Obesita' in Italia: 57mila morti l'anno, 1 ogni 10 minuti

(Bologna)ore 15:04:00 del 01/10/2019 - Tipologia: , Denunce, Salute, Sociale

Obesita' in Italia: 57mila morti l'anno, 1 ogni 10 minuti

ITALIANI OBESI, UN DRAMMA NAZIONALE - Il governo Conte bis sta valutando l’introduzione di una tassa sulle merendine e sulle bibite gassate..

ITALIANI OBESI, UN DRAMMA NAZIONALE - Il governo Conte bis sta valutando l’introduzione di una tassa sulle merendine e sulle bibite gassate. Il primo ad aver lanciato questa proposta è stato Lorenzo Fioramonti, neo ministro dell’Istruzione, in un’intervista rilasciata il 2 settembre scorso al Corriere della Sera: “Vorrei delle tasse di scopo, per esempio sulle bibite gassate e sulle merendine […] L’idea è: ho un sistema di alimentazione sbagliato? Metto una piccola tassa e con questa finanzio attività utili, la scuola e stili di vita sani”. L’ipotesi è stata accolta positivamente dal Presidente del Consiglio, che alla festa di Fratelli d’Italia ad Atreju del 21 settembre l’ha definita praticabile. Già il giorno successivo, appena atterrato a New York per i lavori dell’Assemblea generale dell’Onu, Conte ha ritrattato però la sua posizione, precisando che “È prematuro dire se decideremo di sì”. Con molta probabilità, la marcia indietro è arrivata anche a causa dello stop di Di Maio e la pioggia di critiche degli alleati e dell’opposizione.

Salvini ha pubblicato un post dove il premier è ritratto con una merendina gigante tra le mani e la didascalia: “Nascondete subito crostate, flauti, cornetti e bonbon: arriva la tassa sulle merendine”. Al leader della Lega hanno fatto eco la deputata di Forza Italia Mariastella Gelmini – “Tra un po’ ci faranno pagare anche l’aria!”, ha scritto su Facebook – e Matteo Renzi, che si è detto ironicamente preoccupato per essere d’accordo con Di Maio. Anche il Codacons ha contestato la sugar tax, definendola da “fanta-fisco” e punitiva nei confronti dei consumatori.

ITALIANI OBESI, UN DRAMMA NAZIONALE -Abbandonando il facile sarcasmo che una proposta del genere può generare, bisogna chiedersi se è davvero tanto assurdo prevedere delle tasse di scopo per le bibite gassate e gli snack ad alto contributo di zuccheri. Leggendo alcuni dati, la risposta non può che essere un secco e deciso “no”. Il rapporto del 2019 redatto dall’Italian Barometer Diabetes Observatory Foundation, in collaborazione con l’Istat, dimostra infatti che un italiano adulto su due è obeso o sovrappeso. La situazione è poco meno grave tra i più giovani, dove l’obesità è un problema per uno ogni quattro. Tradotto in percentuali, il 46% degli adulti e il 24% dei minorenni italiani ha problemi, talvolta gravi, con il proprio peso. Ancora più allarmante è la stima dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che inserisce l’Italia tra i Paesi ad alto rischio di obesità infantile, subito dietro Spagna e Malta.

ITALIANI OBESI, UN DRAMMA NAZIONALE - IL CIBO-SPAZZATURA – Di fatto i dati sull’obesità sono riconducibili alle abitudini degli italiani: 1,9 milioni si definiscono amanti del cibo spazzatura: dai fritti alle bevante gasate. I più a rischio sono i millennials. È quanto emerge da una ricerca del Censis, secondo cui 1,2 milioni gli italiani si autodefiniscono ingordi e, tra i più voraci ci sono gli anziani e le persone a bassa scolarità. Nel panorama internazionale? Secondo il Censis, dati aggiornati al 2014, con il 10,3% di obesi l’Italia si colloca in Europa al penultimo posto (meglio di noi solo la Romania), molto al di sotto della media dei 28 Paesi (15,9%) e più ancora rispetto ai tassi di obesità di Australia (27,9%) e Stati Uniti (38,2%). In dieci anni però gli obesi nel nostro Paese sono aumentati del 4%. E le persone sovrappeso sono il 36,1% in Italia (+6% in dieci anni): un valore poco superiore alla media Ue (35,7%) e ai valori di Australia (35,5%) e Stati Uniti (31,9%). Il costo sociale attuale di obesità e persone sovrappeso è stimato in 30 miliardi di euro. Eppure, con l’arrivo di Donald Trump, la Casa Bianca allenta le norme per rendere più salutari i pasti scolastici, una delle battaglie dell’ex first lady Michelle Obama. Il nuovo ministro dell’Agricoltura, Sonny Perdue, ha posticipato la riduzione del sodio, attenuato la richiesta di cereali integrale e autorizzato il ritorno del latte dolcificato e aromatizzato.

LA PREVENZIONE – “L’obesità è una malattia curabile – ha dichiarato Michele Carruba, direttore del Centro di studio e ricerca sull’obesità all’Università degli Studi di Milano – ed è quindi necessario mettere in atto una serie di attività volte da un lato a sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione, dall’altro a rendere consapevole la classe politica e dirigente che affrontare l’epidemia di obesità è ormai necessario e non più procrastinabile”. Nei casi più gravi, dopo un’attenta valutazione interdisciplinare, una soluzione all’obesità può essere rappresentata dalla chirurgia bariatrica che, tramite il ricorso alle tecniche d’avanguardia oggi a disposizione, può consentire un calo di peso significativo. Secondo un’indagine condotta dal Centro di studio e ricerca sulla Sanità Pubblica dell’Università Milano Bicocca, infatti, con la chirurgia bariatrica il paziente può guadagnare oltre tre anni di vita, vissuta in condizioni di salute ottimali.

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE
La lotta al contante? Serve per far FALLIRE piccoli imprenditori e agricoltori
La lotta al contante? Serve per far FALLIRE piccoli imprenditori e agricoltori
(Bologna)
-

LA VERGOGNOSA LOTTA AL CONTANTE DEL GOVERNO PD M5S - Dite addio ai contanti.
LA VERGOGNOSA LOTTA AL CONTANTE DEL GOVERNO PD M5S - Dite addio ai contanti. Il...

Qualita' dell'aria, Italia prima in UE per morti da biossido azoto
Qualita' dell'aria, Italia prima in UE per morti da biossido azoto
(Bologna)
-

ITALIA E QUALITA' DELL'ARIA - L'Italia è il primo Paese in Europa per morti premature da biossido di azoto (NO2) con circa 14.600 vittime all'anno ed è nel gruppo di quelli che sforano sistematicamente i limiti di legge per i principali inquinanti atmosfe
ITALIA E QUALITA' DELL'ARIA - L'Italia è il primo Paese in Europa per morti...

Passata di pomodoro? Un grande alleato contro l'infertilita' maschile
Passata di pomodoro? Un grande alleato contro l'infertilita' maschile
(Bologna)
-

PASSATA DI POMODORO CONTRO L'INFERTILITA' MASCHILE - Da un ingrediente chiave della dieta mediterranea, immancabile condimento per pizza e pasta, un insolito 'antidoto' contro l'infertilità maschile.
PASSATA DI POMODORO CONTRO L'INFERTILITA' MASCHILE - Da un ingrediente chiave...

Sindrome dell'intestino irritabile: dieta
Sindrome dell'intestino irritabile: dieta
(Bologna)
-

La sindrome dell'intestino irritabile è una condizione molto comune e debilitante, che interessa circa il 10% della popolazione, soprattutto di sesso femminile e con un tasso più alto di prevalenza dai 20 ai 50 anni
SINDROME COLON IRRITABILE DIETA - La Sindrome del colon irritabile, chiamata...

Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
(Bologna)
-

Avere un tumore oggi costa al malato oltre 40mila euro all’anno
QUANTO COSTA UN TUMORE OGGI IN ITALIA - Per quali ragioni un paziente affetto...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati