Influenza 2016-2017

(Roma)ore 12:34:00 del 16/12/2016 - Tipologia: , Salute

Influenza 2016-2017

Il Ministero della Salute prevede che saranno milioni le persone contagiate dal virus influenzale e gli esperti prevedono un picco fra gennaio e febbraio 2017..

L’arrivo dell’influenza stagionale 2016-2017 è atteso come di consueto per i mesi invernali, con la comparsa verso il periodo natalizio (per il freddo e per l’aumento del numero di situazioni a rischio, come le cene ed i veglioni festivi); in particolare i medici di famiglia del SIMG prevedono il picco dell’infezione per la fine di gennaio e l’inizio di febbraio.

Non è possibile prevedere con certezza come sarà questa stagione influenzale, anche se iniziano a registrarsi i primi casi. La diffusione dell’influenza avviene annualmente, ma tempistica, gravità e lunghezza della stagione variano di anno in anno. Le ultime ipotesi parlano di una possibile forma più aggressiva rispetto alla passata stagione 2015-16, per la presenza di due virus mai diffusi in passato.

Influenza 2016-2017, quanto dura? Ecco le info del Ministero della Salute su sintomi, picco, durata e rimedi naturali per bambini, anche senza febbre.

Influenza 2016-2017, ci siamo. Anche quest’anno sta per arrivare il tempo delle influenze.

Le scuole, in particolare quelle dei più piccini si svuoteranno e la produttività lavorativa scenderà.

Il Ministero della Salute prevede che saranno milioni le persone contagiate dal virus influenzale e gli esperti prevedono un picco fra gennaio e febbraio 2017.

Secondo la Società Italiana di Pediatria bisogna prestare molta attenzione a questo fenomeno perchè:

“L’influenza è una delle malattie infettive a maggior impatto sociale, poiché provoca ogni anno in Italia da 5 a 8 milioni di casi con circa 8.000 morti con alti costi economici per la Sanità pubblica.”

INFLUENZA 2016-2017 COME SARÀ

Secondo Fabrizio Pregliasco, esperto virologo dell’Università di Milano, il virus sarà più forte rispetto a quello dell’anno passato, quando furono colpite circa 4 milioni di persone:

“La stagione, salvo verificare l’andamento meteorologico, dovrebbe essere di intensità media, con 4/5 milioni di casi; oltre naturalmente ad altri 8/10 milioni dovuti alle forme determinate dagli altri virus respiratori..”

Secondo gli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità la composizione2016/17 conterrà una nuova variante antigenica di sottotipo H3N2 (A/Hong Kong/4801/2014) che sostituirà il ceppo A/Switzerland/9715293/2013 contenuto nel vaccino della presente stagione.

Il picco di contagio si avrà, molto probabilmente, tra gennaio e febbraio 2017.

INFLUENZA 2016-2017 SINTOMI

sintomi saranno molto simili a quelli degli anni passati: febbre, mal di testa, cefalea, naso che cola, tosse, dolori muscolari e senso di malessere generale.

Nei casi più gravi potrebbero riscontrarsi anche sintomi di influenza intestinale come nausea, vomito e diarrea. 

INFLUENZA 2016-2017 CURA

La cura va concordata con il proprio medico di base e potrebbe essere costituita dagli antivirali.

Gli antibiotici, invece, non hanno alcuna efficacia contro i virus influenzali che, nella maggior parte dei casi, possono essere affrontati con i classici medicinali sintomatici da banco, come il paracetamolo o gli antipiretici.

INFLUENZA 2016-2017 RIMEDI NATURALI

Qui si va sul classico: dal brodo di carne e verdure, utilissimo per rafforzare il sistema immunitario e immettere liquidi che idratano il corpo, al miele, per lenire raucedine e tosse, fino alla spremuta di arance, la cui vitamina C aiuta il sistema immunitario a recuperare più in fretta.

Per contrastare il fenomeno della congestione nasale gli esperti consigliano – per gli amanti dei rimedi naturali – l’espirazione di vapori caldi da una pentola con acqua bollente, nella quale disciogliere essenze balsamiche come eucalipto e timo.

Da provare, eventualmente, anche i rimedi omeopatici, utili anche per combattere la tosse, e le bacche di goji.

INFLUENZA 2016-2017 PREVENZIONE

Partiamo innanzitutto dall’igiene personale: lavarsi spesso e bene le mani è un ottimo modo per evitare, in special modo ai bambini, di ammalarsi.

A tale proposito l’ECDC (Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie) ha formulato quattro raccomandazioni:

1) Lavare le mani o, in assenza di acqua, utilizzare gel alcolici;

2) Coprire naso e bocca quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti usati e lavarsi le mani;

3) Rimanere a casa quando si sia affetti da malattie respiratorie febbrili, specie in fase iniziale;

4) Usare mascherine quando chi è affetto da sintomi influenzali si trovi in ambienti sanitari quali gli ospedali.

Chi non opta per il vaccino, negli ultimi anni sempre più controverso, può decidere di provare con l’assunzione preventiva e regolare di vitamina C e miele al castagno.

In particolare il miele al castagno ha proprietà organolettiche tali da rafforzare, notevolmente, il sistema immunitario.

Consigliatissimo per i bambini: un cucchiaio al giorno toglie l’influenza 2016 di torno.

Per gli adulti fumatori capire come smettere di fumare sarebbe un enorme passo avanti per evitare malattie.

INFLUENZA 2016-2017 BAMBINI

Come riferisce la Società Italiana di Pediatria

“È buona la consapevolezza delle mamme italiane dei rischi legati all’influenza. Quasi la metà (46,5%) dichiara infatti che l’influenza è una patologia altamente trasmissibile; più del 60% identifica correttamente nei bambini di età inferiore ai 4 anni la fascia più colpita; il 63% riconosce che, nelle forme più gravi, l’influenza può portare anche al ricovero ospedaliero”.

Quest’anno sono stati segnalati diversi casi di bambini con picchi di febbre molto alta, forti raffreddori e muco nelle vie respiratorie.

Oltre ai rimedi naturali già detti sopra, si consiglia di consultare il pediatra o di rivolgersi alla guardia medica.

Di solito l’influenza nei bambini viene curata con la tachipirina se la febbre supera i 38°, frequenti lavaggi nasali in caso di raffreddore e aerosol in caso di muco.

Antibiotici come l’Amoxina vengono prescritti solo nei casi di influenza più forte. La durata va dai 3-5 giorni ai 7-10 giorni.

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE

(Roma)
-


Dieta equilibrata? L'industria alimentare, negli ultimi decenni, ha investito...

Sentirsi sazi anche a dieta: ecco come fare
Sentirsi sazi anche a dieta: ecco come fare
(Roma)
-

Uno dei principali problemi quando ci si mette a dieta è la sgradevole sensazione di non sentirsi sazi.
Uno dei principali problemi quando ci si mette a dieta è la sgradevole...

Dieta e Limone per Perdere 3kg in 1 settimana
Dieta e Limone per Perdere 3kg in 1 settimana
(Roma)
-

La dieta del limone prevede un utilizzo importante di questo agrume poiché ricco di proprietà drenanti e depurative.
La dieta del limone prevede un utilizzo importante di questo agrume poiché ricco...

Diete lampo per perdere tanti Kg in poco tempo
Diete lampo per perdere tanti Kg in poco tempo
(Roma)
-

A parte rarissime eccezioni, a nessuno piace stare a dieta: per questo motivo, ogni volta che c’è necessità di perdere peso e si incappa in regimi alimentari che promettono grandi risultati in pochissimo tempo, la speranza si accende.
A parte rarissime eccezioni, a nessuno piace stare a dieta: per questo...

Dieta: l'orario CONTA. Quando NON mangiare
Dieta: l'orario CONTA. Quando NON mangiare
(Roma)
-

State seguendo una dieta e praticate anche regolarmente attività fisica ma non riuscite a ottenere risultati apprezzabili?
State seguendo una dieta e praticate anche regolarmente attività fisica ma non...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati