Frittata di scammaro: guida passo passo

(Bologna)ore 07:12:00 del 31/03/2019 - Tipologia: , Cucina

Frittata di scammaro: guida passo passo

Altre varianti di questa saporita frittata prevedono l’aggiunta di pinoli e di pomodorini freschi..

 

FRITTATA DI SCAMMARO - Per arricchire il nostro ricettario della tradizione culinaria italiana ci siamo spinti fino al celebre Ippolito Cavalcanti, conosciuto come il Duca di Bonvicino, il grande gastronomo della cucina napoletana.

Nel suo famoso scritto “Cucina teorico pratica” del 1837, tra le specialità partenopee viene annoverata la frittata di scammaro, una particolare frittata di pasta che viene preparata senza uova. Un tempo si consumava in occasione della Quaresima poiché permetteva di portare in tavola una pietanza semplice ma appetitosa, senza infrangere il voto di astinenza dalle carni, come vuole la religione cattolica. L’origine del termine si pensa derivi dalla parola “scammarare” che in dialetto napoletano significa “mangiar di magro” e si riferiva ai monaci che rispettavano il digiuno imposto dalla Quaresima, distinguendosi dai monaci che, invece, per motivi di salute, erano autorizzati a mangiare carne durante il periodo di digiuno consumando i loro pasti nelle loro “cammere” ovvero le loro celle, per non turbare i loro confratelli. Cammarare quindi significava consumare la carne. Questa modesta ma stuzzicante ricetta è giunta ai giorni nostri e vale la pena provarla non solo nel periodo pasquale!

FRITTATA DI SCAMMARO - Conservazione

Conservate la frittata di scammaro in frigorifero e consumatela entro un paio di giorni al massimo.

FRITTATA DI SCAMMARO - Consiglio

Altre varianti di questa saporita frittata prevedono l’aggiunta di pinoli e di pomodorini freschi. Se desiderate una frittata più alta basterà utilizzare una padella del diametro di circa 27 cm.

Ingredienti per 6 persone

Spaghetti di grano duro g 420, olio d’oliva cl 12, aglio 1 spicchio grande, olive nere di Gaeta g 120, capperi salati g 50, alici salate 2, uva passa e pinoli g 40

Tempo di cottura: 30 minuti

Preparazione

Per prima cosa, pulire, sciacquare e fare a pezzetti le alici salate.

Prendete l’olio e mettetelo in un padella e fatevi rosolare l’aglio tagliato a metà.

Appena l’aglio sarà dorato, toglietelo dall’olio caldo e inserite le olive snocciolate e spezzettate.

Inserite subito anche i capperi lavati e tritati ben bene.

Fate rosolare il tutto a fuoco molto moderato per non più di una quarantina di secondi.

Non dovete far seccare le olive e i capperi.

Dopo, togliendo il pentolino o la padella dal fornello, aggiungete l’ua passa, i pinoli e le alici salate.

Ora, cuocete la pasta.

Prendete gli spaghetti e lessateli in abbondando acqua salata.

Una volta cotti, scolateli, e conditeli con il sugo che avete preparato prima.

Inserite il tutto in una padello del diametro di 24 centimetri e con l’olio rimanente finite la cottura sul fornello, come fareste per una frittata normale.

Ovviamente qui le uova non ci sono, per cui fate attenzione a non far cuocere più del tempo indicato su, e mantenete la fiamma bassa affinchè gli spaghetti non si induriscano.

Buon appetito con questa ottima frittata di scammaro!

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Bologna)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Bologna)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Bologna)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Bologna)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Bologna)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati