News calcio: la serie A trema, si è costituito il boss del calcioscommesse

CREMONA ore 21:38:00 del 29/04/2015 - Tipologia: Calcio, Cronaca - Calcio

News calcio: la serie A trema, si è costituito il boss del calcioscommesse

News calcio: la serie A trema, si è costituito il boss del calcioscommesse. Hristiyan Ilievski, il macedone, lo «sfregiato» dal fisico massiccio e alto un metro e novanta che compare nei racconti di qualche calciatore che per causa sua ha passato anche un.

Hristiyan Ilievski, il macedone, lo «sfregiato» dal fisico massiccio e alto un metro e novanta che compare nei racconti di qualche calciatore che per causa sua ha passato anche un brutto quarto d’ora. Il suo arrivo all’ aeroporto bergamasco di Orio al Serio, dopo quasi quattro anni di latitanza dall’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti nell’inchiesta della Procura di Cremona sul calcioscommesse, potrebbe scoperchiare un nuovo Vaso di Pandora su malcostume delle partite combinate.

Perché quello che è ritenuto il capo incontrastato degli Zingari potrebbe confermare quanto già emerso dalle indagini e aggiungere altri nomi ai 130 destinatari dell’avviso di chiusura delle indagini (una settantina quello per cui il procuratore Roberto di Martino si appresta a chiedere il rinvio a giudizio). E ciò potrebbe accadere già doMani, quando comparirà davanti al gip Guido Salvini.

Il suo ruolo è considerato centrale perché era lui ad avere rapporti diretti con Tan Set Eng, detto Den, il singaporiano al vertice della struttura delle `combine´ internazionali, di cui gli `Zingari´ erano i pagatori, dopo aver contattato i calciatori che se la vedevano brutta se qualcosa andava storto ed erano costretti a restituire il soldi.

Reclutatore di atleti per taroccare le partite ma anche `castigamatti´ di giocatori ritenuti abbordabili, Ilievski potrebbe parlare soprattutto della ragione, documentata dai tabulati telefonici, della sua presenza a Formello, dove si allena la Lazio, con l’ex calciatore Alessandro Zamperini, amico dell’ex capitano biancazzurro Stefano Mauri il giorno prima di Lazio-Genoa del 14 maggio 2011 e della sua trasferta in Puglia in occasione di Lecce Lazio del 22 maggio dello stesso anno. In quell’occasione, il vice di Ilievsky, il montenegrino Almir Gegic avrebbe investito 400mila euro.

C’è anche il dettaglio, riferito da uno dei pentiti dell’inchiesta, Carlo Gervasoni, ex Piacenza, che aveva parlato di una fotografia che Ilievsky aveva nel suo cellulare e lo ritraeva sottobraccio a Mauri. Anche quella fotografia, per Gervasoni era nell’imminenza di Lazio-Genoa e gliel’aveva fatta vedere il macedone

Articolo di Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!

-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

Roma: sindaca Raggi condannata per falso
Roma: sindaca Raggi condannata per falso

-

Una “pena minima” per un processo pesantissimo dal punto di vista politico, che alla luce del regolamento interno al M5S potrebbe mettere a rischio la permanenza stessa della sindaca di Roma alla guida del Campidoglio.
“Il senso deve essere quello di condurre tutti i processi allo stesso modo. E...

Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!
Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!

-

Il cardinale da 35 mila euro al mese: in Vaticano scoppia un nuovo scandalo
L’amico e primo consigliere di Francesco, Oscar Maradiaga, predicava il...

Torino: ecco la REGINA DEI ROM! 400 auto di lusso e un castello
Torino: ecco la REGINA DEI ROM! 400 auto di lusso e un castello

-

Torino, la dolce vita della “regina” rom: ville, auto di lusso e soldi dal Comune
Altro che roulotte ed elemosine, la “regina” dei rom a Torino fa la bella vita a...

Unicef: ogni 3 euro che doni, 2 vanno a una societa' privata!
Unicef: ogni 3 euro che doni, 2 vanno a una societa' privata!

-

Unicef: se doni 3 euro, 2 vanno a una società privata. Ma per il fondo per l’infanzia va bene così L’affare Play Therapy Africa – Scoperta dei pm di Firenze nell’inchiesta sui Conticini. Ma il Fondo per l’infanzia ha deciso che va bene così
Su dieci milioni di donazioni versate ad associazioni umanitarie per aiutare i...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati