Fondi di CAFFE'? Un TESORO che buttiamo via!

(Palermo)ore 11:08:00 del 02/07/2018 - Tipologia: , Curiosità, Salute

Fondi di CAFFE'? Un TESORO che buttiamo via!

Non buttateli via, i fondi del caffè sono perfetti per eliminare gli odori e le macchie ostinate su stoviglie e superfici, possono essere utilizzati per contrastare la forfora e combattere la cellulite.

Non buttateli via, i fondi del caffè sono perfetti per eliminare gli odori e le macchie ostinate su stoviglie e superfici, possono essere utilizzati per contrastare la forfora e combattere la cellulite. Ecco i mille modi per riutilizzare i fondi di caffè.

Ogni anno, soltanto in Italia, ogni cittadino consuma in media circa 6 chili di caffè.

Dopo l’uso solitamente i fondi del caffè vengono gettati nella spazzatura ma potrebbero essere riutilizzati in mille modi diversi.

La polvere di caffè ha infatti un grosso potenziale e può essere impiegata per la cura della bellezza, per la casa, ma anche per la cura di orti e giardini

Ecco dunque come riutilizzare i fondi di caffè per evitare gli sprechi, ridurre i rifiuti e avere una serie di benefici.

Fondi di caffè: come riutilizzarli per la casa, la bellezza e il giardino

Come abbiamo anticipato, gli utilizzi dei fondi di caffè sono molteplici: possiamo realizzare uno scrub per il corpo, o utilizzarli per eliminare i cattivi odori che si formano in casa, ma sono ottimi anche in giardino per arricchire il compost, per concimare e non solo. Ma scopriamo di più!

Per la casa: dal deodorante alla tintura dei tessuti

Come deodorante e per eliminare i cattivi odori: i fondi di caffè possono essere utilizzati come dei veri e propri deodoranti da utilizzare per eliminare i cattivi odori da ambienti chiusi, armadi, cassetti, scarpiere e auto: inseriteli in sacchetti di stoffa per eliminare anche l’odore di chiuso: per l’auto utilizzate una retina molto sottile che assorbirà anche l’umidità, oltre ai cattivi odori.

Per profumare gli ambienti, invece, aggiungete ai fondi di caffè acqua e cannella.

Inseriti nel posacenere aiuteranno ad attutire il cattivo odore dovuto alla cenere delle sigarette.

I fondi di caffè rappresentano un’ottima soluzione per eliminare i cattivi odori del frigorifero: riempite una ciotola con i fondi di caffè e lasciatela in frigo per almeno 2 giorni.

Per pulire stoviglie, mobili o per tingere i tessuti

I fondi di caffè possono essere utilizzati, dopo il normale lavaggio, per lucidare le stoviglie come pentole e bicchieri e per eliminare le incrostazioni da pentole e griglie: attenzione però ai piatti bianchi poiché potrebbero macchiarsi o graffiarsi.

Sono inoltre perfetti per pulire a fondo mobili e pavimenti, eliminando graffi e macchie.

Basta inumidire un panno morbido e passare leggermente quest’ultimo sui fondi di caffè, poi si può procedere all’eliminazione della macchia.

Per i graffi sul legno scuro potete utilizzare i fondi sotto forma di pasta: vi basterà mescolarli con un po’ di acqua tiepida da cospargere poi sulla zona da trattare.

Infine i fondi di caffè sono perfetti per liberare e deodorare gli scarichi del lavandino o del water.

Se portate ad ebollizione i fondi di caffè in acqua, potete ottenere poi una tintura naturale per tessuti da utilizzare anche per dipingere su carta o tela.

In casa potete utilizzare i fondi di caffè anche per eliminare le formiche: vi basterà posizionarli all’ingresso del formicaio o nelle aree interessate per tenerle lontane dagli ambienti domestici.

Per la bellezza: dal trattamento anti cellulite al pediluvio

I fondi di caffè possono essere utilizzati inoltre per combattere la cellulite su cosce e glutei creando una sorta di maschera.

Unite i fondi ridotti in polvere ad un cucchiaio di bagnoschiuma e un po’ di acqua tiepida, massaggiate la parte interessata e lasciate in posa per dieci minuti. Poi risciacquate il tutto con acqua fredda.

I fondi di caffè sono perfetti per la cura dei capelli, infatti aiutano a eliminare la forfora, a prevenire la caduta e donano lucentezza.

Dopo lo shampoo basta applicare una piccola dose di caffè utilizzato sulla cute e sulla lunghezza del capello strofinando intensamente e lasciando riposare per almeno 10 minuti. Risciacquare poi con acqua abbondante e shampoo.

È possibile utilizzare i fondi di caffè anche per eliminare il cattivo odore che rimane sulle mani dopo aver sbucciato aglio e cipolla o dopo aver cucinato del pesce.

Basta utilizzare la polvere di caffè prima del sapone, strofinandola tra le mani, poi procedere con l’insaponatura e il gioco è fatto.

Per la pelle

I fondi del caffè sono perfetti per esfoliare la pelle e renderla liscia. Per creare uno scrub naturale bisogna unire i fondi di caffè con un paio di cucchiaini di olio d’oliva e poi spalmare il composto sulla pelle del corpo.

Questo scrub pulisce l’epidermide nutrendola in maniera completamente naturale.

Per realizzare una maschera, ottima per ammorbidire la pelle, mescolate insieme 2 cucchiai di fondi di caffè, 2 cucchiai di cacao in polvere, 2 cucchiai di yogurt bianco o latte e 1 cucchiaino di miele.

Applicate il composto sulla pelle umida e lasciate agire per almeno un quarto d’ora prima di risciacquare.

Per la cura dei vostri piedi potete utilizzare i fondi di caffè per realizzare un pediluvio che servirà anche ad eliminare i cattivi odori e a ridurre la sudorazione: aggiungete il caffè avanzato all’acqua tiepida tenendo i piedi in acqua per almeno 20 minuti.

I fondi potete utilizzarli per ammorbidire i piedi insistendo sulle zone più ruvide.

Per il giardino: dal concime al repellente per lumache

I fondi di caffè sono degli ottimi fertilizzanti e possono essere utilizzati come concime dato che al loro interno contengono sostanze come calcio, azoto, potassio e magnesio.

Basta spargerli nel vaso o impastarli con il terreno. Sono ottimi per concimare rose, azalee e camelie, fiori che crescono bene nei terreni acidi.

I fondi di caffè possono essere utilizzati anche per la coltivazione di carote: mescolate i semi di carote con i fondi di caffè, che in questo modo si distribuiranno sul terreno con maggiore facilità.

Il caffè donerà poi alle carote il giusto nutrimento per velocizzarne al crescita.

Inoltre, i fondi di caffè, sono perfetti per allontanare le lumache: sono infatti acidi e per questo riescono a tenerle lontane da orti e giardini.

Possono essere sparsi nei punti critici, dove solitamente si trovano, così da utilizzare un repellente naturale senza l’uso di sostante chimiche pericolose.

Da: QUI

Articolo di Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Estate: migliorare il sesso? Puntate sulla VITAMINA D!
Estate: migliorare il sesso? Puntate sulla VITAMINA D!
(Palermo)
-

Non servono pasticche blu o un bicchierino in più. Per migliorare il sesso, secondo la scienza, c’è una soluzione molto più semplice.
ESTATE, MOLLATE IL VIAGRA - PER MIGLIORARE IL SESSO PUNTATE SULLA VITAMINA D -...

CANCRO: quanti morti dal 1950 ad oggi?
CANCRO: quanti morti dal 1950 ad oggi?
(Palermo)
-

Quando nel 1971 il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon firmò il «National Cancer Act», si diede ufficialmente inizio alla «guerra al cancro».
Quando nel 1971 il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon firmò il «National...

Analisi dei vaccini? PEGGIO DEL PREVISTO
Analisi dei vaccini? PEGGIO DEL PREVISTO
(Palermo)
-

I vaccini si sa contengono sostanze note e altre meno note perché coperte dall’inviolabile segreto industriale, quasi a livello militare. Ma dietro a sigle e acronimi si celano materiali che potrebbero giocare un ruolo prioritario nell’eziologia di gravis
I vaccini si sa contengono sostanze note e altre meno note perché coperte...

Il segreto del Pane della Nonna che durava 10 GIORNI!
Il segreto del Pane della Nonna che durava 10 GIORNI!
(Palermo)
-

Il Pane della Nonna, forse qualcuno lo ricorda, durava dieci giorni… e allora cos’è questa porcheria che ci fanno mangiare oggi?
Una volta il pane delle nonne durava, nella media, dieci giorni; ora dopo tre...

Ecco perche' dovresti EDUCARE ALLA NOIA tuo figlio
Ecco perche' dovresti EDUCARE ALLA NOIA tuo figlio
(Palermo)
-

Un regalo prezioso per i tuoi figli? Educali alla noia
I tempi morti non esistono più. Ma non è detto che siamo vivi mentre ci...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati