Insalata di castagne: guida passo passo

(Torino)ore 08:06:00 del 26/10/2018 - Tipologia: , Cucina

Insalata di castagne: guida passo passo

L’insalata di castagne, una volta pronta, va consumata subito altrimenti le foglie di red chard e il pane perderanno di consistenza..

 

Quando si parla di ingredienti di stagione, difficilmente si pensa alle castagne, ma in realtà esistono tantissime ricette legate a questo tipo di frutta autunnale, iniziando dall'antipasto, per finire al dolce. Tuttavia la castagna può essere consumata sia fresca che cotta. Senza dubbio quella secca ha più durata, ed è adatta a tantissime preparazioni sia dolci che salate. Oggi vi proponiamo l'insalata di castagne, un piatto molto nutriente e facile da preparare. Prima di iniziare a preparare l'insalata, è necessario prima arrostire le castagne. Il primo passo è segnare il loro guscio esterno per impedire di farle esplodere, permettendo al vapore di fuoriuscire durante il processo di tostatura. Utilizzare un coltello per il pane per questo scopo, sia per segnare la tradizionale "X", sia per fare un unico taglio dritto. Adesso seguite gli utili suggerimenti di questa guida su come preparare l'insalata di castagne.

Ingredienti

Castagne precotte 150 g Insalata red chard 80 g Roquefort 80 g Pane 25 g Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai Peperoncino secco 1

PER IL DRESSING

Senape di Digione 2 cucchiai Miele 1 cucchiaio Succo di limone ½

Come preparare la Insalata di castagne

Per preparare l’insalata di castagne partite dai crostini: affettate il pane (1) e poi ottenete dei piccoli cubetti (2). Spostatevi ai fornelli e scaldate una padella con 1 cucchiaio d’olio (3).

Mentre questi dorano in padella aggiungete il peperoncino sbriciolato (4) e lasciate tostare ancora qualche minuto mescolando di tanto in tanto. Una volta pronti, teneteli da parte (5). Nella stessa padella, aggiungete il secondo cucchiaio di olio, e poi tuffate le castagne precotte (6).

Lasciatele saltare per 4-5 minuti affinché dorino e poi mettete anche queste da parte (7). Passate al dressing per la vostra insalata. Nel boccale di un mixer versate il succo di limone (8), poi la senape in grani (9), il miele (10) ed emulsionate il tutto con il mixer per ottenere la vostra salsina (11-12).

Per ultimo tagliate a tocchetti il roquefort, lavate e asciugate bene le foglie di red chard. Passate alla composizione dei piatti (13): versate l'insalata, guarnite con dei crostini di pane (14), il formaggio (15), le castagne (16) e il dressing (17). Mescolate bene il tutto e la vostra insalata di castagne è pronta: buon appetito (18)!

Conservazione

L’insalata di castagne, una volta pronta, va consumata subito altrimenti le foglie di red chard e il pane perderanno di consistenza. Si sconsiglia perciò qualunque forma di conservazione. Al massimo potrete preparare in anticipo il dressing e tenerlo da parte in frigo prima dell’uso.

Consiglio

Aggiungete dei pomodori secchi e un mix di olive verdi e nere per rendere ancora più gustosa la vostra insalata di castagne oppure della frutta secca. Invece al posto del roquefort potete utilizzare del gorgonzola! Al posto della senape preparate un dressing allo yogurt greco con tabasco e erba cipollina.

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Torino)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Torino)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Torino)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Torino)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...

Vitello tonnato: guida
Vitello tonnato: guida
(Torino)
-

Il vitello tonnato si conserva per 1-2 giorni al massimo in frigorifero, coperto con pellicola. E' preferibile conservare la crema da parte.
  VITELLO TONNATO RICETTA - Molti non sanno che il vitello tonnato, o vitel...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati