Marmellata di peperoni, guida

(Bologna)ore 13:01:00 del 03/08/2018 - Tipologia: , Cucina

Marmellata di peperoni, guida

Il vostro aperitivo avrà una marcia in più e racchiuderà uno spicchio d'estate da condividere con amici e parenti!.

Se parliamo di marmellata probabilmente penserete subito alla colazione del mattino con burro e pane tostato. Ma chi ha detto che le marmellate devono essere preparate solo con la frutta?

Oggi infatti abbiamo realizzato la marmellata di peperoni, perfetta da preparare in estate quando i peperoni abbondano negli orti e regalano tutta la loro dolcezza. Potrete conservarla in dispensa e servirla durante il resto dell'anno con salumi e formaggi, stagionati e non. Il vostro aperitivo avrà una marcia in più e racchiuderà uno spicchio d'estate da condividere con amici e parenti! E se cercate altre idee sfiziose per portare in tavola un tris di marmellate, provate a realizzare anche quella di cipolle di Tropea e quella di peperoncini!
Ingredienti
Peperoni rossi 1 kg Zucchero 200 g Aglio 2 spicchi Peperoncino secco 2 Sale fino 5 g
Preparazione
Per preparare la marmellata di peperoni come prima cosa lavate i peperoni, poi tagliate la calotta superiore con il picciolo (1) ed eliminate i semi interni (2). Dividete i peperoni a metà per il senso della lunghezza (3),  rimuovete i filamenti interni (4) e dividetelo ancora a metà (5), infine ttagliatelo a tocchetti di media grandezza (6). Procedete in questo modo anche con gli altri peperoni e tenete da parte.
Sbucciate gli spicchi d'aglio e tagliateli a rondelle molto fini (7). In una casseruola capiente versate i peperoni (8), l'aglio (9),  il peperoncino a pezzi, lo zucchero (11) e il sale (12).
Mescolate il tutto (13) e cuocete a fuoco medio, rimestando di tanto in tanto se necessario. Munitevi di un termometro da cucina e lasciate cuocere fino a che non avrete raggiunto la temperatura di 108°. A questo punto spegnete il fuoco (15)
e trasferite la marmellata all'interno di un passaverdure posto sopra ad una ciotola. Girate la manopola (16) fino a ridurre i peperoni in una purea (17). Se la marmellata è ancora ben calda potete proseguire, altrimenti dovrete scaldarla nuovamente in microonde o nel tegame. Invasate quindi la marmellata bollente in uno o più barattoli di vetro sterilizzati (18).
Chiudete bene avvitando il tappo (19-20) e lasciate raffreddare completamente per almeno una notte. Prima del consumo assicuratevi che il sottovuoto sia avvenuto correttamente verificando che il tappo non faccia "click-clack" quando lo premete al centro. Per queste ed altre indicazioni, rimandiamo sempre alle informazioni in merito alle conserve fatte in casa del Ministero della salute.
Conservazione
Conservate in luogo fresco e asciutto e consumate entro un mese. Se aperta, conservatela in frigo e consumatela entro 3 giorni.
Consiglio
Profumate la vostra marmellata aggiungendo del basilico e utilizzate anche i peperoni gialli per un tocco di colore.
Se non amate l'aglio sostituitelo con della cipolla rossa di Tropea!

Giallozafferano

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Pizza di carne: guida
Pizza di carne: guida
(Bologna)
-

Innanzitutto potete arricchire l’impasto della vostra pizza di carne con delle erbe aromatiche o spezie a piacere: prezzemolo, aglio e paprika affumicata.
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Bologna)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Bologna)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Bologna)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Bologna)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati