Marinaleda, il Paese dove affittare una casa costa 15 EURO!

(Torino)ore 11:01:00 del 10/11/2017 - Tipologia: , Curiosità, Economia

Marinaleda, il Paese dove affittare una casa costa 15 EURO!

Se anche voi siete stanchi della crisi, la soluzione è trasferirsi in Andalusia, a Marinaleda per l’esattezza. Qui il clima è stupendo, vi è lo 0% di disoccupazione e per comprare una casa non serve il mutuo – basta dare un piccolo anticipo di 15 euro..

Se anche voi siete stanchi della crisi, la soluzione è trasferirsi in Andalusia, a Marinaleda per l’esattezza. Qui il clima è stupendo, vi è lo 0% di disoccupazione e per comprare una casa non serve il mutuo – basta dare un piccolo anticipo di 15 euro.

Come avrà fatto il sindaco a realizzare questo sogno? Scopriamolo insieme!

Marinaleda conta 2.700 abitanti. Tutti hanno un lavoro, uno stipendio fisso e una casa. I politici non percepiscono guadagni extra per amministrare il paese, ma lo fanno per pura passione. La società si basa sulla solidarietà e sull’uguaglianza.

Il sindaco, Juan Manuel Sánchez Gordillo, amministra il paese dal 1979. Permettendo l’occupazione di terreni abbandonati, ha creato posti di lavoro per ogni abitante della comunità di Marinaleda.

A Marinaleda ognuno coltiva il suo terreno e gli abitanti si impegnano a tenere pulite le strade. Si esportano verdure, legumi e olio d’oliva. Vi è un fortissimo spirito di collaborazione!

A Marinaleda pensano che “Otro mundo es posible”, ossia che “un altro mondo sia possibile”.

Ogni lavoratore, a prescindere dalla sua occupazione, percepisce 47 euro al giorno, dal lunedì al sabato. Tutti i cittadini possono costruirsi una casa, versando un semplice anticipo di 15 euro. Non servono nè mutui nè interessi.

Costruire una casa costa 15 euro al mese, al terreno e al progetto pensa il comune. Si pagano semplicemente i materiali da costruzione, basta mettere a disposizione la propria forza lavoro.

Il comune di Marinaleda offre servizi a basso costo, come l’asilo a 12 euro al mese. Insomma, la politica di Gordillo si basa sull’autosostentamento e sullo spirito collettivo.

Il sindaco è riuscito a realizzare un’idea molto rivoluzionaria, quasi utopica. Molti spagnoli, e non solo, desiderano trasferirsi a Marinaleda ma è molto difficile.

Di certo, Gordillo non vorrà mettere a rischio il sistema perfetto che è riuscito a mettere in piedi.

Forse, chi lo sa, con una donazione generosa, si potrebbe riuscire ad “accedere” a Marinaleda.

Che ne pensate? Credete che sia possibile realizzare un paese simile anche in Italia? Condividete il post con i vostri amici e fateci sapere cosa ne pensano!

Da: QUI

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE
Come truccare il viso dei bambini per Carnevale 2019
Come truccare il viso dei bambini per Carnevale 2019
(Torino)
-

Consigli e suggerimenti per realizzare il trucco perfetto di carnevale per i vostri piccoli e farli divertire con l'aspetto del loro personaggio preferito
Come truccare il viso dei bambini per Carnevale 2019 - Carnevale è entrato ormai...

Carnevali piu' belli d'Italia: quali visitare
Carnevali piu' belli d'Italia: quali visitare
(Torino)
-

Carnevali piu' belli d'Italia - Vuoi vivere tutto l'entusiasmo del Carnevale in Italia? Scopri i programmi di Venezia, Viareggio e Putignano, città simbolo degli eventi carnevaleschi.
CARNEVALI PIU' BELLI D'ITALIA - Non sarà di certo la festa della sincerità, ma...

Abruzzo? La Regione piu' CORROTTA d'Italia. LO STUDIO ISTAT
Abruzzo? La Regione piu' CORROTTA d'Italia. LO STUDIO ISTAT
(Torino)
-

L’11,5% delle famiglie abruzzesi, nel corso della vita, si è sentito chiedere denaro, favori, regali o altro in cambio di servizi e agevolazioni o ha dato soldi e regali in cambio di favori
L’11,5% delle famiglie abruzzesi, nel corso della vita, si è sentito chiedere...

Genitori insopportabili sui Social: smettetela!
Genitori insopportabili sui Social: smettetela!
(Torino)
-

I genitori su Facebook possono essere tanto amabili quanto insopportabili: foto pubblicate a raffica, pareri non richiesti, commenti fuori luogo e condivisione di bufale.
Genitori e Facebook: quando queste due grandi forze si incontrano, i risultati a...

Benvenuti in Italia, il Paese fondato sugli alibi e l'odio
Benvenuti in Italia, il Paese fondato sugli alibi e l'odio
(Torino)
-

Qual è il Paese in cui più studi, meno lavori? In cui le donne si laureano il doppio degli uomini, ma hanno il record di inattività? In cui gli stranieri laureati hanno paghe dimezzate rispetto ai loro colleghi italiani?
Stranieri, donne, giovani. Nella classifica delle categorie sociali più...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati