Galleria fascista (1937) salva Verona dall'alluvione: VIDEO

(Catanzaro)ore 16:23:00 del 07/11/2018 - Tipologia: , Cronaca, Sociale

Galleria fascista (1937) salva Verona dall'alluvione: VIDEO

Verona, l’incredibile galleria fascista che ha salvato la città dall’alluvione (Video) .

Fiumi in piena, inondazioni, acqua alta e gravi danni ovunque in Italia. Spesso a cedere sono gli edifici mal costruiti, opere che senza i dovuti crismi sono state edificate negli ultimi decenni e che adesso mostrano tutte le falle, in gran parte prevedibili.

Le conseguenze sono spesso drammatiche, tra morti, feriti e costi enormi che gli enti pubblici si trovano ad affrontare per salvare il salvabile o, più sovente, per la ricostruzione.

Eppure a Verona una grande opera ha impedito che la città venisse invasa dall’acqua. Si tratta della galleria Adige-Garda che collega il fiume da Mori a Torbole sul lato trentino del Garda.

Dal 1937 la galleria “salva” Verona

Una geniale e al contempo spettacolare galleria lunga dieci chilometri il cui scavo iniziò nel 1937 e che ha permesso di mettere in comunicazione il fiume Adige con il lago di Garda.

Un’opera di ingegneria idraulica di epoca fascista che funziona ancora benissimo e che ha di fatto salvato la città veneta dall’inevitabile inondazione.

Lo scolmatore, largo sette metri di diametro, ha la possibilità di muovere fino a 500 metri cubi al secondo dall’Adige verso il lago di Garda, senza che vi sia bisogno dell’utilizzo di azioni meccaniche poiché viene sfruttato il dislivello naturale di 100 metri, presenti fra l’ingresso e l’uscita.

L’apertura della galleria che permette di scaricare le piene del fiume all’altezza di Mori e deviare l’acqua nel Garda e di conseguenza nel bacino del Mincio e del Po, ha funzionato alla grande.

La paratia è stata aperta senza problemi e la galleria ha così deviato parte della portata del fiume, alleggerendo la pressione sul veronese. Niente danni, niente disastri che altrimenti si sarebbero verificati.

Ancora una volta, un’opera fascista si mostra per la sua efficacia e resiste alla prova del tempo. Non ditelo alla Boldrini.

[video]

Da: QUI

Articolo di Sasha

ALTRE NOTIZIE
Puglia: prima regione in Italia a dire STOP ALLA PLASTICA nelle spiagge
Puglia: prima regione in Italia a dire STOP ALLA PLASTICA nelle spiagge
(Catanzaro)
-

Anticipata di due anni la direttiva dell'Unione Europea, che pone come limite il 2021.
“Sarà certamente complicato, ma possiamo farlo”. Lo aveva scritto il governatore...

Clicca, spendi, crepa: la societa' schiava di FATTO
Clicca, spendi, crepa: la societa' schiava di FATTO
(Catanzaro)
-

Sapete come si addomestica un animale selvaggio? Gli si impongono delle regole. Lo si addestra a ubbidire usando premi o punizioni, portandolo a identificare l’obbedienza con il minor dolore o il maggior piacere
Sapete come si addomestica un animale selvaggio? Gli si impongono delle regole....

Sacerdote shock: 'ecco come la religione e' usata per CONTROLLARE LE PERSONE'. VIDEO
Sacerdote shock: 'ecco come la religione e' usata per CONTROLLARE LE PERSONE'. VIDEO
(Catanzaro)
-

“Il problema non è la fede, ma la religione come organizzazione, che viene usata come mezzo di controllo, per mettere le persone le une contro le altre”
La religione è un argomento controverso, e vorrei premettere in questo articolo...

Cina, ecco l'arma da FINE DEL MONDO
Cina, ecco l'arma da FINE DEL MONDO
(Catanzaro)
-

L’esercito cinese sta sviluppando dei super cannoni di nuova generazione al “plasma magnetizzato“.
L’esercito cinese sta sviluppando dei super cannoni di nuova generazione al...

L'occulto problema dei DISTURBI ALIMENTARI degli italiani
L'occulto problema dei DISTURBI ALIMENTARI degli italiani
(Catanzaro)
-

Centri insufficienti, mancanza di informazione, burocrazia esasperata: nonostante i dati allarmanti, chi soffre di questi problemi spesso non sa a chi chiedere aiuto per trovare una via d’uscita
Nessuno sa veramente cosa sia un disturbo alimentare finché non lo vive,...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati