il cambiamento. Quello vero
Ho scritto questa lettera agli italiani, donne e uomini, madri e padri, ma...

Volete sapere le vere emergenze? In Italia 1,2 bambini vivono in condizioni di poverta'! assoluta!
Volete sapere le vere emergenze? In Italia 1,2 bambini vivono in condizioni di poverta'! assoluta!
(Genova)
-

L’organizzazione non governativa denuncia come in Italia 1,2 milioni di minori vivano in condizioni di povertà assoluta e come vi sia un enorme divario educativo tra quartieri poveri e ricchi delle città.
1,2 milioni di bambini e adolescenti vivono in Italia in condizioni di povertà...

Microchip negli umani? NON saranno facoltativi!
Microchip negli umani? NON saranno facoltativi!
(Genova)
-

Le tecnologie progettate specificamente per tracciare e monitorare gli esseri umani sono in sviluppo da almeno due decadi.
 Nel mondo virtuale, i software sono oggi in grado di osservarci in tempo reale,...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati