Foundation: provato

(Firenze)ore 13:32:00 del 24/02/2019 - Tipologia: , Videogames

Foundation: provato

Accanto a legno, bacche, pesce, grano e a tutti gli altri materiali, c’è poi l’immancabile oro, un budget da tenere sempre sotto osservazione e indispensabile per edificare le varie strutture..

 

La vita nel medioevo doveva essere proprio dura, almeno per come ce l’hanno dipinta fra i banchi di scuola: il passatempo preferito dei nostri avi era ammalarsi di peste, c’era una guerra un giorno sì e l’altro pure, si credeva che il mondo dovesse finire a momenti e se ti sposavi eri pure costretto a “pagare” lo ius primae noctis. Ovviamente queste sono in buona parte leggende ottocentesche e non hanno influenzato i ragazzi di Polymorph Games, data la loro visione del passato parecchio distante dall’immaginario comune: Foundation è infatti uncity builder ambientato proprio durante i secoli bui, ma fra quei villaggi in stile cartoon e i colori accesi delle vaste colline, di oscuro c’è veramente poco e la vita scorre placida tra una nuova chiesa che sorge accanto al centro città e un magazzino dove si accumulano scorte per costruire il maniero del signorotto locale. Anzi, Foundation è l’esatto opposto di quello che siamo abituati a sentire sul medioevo: non succede mai nulla ed è bellissimo così.

Attualmente ancora in Early Access, Foundation unisce dentro di sé idee prese da alcuni suoi nobili predecessori, principalmente la serie The Settlers e il più attuale Cities: Skyline. L’eredità dell’opera di Blue Byte è evidente sin da quando si costruisce un centro di raccolta per il legname e si dà il via a quella lunga e profonda catena di produzione che parte dal più piccolo ceppo di abete per arrivare fino ad immensi ponti. La gestione economica è uno dei perni portanti dell’opera creata da Polymorph Games ed è veramente piacevole scoprire tutte le interconnessioni fra le numerose risorse e vedere crescere un villaggio sempre più industrioso e ricco di mestieri.

Gli abitanti del villaggio non vengono comandati lungo la mappa ma, una volta affidato loro un compito, questi ultimi iniziano autonomamente a svolgere il loro lavoro, facendo sorgere inoltre varie strade che collegano i punti di interesse, anche queste un ricordo nemmeno troppo lontano di The Settlers. Accanto a legno, bacche, pesce, grano e a tutti gli altri materiali, c’è poi l’immancabile oro, un budget da tenere sempre sotto osservazione e indispensabile per edificare le varie strutture. Se le entrate economiche latitano, un prezioso aiuto può venire dal mercato, in cui scambiare le eccedenze con città remote ed invisibili e ottenere così ulteriori introiti.

Vediamo le caratteristiche principali tratte dalla pagina di Steam:

URBANISMO ORGANICO DELL’ERA MEDIEVALE: creare città senza vincoli, per farla crescere organicamente come una città medievale.

RAGGIUNGI LA FONDAZIONE, CULTURA E PROSPERA: intreccia una complessa rete di interazioni tra le esigenze e le abilità degli abitanti, la disponibilità delle risorse, l’estrazione e la produzione.

STRUMENTO DI CREAZIONE DI UN MONUMENTO UNICO: Crea e disegna monumenti originali a forma libera come Abbazie, Chiese, Magioni, Castelli e altro, con il nostro builder -system proprietario.

SUPPORTO COMPLETO DI MODDING PER LA COMUNITÀ: condividi personaggi, edifici, missioni e anche vere topologie, attraverso il nostro strumento di supporto alle mod. e fai parte della community di Foundation.

ALIMENTATO DAL MOTORE GRAFICO PROPRIETARIO HURRICANE GAME: sperimenta il gioco con un motore dedicato, su misura, costruito ad hoc per il progetto.

ORIGINAL SOUNDTRACK BY PARADOX VETERANS: immergiti nella nostra meravigliosa colonna sonora di talentuosi compositori che hanno lavorato a titoli  come Crusader Kings II e Europa Universalis IV!

 

Articolo di Carmine

ALTRE NOTIZIE
Fortnite, patch 8.40: cosa sapere
Fortnite, patch 8.40: cosa sapere
(Firenze)
-

È arrivata finalmente la patch 8.40 di Fortnite che, come ogni volta, introduce novità e sorprese speciali per tutti gli utenti.
È arrivata finalmente la patch 8.40 di Fortnite che, come ogni volta, introduce...

A Plague Tale Innocence: guida passo passo
A Plague Tale Innocence: guida passo passo
(Firenze)
-

Ben presto però la situazione si complicherà, lasciando spazio all’orrore e alla disperazione di un crescendo drammatico che porterà la giovane quattordicenne a dover fuggire da proprio villaggio, lasciando alle spalle i suoi amici e parenti più cari.
  In occasione del What’s Next tenutosi a Parigi pochi giorni fa, Focus Home...

Heavens Vault: cosa conoscere
Heavens Vault: cosa conoscere
(Firenze)
-

Rispetto ai precedenti giochi realizzati dal team inglese, Heaven's Vault si distingue in maniera netta anche per lo stile grafico utilizzato, che unisce ambienti completamente 3D a personaggi illustrati.
  Quando lo studio inkle pubblica un nuovo gioco, è bene stare attenti: di...

Anno 1800: cosa sapere
Anno 1800: cosa sapere
(Firenze)
-

Il 1800 fu infatti un’era di progresso scientifico, uno spartiacque tra una società ancora ad impronta principalmente agricola e le città sempre più industrializzate, dove i fumi delle ciminiere facevano da sfondo a movimenti politici e sindacali, mentre
  L’esplorazione di mondi futuri non ha portato benissimo ad Anno e a Blue...

Weedcraft Inc: cosa sapere
Weedcraft Inc: cosa sapere
(Firenze)
-

Si renderà necessaria una certa pazienza prima di veder decollare la propria attività, e con essa le interessanti occasioni che si creeranno dopo aver acquisito una certa dimestichezza con l'intero impianto di gioco.
  Sono passati oltre ottanta anni dall’emanazione del Marijuana Tax Act da...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati