Le arance non vendono, gli agricoltori tagliano gli alberi per vendere la legna

(Milano)ore 08:07:00 del 31/03/2019 - Tipologia: , Ambiente, Denunce, Lavoro, Sociale

Le arance non vendono, gli agricoltori tagliano gli alberi per vendere la legna

Le arance Italiane (le migliori del mondo) non si vendono più: nei supermercati trovi quelle africane, mentre i nostri agricoltori sono costretti a tagliare gli alberi per vendere la legna…! .

Le arance non vendono, o meglio vengono vendute ai mercati a prezzi troppo bassi. Gli agricoltori hanno deciso così di tagliare gli alberi e vendere il legname. Lasceranno poi i terreni incolti in attesa di tempi migliori. Accade nella provincia di Taranto, a Palagiano, dove oggi si è registrato un’altro espianto di 180 alberi.

“Un chilo di clementine – polemizzano gli agricoltori – si vende a meno di 50 centesimi. Meglio dunque tagliare gli agrumeti, vendere il legname da ardere e lasciare i terreni incolti, in attesa di tempi migliori. Il problema, lamentano, è che dal Marocco arrivano arance che costano meno della metà dei quelle italiane. Inoltre, prima di arrivare nei nostri mercati, passano dalla Spagna per ottenere il marcio della Comunità europea.

Agrumi senza certificazioni

Anche la Coldiretti denuncia Agrumi senza certificazione che invadono impunemente i mercati mondiali. Le regole e certificazioni, infatti, valgono solo per gli agrumi italiani in uscita. Per quelli in entrata, al contrario, non ci sono controlli.

1,5 milioni di quintali invenduti

“Da novembre scorso – racconta il Presidente di Coldiretti Taranto, Alfonso Cavallo – abbiamo denunciato la grave crisi che il comparto agrumicolo della provincia di Taranto sta vivendo. A nulla sono valsi gli appelli alla Regione Puglia. Di 2,5 milioni di quintali di agrumi prodotti, ben 1,5 milioni sono rimasti invenduti. Non è pensabile che per farsi ascoltare dalla politica, gli agricoltori debbano arrivare a distruggere il prodotto o a eradicare gli alberi. Servono fatti, non solo annunci.

Importazioni dal Nord Africa

Coldiretti non manca di evidenziare pure gli effetti delle importazioni dal Nord Africa. Infatti, mentre gli agrumi tarantini non vengono venduti, aumentano le vendite di agrumi dai paesi africani e dal Sud America.

Coldiretti segnala che il Marocco, in soli due mesi, ha esportato in Italia 170 mila tonnellate di clementine. La richiesta è quindi quella di una stretta sui controlli degli agrumi importati dall’estero

Da: QUI

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
(Milano)
-

Avere un tumore oggi costa al malato oltre 40mila euro all’anno
QUANTO COSTA UN TUMORE OGGI IN ITALIA - Per quali ragioni un paziente affetto...

Dazi Usa: la lista nera americana sui prodotti italiani
Dazi Usa: la lista nera americana sui prodotti italiani
(Milano)
-

I dazi americani costano alle esportazioni italiane 500 milioni di euro e potrebbero determinare un calo delle vendite del 20%.
DAZI USA AL VIA - Un risarcimento che gli Usa hanno ottenuto dalla Wto per gli...

Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
(Milano)
-

Il Governo ha definitivamente abbandonato l’estensione della flat tax con aliquota agevolata per le partite Iva con ricavi da 65 mila a 100 mila euro, che sarebbe dovuta entrare in vigore all’inizio del prossimo anno in base alla legge di bilancio 2019 ta
PARTITE IVA ANCORA TARTASSATE DAL GOVERNO - Cattive notizie in arrivo per il...

Flixtrain: i treni low cost si diffondono in Europa, tranne che in Italia
Flixtrain: i treni low cost si diffondono in Europa, tranne che in Italia
(Milano)
-

FLIXTRAIN SI DIFFONDONO IN EUROPA TRANNE CHE IN ITALIA - Flixtrain, il treno low cost di Flixbus, amplia i suoi collegamenti uscendo dalla Germania, dove aveva inaugurato le sue tratte lo scorso anno.
FLIXTRAIN SI DIFFONDONO IN EUROPA TRANNE CHE IN ITALIA - Flixtrain, il treno low...

Giovani italiani dipendenti dalle scommesse sul web. Popolo di perdenti che non sogna piu'
Giovani italiani dipendenti dalle scommesse sul web. Popolo di perdenti che non sogna piu'
(Milano)
-

Secondo i dati di un rapporto ufficiale, nel Regno Unito sempre più adolescenti sono coinvolti nelle scommesse online. Il numero di giocatori tra gli 11 e i 16 anni è quadruplicato in due anni
ITALIANI DIPENDENTI DALLE SCOMMESSE ONLINE - Molte persone afflitte dalla...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati