Milena Gabanelli sputtana l'industria dei farmaci!

(Torino)ore 08:45:00 del 14/10/2016 - Tipologia: Denunce, Salute

Milena Gabanelli sputtana l'industria dei farmaci!

Perché, come sottolinea Kathleen Boyle, managing editor di Citi GPS, il 70% dei fondi si è concentrato “nell’ultimo miglio”, cioè nel mercato consumer..

“Il marketing del farmaco”: clamorosa inchiesta di Report che svela il mondo dei famaci (video)

“Il marketing del farmaco”: clamorosa inchiesta di Report che svela il mondo dei famaci (video)

Uno dei molti servizi di Report che nell’ultimo periodo si occupa anche di Banche.

Il fintech spinge, le banche si muovono. Le filiali sono sempre meno, mutano il loro ruolo: transazioni sullo smartphone e consulenza di persona. Cambiano ruoli e struttura dei costi. Gli istituti sono tech company, ma pensano a digitalizzare (e ottimizzare) processi già familiari, trascurando il nuovo che avanza. Ecco perché, nonostante una potenza inferiore, il fintech può giocarsi la partita. Alla fine, però, la collaborazione tra vecchio e nuovo s’imporrà sulla competizione. Questo è lo scenario emerso dal report Digital Disruption di Citi. Che si chiede: siamo già al punto di non ritorno?

Per capire dove va la finanza occorre capire dove vanno i soldi. Nel 2010 gli investimenti privati in società fintech erano1,8 miliardi di dollari. Fino al 2013, andatura costante ma senza strappi: 2,1 miliardi nel 2011, 2,4 nel 2012, 4 nel 2013. Poi l’accelerazione: 12 miliardi investiti nel 2014 e 19 nel 2015. Mercato decuplicato nel giro di un lustro. Cifre che vanno a impattare sugli utenti. Perché, come sottolinea Kathleen Boyle, managing editor di Citi GPS, il 70% dei fondi si è concentrato “nell’ultimo miglio”, cioè nel mercato consumer. Per l’esattezza, il 73% degli investimenti punta su Sme (cioè piccole e medie imprese) e finanza personale (cioè soprattutto correntisti e clienti in cerca di prestiti). Sono i settori che costituiscono la fetta maggiore (il 46%) dei profitti bancari (il corporate banking si ferma al 35% e l’investment banking al 19%). Tradotto: buona parte delle risorse del fintech si concentra nel segmento più redditizio per gli istituti tradizionali. Che a questo punto devono scegliere se vedere erodere le proprie casse o rimpinguarle attraverso nuovi canali. Dovranno farlo in fretta.

Alle case farmaceutiche i malati fanno comodo e crediamo che probabilmente la fanno da padroni su una pubblicazione medica piuttosto che un'altra a discapito degli stessi malati e a vantaggio di medici e ospedali consenzienti.

E' il marketing del disease mongering: non serve vendere più medicine ai soliti malati, ma basta sensibilizzare la gente a nuovi consumi nel nome di una presunta attenzione alla salute. La vicenda rivelata da un'inchiesta di "E", il mensile di Emergency

Il nuovo business è dare medicine ai sani. E le case farmaceutiche fanno affari d’oro

Il marketing del farmaco”: clamorosa inchiesta di Report che svela il mondo dei famaci (video)

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE

(Torino)
-


Il programma più inutile del mondo (ma il poblema non è tanto l'inutilità quanto...

USA: gli imprenditori chiedono di lavorare GRATIS
USA: gli imprenditori chiedono di lavorare GRATIS
(Torino)
-

La crisi economica iniziata nel 2008 e pilotata dai poteri forti, sta ottenendo i frutti sperati, ovvero trasformare la schiavitù del lavoro in servilismo volontario, che è alla lunga ben peggiore e sopratutto umiliante.
La crisi economica iniziata nel 2008 e pilotata dai poteri forti, sta ottenendo...

GOVERNO: NUOVA STANGATA SULLE PMI
GOVERNO: NUOVA STANGATA SULLE PMI
(Torino)
-

In arrivo un balzello da mezzo miliardo di euro sulle Pmi. Gli imprenditori: “Il governo ha dimenticato le aziende”
Un’altra stangata sulle piccole e medie imprese. Il governo si accanisce ancora...

La (FALSA) crescita dell'occupazione? CONTRATTI DI 1 SOLO GIORNO!
La (FALSA) crescita dell'occupazione? CONTRATTI DI 1 SOLO GIORNO!
(Torino)
-

Il nuovo inno del PD per le elezioni: Lettera a Pinocchio.
Sono leggi studiate ad arte: da un lato consentono agli Amici imprenditori di...

Andiamo in BANCAROTTA per una FINZIONE chiamata DEBITO
Andiamo in BANCAROTTA per una FINZIONE chiamata DEBITO
(Torino)
-

A causa di Wall Street e del mercato azionario globale oggi ci sono almeno 700mila miliardi di dollari di titoli fraudolenti in sospeso conosciuti come “derivati”, pronti a collassare. un valore che ammonta a oltre dieci volte il prodotto interno lordo de
IL MONDO INTERO STA ANDANDO IN BANCAROTTA A CAUSA DI UNA IDEA CHIAMATA DEBITO...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati