Mezze maniche con crema di carciofi e scampi: guida

(Arezzo)ore 12:36:00 del 05/01/2019 - Tipologia: , Cucina

Mezze maniche con crema di carciofi e scampi: guida

Provate a sostituire gli scampi con dei gamberi o delle mazzancolle..

 

I carciofi sono un ingrediente tipico della tradizione italiana. Un alimento stagionale, che compare con i primi freddi e scompare prima dell’arrivo delle calde giornate. Molto utilizzato in cucina, è in grado di formare ed arricchire antipasti, primi e secondi. E perché no per i più audaci c’è anche la possibilità di utilizzarlo per ideare dolci stravaganti! Un ortaggio molto versatile negli abbinamenti, ideale con la carne perfetto con il pesce. Nella ricetta che abbiamo scelto di proporvi oggi il carciofo si trasforma in una crema avvolgente, raccolta ad ogni assaggio tramite il formato di pasta scelto. Le mezze maniche infatti, grazie alla loro forma e alla rigatura sono perfette per trattenere questo tipo di condimento. Cimentatevi anche voi nella preparazione delle mezze maniche con crema di carciofi e scampi. Il loro accostamento terra e mare vi conquisterà.

Ingredienti

Carciofi 1 kg Patate 200 g Cipolle rosse 80 g Scampi 8 Brandy 50 g Olio extravergine d'oliva 80 g Prezzemolo 1 ciuffo Vino bianco 60 g Aglio 1 spicchio Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

Come preparare le Mezze maniche con crema di carciofi e scampi

Per preparare le mezze maniche con crema di carciofi e scampi iniziate dalla pulizia dei carciofi. Strappate via le foglie più esterne (1) ed eliminate la punta dei vostri carciofi (2). Quindi tagliateli a metà (3) ed eliminate la barbetta interna, aiutandovi con un coltellino.

Tagliate ogni metà del carciofo a fettine (4) e tenetele da parte (per non farli annerire potete metterli in una ciotola con acqua fredda e del succo di limone). Tritate anche la cipolla rossa finemente (5) e tagliate le patate a cubetti di circa 1 cm (6).

Versate l’olio d’oliva in un tegame e unite la cipolla (7), lasciatela appassire leggermente e aggiungete anche le listarelle di carciofi (8). Mescolate il tutto e sfumate con il vino bianco (9).

Unite un mestolo di acqua calda (10), e insaporite con sale e pepe. Aggiungete anche le patate (11) e coprite nuovamente con un mestolo di acqua calda (12).

Cuocete a fiamma viva per 10-15 minuti, aggiungendo altra acqua al momento del bisogno (13). A questo punto travasate il condimento in un bicchiere del mixer (14) e frullate fino ad ottenere una crema omogenea e piuttosto liscia (15).

Prendete i vostri scampi e lavateli sotto l’acqua corrente, quindi con l’aiuto di una forbice intagliate la pancia degli scampi per metà (16). Tritate il prezzemolo finemente (17) e cuocete le vostre mezze maniche in abbondante acqua bollente, salata a piacere (18).

Nel frattempo che la pasta arriverà a cottura, fate scaldare 40 gr di olio con uno spicchio d’aglio in una padella ben capiente, quando l’aglio sarà leggermente dorato eliminatelo e aggiungete gli scampi. Sfumate con il brandy (19) e lasciate cuocere per circa 4 minuti a fuoco vivace, quindi spolverizzate con il prezzemolo (20), coprite con un coperchio (21) e spegnete il fuoco.

Nel frattempo versate la vostra crema di carciofi in un tegame, scolate la pasta al dente e unitela alla crema di carciofi (22), amalgamando bene (23). Impiattate e in ultimo aggiungete gli scampi (24).

Conservazione

Conservate le mezze maniche con crema di carciofi e scampi in frigorifero per 1 giorno al massimo, chiuse in un contenitore ermetico.

Consiglio

Provate a sostituire gli scampi con dei gamberi o delle mazzancolle.

Giallozafferano

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
(Arezzo)
-

Se preferite è possibile conservare la frolla in frigorifero per 2-3 giorni, oppure congelarla per circa 1 mese.
  Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura...

Pizza di carne: guida
Pizza di carne: guida
(Arezzo)
-

Innanzitutto potete arricchire l’impasto della vostra pizza di carne con delle erbe aromatiche o spezie a piacere: prezzemolo, aglio e paprika affumicata.
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Arezzo)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Arezzo)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Arezzo)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati