Foundation: provato

(Firenze)ore 13:32:00 del 24/02/2019 - Tipologia: , Videogames

Foundation: provato

Accanto a legno, bacche, pesce, grano e a tutti gli altri materiali, c’è poi l’immancabile oro, un budget da tenere sempre sotto osservazione e indispensabile per edificare le varie strutture..

 

La vita nel medioevo doveva essere proprio dura, almeno per come ce l’hanno dipinta fra i banchi di scuola: il passatempo preferito dei nostri avi era ammalarsi di peste, c’era una guerra un giorno sì e l’altro pure, si credeva che il mondo dovesse finire a momenti e se ti sposavi eri pure costretto a “pagare” lo ius primae noctis. Ovviamente queste sono in buona parte leggende ottocentesche e non hanno influenzato i ragazzi di Polymorph Games, data la loro visione del passato parecchio distante dall’immaginario comune: Foundation è infatti uncity builder ambientato proprio durante i secoli bui, ma fra quei villaggi in stile cartoon e i colori accesi delle vaste colline, di oscuro c’è veramente poco e la vita scorre placida tra una nuova chiesa che sorge accanto al centro città e un magazzino dove si accumulano scorte per costruire il maniero del signorotto locale. Anzi, Foundation è l’esatto opposto di quello che siamo abituati a sentire sul medioevo: non succede mai nulla ed è bellissimo così.

Attualmente ancora in Early Access, Foundation unisce dentro di sé idee prese da alcuni suoi nobili predecessori, principalmente la serie The Settlers e il più attuale Cities: Skyline. L’eredità dell’opera di Blue Byte è evidente sin da quando si costruisce un centro di raccolta per il legname e si dà il via a quella lunga e profonda catena di produzione che parte dal più piccolo ceppo di abete per arrivare fino ad immensi ponti. La gestione economica è uno dei perni portanti dell’opera creata da Polymorph Games ed è veramente piacevole scoprire tutte le interconnessioni fra le numerose risorse e vedere crescere un villaggio sempre più industrioso e ricco di mestieri.

Gli abitanti del villaggio non vengono comandati lungo la mappa ma, una volta affidato loro un compito, questi ultimi iniziano autonomamente a svolgere il loro lavoro, facendo sorgere inoltre varie strade che collegano i punti di interesse, anche queste un ricordo nemmeno troppo lontano di The Settlers. Accanto a legno, bacche, pesce, grano e a tutti gli altri materiali, c’è poi l’immancabile oro, un budget da tenere sempre sotto osservazione e indispensabile per edificare le varie strutture. Se le entrate economiche latitano, un prezioso aiuto può venire dal mercato, in cui scambiare le eccedenze con città remote ed invisibili e ottenere così ulteriori introiti.

Vediamo le caratteristiche principali tratte dalla pagina di Steam:

URBANISMO ORGANICO DELL’ERA MEDIEVALE: creare città senza vincoli, per farla crescere organicamente come una città medievale.

RAGGIUNGI LA FONDAZIONE, CULTURA E PROSPERA: intreccia una complessa rete di interazioni tra le esigenze e le abilità degli abitanti, la disponibilità delle risorse, l’estrazione e la produzione.

STRUMENTO DI CREAZIONE DI UN MONUMENTO UNICO: Crea e disegna monumenti originali a forma libera come Abbazie, Chiese, Magioni, Castelli e altro, con il nostro builder -system proprietario.

SUPPORTO COMPLETO DI MODDING PER LA COMUNITÀ: condividi personaggi, edifici, missioni e anche vere topologie, attraverso il nostro strumento di supporto alle mod. e fai parte della community di Foundation.

ALIMENTATO DAL MOTORE GRAFICO PROPRIETARIO HURRICANE GAME: sperimenta il gioco con un motore dedicato, su misura, costruito ad hoc per il progetto.

ORIGINAL SOUNDTRACK BY PARADOX VETERANS: immergiti nella nostra meravigliosa colonna sonora di talentuosi compositori che hanno lavorato a titoli  come Crusader Kings II e Europa Universalis IV!

 

Articolo di Carmine

ALTRE NOTIZIE
The Sinking City: cosa conoscere
The Sinking City: cosa conoscere
(Firenze)
-

Proprio mentre la popolazione locale sta perdendo progressivamente le speranze di tornare ad avere una vita normale, il mistero che aleggia per le strade e i canali si infittisce a causa dell'incessante presenza di stranieri in arrivo da ogni dove.
  RECENSIONE THE SINKING CITY - The Sinking City narra le vicende di Charles...

Fifa 20 Volta Football: guida passo passo
Fifa 20 Volta Football: guida passo passo
(Firenze)
-

Rush Keepers, ad esempio, offrirà l'opportunità di giocare in 3 contro 3 e 4 contro 4, in una modalità senza portieri e con porte piccole che obbligherà tutti i calciatori in campo - o meglio, in strada - a coprire bloccando un tiro, oltre che a segnare.
  FIFA 20 VOLTA FOOTBALL ANTEPRIMA - Le meccaniche di gioco di Volta...

Hearthstone Salvatori di Udlum: guida passo passo
Hearthstone Salvatori di Udlum: guida passo passo
(Firenze)
-

ANTEPRIMA HEARTHSTONE SALVATORI DI UDLUM - Anche il sacerdote non si segnala per carte particolarmente potenti, a nostro avviso, eppure due delle carte a basso costo ci hanno colpito: Contrizione infligge 3 danni ad un servitore e ne rigenera altrettanti
  ANTEPRIMA HEARTHSTONE SALVATORI DI UDLUM - La nuova espansione di Hearthstone...

Darksiders III Keepers of the Void: cosa conoscere
Darksiders III Keepers of the Void: cosa conoscere
(Firenze)
-

Ogni zona richiede una determinata forma di Furia, e se non l’avrete ancora acquisita sarà impossibile proseguire in determinati percorsi.
  DARKSIDERS III KEEPERS OF THE VOID RECENSIONE - A mesi di distanza dalla...

Final Fantasy XIV ShadowBringers: cosa sapere
Final Fantasy XIV ShadowBringers: cosa sapere
(Firenze)
-

Anche se affiancato a un lavoro di design e una regia di gran lunga superiori a quelli di molti videogiochi AAA, il Luminous Studio è un engine proprietario con ormai parecchi anni sulle spalle, in grado di gestire egregiamente ampi ambienti di gioco stra
  FINAL FANTASY XIV SHADOWBRINGERS RECENSIONE - Esistono due tipi di "veri fan...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati