La verità sulla Turchia e di Erdogan

BARI ore 12:48:00 del 17/12/2015 - Tipologia: Cronaca, Esteri, Politica - Turchia

La verità sulla Turchia e di Erdogan

Questo accordo appare particolarmente una svolta assurda dopo l’abbattimento del bombardiere russo Su-24..

L’Europa dovrebbe diffidare dalle azioni comuni con la Turchia, che minacciano di mettere a repentaglio i principi su cui si basa l’integrazione nella UE, si legge nell’articolo.

Sin dall’inizio erano fortemente contrari a questa strada i leader dei Paesi dell’Europa orientale.

Il contributo più significativo alla conclusione di questo “affare sporco”, come hanno bollato l’accordo l’opinione pubblica e i media, è stato dato dal cancelliere tedesco Angela Merkel, che ha messo pressione sui leader europei per accelerare i negoziati.

Così il premier ungherese Viktor Orban aveva dichiarato: “Non vogliamo affinchè i negoziati con la Turchia diano motivo di credere che Ankara sia la nostra ultima speranza di salvezza.”

E’ sorprendente come sotto il peso della crisi l’Unione Europea abbia ipocritamente chiuso gli occhi davanti alle numerose violazioni dei diritti uMani da parte di Ankara per andare incontro alle richieste di Erdogan.

Alla luce dei rapporti pubblicati da Mosca sulle spedizioni di armi turche ai jihadisti in Siria e sugli schemi fraudolenti per l’acquisto di petrolio di contrabbando del Daesh (Isis), non è chiaro come la Turchia possa contribuire a risolvere la crisi che sta al contrario contribuendo a peggiorare. Questo accordo appare particolarmente una svolta assurda dopo l’abbattimento del bombardiere russo Su-24.

Tuttavia, secondo il presidente del Consiglio d’Europa Donald Tusk, l’Europa non ha davvero altra scelta che fare un accordo con un Paese i cui principi e gli obiettivi si sono sempre molto distinti dal resto dell’Europa nel corso della storia, conclude la rivista.

Se l’Europa fa affidamento nella collaborazione con il presidente della Turchia, dovrebbe rendersi conto che il prezzo reale del suo “aiuto” è troppo alto, scrive la rivista americana “The National Interest”.

L’Europa dà corpo ad uno scenario veramente assurdo: l’accordo sulle misure per combattere l’immigrazione, in base al quale Bruxelles stanzierà 3 miliardi di euro alla Turchia e rafforzerà i negoziati sull’adesione, è probabile che serva solo ad assecondare la cupidigia di Recep Tayyip Erdogan, scrive la rivista “The National Interest”.

Contemporaneamente a quando la Turchia ha dimostrato la propria aggressività militare contro la Russia, che ha intensificato i raid contro i terroristi del Daesh in risposta agli attacchi terroristici di Parigi, i leader della UE contano su una collaborazione proficua con Erdogan, sottolinea “The National Interest”.

Articolo di Carmine

ALTRE NOTIZIE
Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?

-

Il Governo ha definitivamente abbandonato l’estensione della flat tax con aliquota agevolata per le partite Iva con ricavi da 65 mila a 100 mila euro, che sarebbe dovuta entrare in vigore all’inizio del prossimo anno in base alla legge di bilancio 2019 ta
PARTITE IVA ANCORA TARTASSATE DAL GOVERNO - Cattive notizie in arrivo per il...

Johnson&Johnson: amianto nel lotto di talco per neonati
Johnson&Johnson: amianto nel lotto di talco per neonati

-

Un nuovo caso con gravi ricadute per l'immagine del colosso e conseguenze potenzialmente molto pesanti dal punto di vista legale ed economico
JOHNSON&JOHNSON, RITIRATO LOTTO PER AMIANTO - La Johnson&Johnson sta...

Dl fiscale e legge di bilancio approvati salvo intese: cosa cambia
Dl fiscale e legge di bilancio approvati salvo intese: cosa cambia

-

Ecco alcuni dei principali provvedimenti collegati alla manovra approvati dal Consiglio dei ministri questa notte, che hanno dato il via libera a Decreto fiscale e legge di Bilancio 2020.
MANOVRA, COSA CAMBIA CON L'APPROVAZIONE DI QUESTA NOTTE - Un lungo e...

Spice, la droga simile alla cannabis che piace agli italiani che sta allarmando l'Europa
Spice, la droga simile alla cannabis che piace agli italiani che sta allarmando l'Europa

-

E’ arrivata anche sul mercato italiano La Spice, la droga sintetica simile alla marijuana.
SPICE, LA NUOVA DROGA DEGLI ITALIANI - Spice (o Black mamba) e krokodil. Sono i...

2 italiani su 3 scelgono prodotti Biologici: perche' conviene?
2 italiani su 3 scelgono prodotti Biologici: perche' conviene?

-

CONVIENE ACQUISTARE BIOLOGICO? - Quasi due italiani su tre (64%) acquistano prodotti alimentari biologici regolarmente (22%) o occasionalmente (42%).
CONVIENE ACQUISTARE BIOLOGICO? - Quasi due italiani su tre (64%) acquistano...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati