Italia, raddoppiati i poveri: ECCOLA LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL CHE VEDEVA MONTI!

(Bologna)ore 14:10:00 del 16/05/2018 - Tipologia: , Denunce, Lavoro, Politica

Italia, raddoppiati i poveri: ECCOLA LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL CHE VEDEVA MONTI!

Ridotti alla fame – Sale il numero dei poveri: cinque milioni. E in molte famiglie oramai non lavora più nessuno.

Aumentano gli italiani ridotti in uno stato di povertà assoluta. Secondo i dati forniti dal presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, nell’audizione in Parlamento sul Def (in pratica la vecchia finanziaria) nel 2017 il fenomeno ha toccato ben 5 milioni di italiani, quasi il 10% della popolazione residente, in aumento rispetto al 7,9% del 2016 e più che raddoppiato rispetto al 3,9% registrato nel 2008.

Le famiglie in povertà assoluta sarebbero 1,8 milioni, con un’incidenza del 6,9%, in crescita di sei decimi rispetto al 6,3% del 2016 (era invece del 4% nel 2008). La ripresa dell’inflazione nel 2017 spiega grosso modo la metà (tre decimi di punto percentuale) dell’incremento dell’incidenza della povertà assoluta, ha sottolineato Alleva.

“La restante parte – ha aggiunto il presidente dell’Istituto nazionale di statistica – deriva dal peggioramento della capacità di spesa di molte famiglie che sono scese sotto la soglia di povertà”.

Nel complesso, dunque, l’Istat stima che nel 2017 la povertà assoluta ha riguardato 154 mila famiglie e 261 mila individui in più rispetto al 2016. Dal punto di vista territoriale, i dati provvisori mostrano aumenti nel Mezzogiorno e nel Nord e una diminuzione al Centro.

L’aumento delle famiglie in povertà assoluta è inoltre sintesi di una diminuzione in quelle in cui la persona di riferimento è occupata, e di un aumento in quelle in altra condizione. E quindi, a proposito di lavoro (o meglio: di non lavoro) nel 2017 in 1,1 milioni di famiglie italiane “tutti i componenti appartenenti alle forze di lavoro erano in cerca di occupazione”, pari a 4 famiglie su 100, in cui non si percepiva dunque alcun reddito da lavoro, contro circa la metà (535mila) nel 2008, ha sottolineato ancora il presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, nel corso dell’audizione sul Def.

“Di queste – ha aggiunto Alleva – più della metà (il 56,1%) è residente nel Mezzogiorno. Nel complesso si stima un leggero miglioramento rispetto al 2016 (15mila in meno), ma la situazione al Sud è in peggioramento (13mila in più)”.

Insomma: tutti dati che vanno a configgere con le sventagliate di ottimismo sparse a piene mani dai vari Renzi e Padoan nel corso dei mesi passati, sulla stessa stregua della famosa – e mai vista – luce in fondo al tunnel blaterata anche da Mario Monti, un altro della compagnia dei bugiardi del sinistra-centro al governo.

E all’orizzonte si profila un’altra mazzata per l’economia e per le già mal ridotte famiglie italiane, con l’aumento dell’Iva che da gennaio 2019 avrebbe un effetto negativo sul prodotto interno dello 0,1%. L’impatto sui consumi interni sarebbe invece pari allo 0,2%.

A meno che un nuovo governo non provveda subito sventare questa sciagura, che ora qualche parte politica – ovvero i Pd – sventola come uno spauracchio, dimenticando di aggiungere che proprio dai loro esecutivi è stata partorita. Gli stessi che hanno messo in ginocchio milioni di italiani, bloccando l’economia e senza creare i presupposti per una ripresa.

Da: QUi

Articolo di Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Smartphone e social dipendenti: come NON siamo piu' essere umani
Smartphone e social dipendenti: come NON siamo piu' essere umani
(Bologna)
-

Smartphones, social e tutto il resto. La fine dell’umanità così come è sempre stata.
Ho sempre avuto una istintiva repulsione, o come minimo diffidenza, nei...

Bonus Bebe', Maternita', tasse su Coca Cola: tutte le novita' della MANOVRA 2019
Bonus Bebe', Maternita', tasse su Coca Cola: tutte le novita' della MANOVRA 2019
(Bologna)
-

Legge di bilancio, una pioggia di novità nella nuova Manovra 2019.
Legge di bilancio, una pioggia di novità nella nuova Manovra 2019. Sono oltre...


(Bologna)
-


Stop al condono, carcere per gli evasori confermato ma rimandato. Il decreto...

Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
Consumatori perfetti, cioe' INFELICI. Perche' SERVIAMO cosi'
(Bologna)
-

L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un equivoco tutto italiano. Io non ho mai usato questa espressione. La decrescita ha un significato preciso e parte dall’assunto che noi viviamo in un mondo finito e con risorse f
L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un...

Perche' i nostri risparmi sono in pericolo
Perche' i nostri risparmi sono in pericolo
(Bologna)
-

Questa volta il Cigno nero, per quanto potrà apparire incredibile, lo stiamo fabbricando da soli con le nostre mani, anzi per la precisione con le nostre bocche. Apriamo gli occhi e facciamoci sentire. Aiuteremo il cambiamento. Quello vero
Ho scritto questa lettera agli italiani, donne e uomini, madri e padri, ma...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati