Muffin all'acqua: guida passo passo

(Trento)ore 23:16:00 del 26/02/2019 - Tipologia: , Cucina

Muffin all'acqua: guida passo passo

Non riuscite reperire i semi di lino e di chia? Potete sostituirli con frutta secca in granella come nocciole, noci o pistacchi!.

 

Li abbiamo fatti senza uova, senza glutine... i muffin sono sempre dolcetti molto graditi, dai classici alle varianti più disparate.

Vi tentiamo con un'altra ricetta alternativa per prepararli: i muffin all'acqua. Gustosi e light, i nostri muffin all’acqua sono una golosa variante in formato mignon della torta omonima, una morbida delizia espressa realizzata con pochi ingredienti.

Assenti giustificati sono uova, latte e burro che vengono sostituiti abilmente con olio di semi (dal sapore delicato) e acqua, protagonista indiscussa di questa furba ricetta che è garanzia di leggerezza e semplicità.

Una cascata di semi e una manciata di scaglie di cioccolato fondente impreziosiscono i muffin all'acqua e li rendono perfetti per una colazione o una merenda ricca di energia e gusto!

Conservazione

I muffin all'acqua si conservano un giorno a temperatura ambiente coperti con campana di vetro. È possibile congelarli dopo la cottura.

Consiglio

Non riuscite reperire i semi di lino e di chia? Potete sostituirli con frutta secca in granella come nocciole, noci o pistacchi!

Ingredienti

  • 200 g di farina 00

  • 80 g di zucchero

  • 1 bustina di vanillina

  • 2 cucchiaini di lievito vanigliato

  • 150 ml di acqua

  • 40 ml di olio di semi

    Ingredienti per spolverizzare

  • q.b di zucchero a velo

    Preparazione

    Per iniziare la preparazione dei muffin soffici all’acquadovete partire mescolando insieme gli ingredienti secchi in una ciotola. Unite, quindi, insieme la farina, lo zucchero, il lievito e la vanillina, setacciando gli ingredienti così da avere la certezza di non dar vita ad un impasto con dei grumi che sarebbe poco piacevole da consumare.

Fatto questo mescolate per bene tutti gli ingredienti ed aggiungete a filo l’olio di semi e l’acqua, che deve essere a temperatura ambiente. Amalgamate per bene il tutto fino a quando avrete ottenuto un composto ben omogeneo e liscio. È importante in questa fase fare attenzione alla presenza di grumi. Quindi dopo aver setacciato gli ingredienti mescolate energicamente così da essere certi che anche quei piccoli grumi presenti all’interno dell’impasto vengano rotti.

Quando avrete ottenuto un composto liscio potete trasferirlo all’interno di appositi pirottini inseriti all’interno di uno stampo per muffin. Questa piccola accortezza è molto importante. Qualora, infatti, utilizzaste solo i pirottini senza inserirli all’interno dello stampo la lievitazione dei vostri muffin farebbe perdere la forma originaria ai pirottini quindi avreste dei muffin soffici dall’aspetto poco gradevole. Inserendo, invece, i pirottini all’interno dello stampo sarete certi di avere dei muffin dall’aspetto più gradevole.

Riempite i pirottini per i 2/3 della loro capacità perché ricordate che il composto lieviterà in forno e quindi riempendoli troppo rischiereste delle spiacevoli fuoriuscite che rovinerebbero il risultato finale. I muffin soffici all’acqua sono quindi pronti per essere messi in forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti o fino a quando saranno dorati in superficie e quindi ben cotti. Per essere certi che la cottura sia terminata anche all’interno fate sempre la prova stuzzicadenti. In questo modo, infatti, avrete la certezza di servite dei muffin all’acqua perfettamente cotti.

Una volta pronti sfornate i vostri muffin all’acqua e spolverizzateli una volta freddi con lo zucchero a velo. Questi muesti muffin all’acqua vegan, dal momento che non contengono alcun derivato animale, saranno perfetti davvero per tutti, grandi e bambini.

In alternativa potete preparare una torta all’acqua o un ciambellone all’acqua all’arancia. Ottimi anche dei muffin all’acqua al cacao, sostituendo parte della farina 00 con del cacao amaro in polvere, o dei muffin all’acqua e yogurt, sostituendo parte dell’olio di semi con un vasetto di yogurt. Il risultato sarà comunque molto soffice e davvero particolare

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
(Trento)
-

Se preferite è possibile conservare la frolla in frigorifero per 2-3 giorni, oppure congelarla per circa 1 mese.
  Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura...

Pizza di carne: guida
Pizza di carne: guida
(Trento)
-

Innanzitutto potete arricchire l’impasto della vostra pizza di carne con delle erbe aromatiche o spezie a piacere: prezzemolo, aglio e paprika affumicata.
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Trento)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Trento)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Trento)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati