Fisco: le novita' del 2018. Detrazioni, bonus, dichiarazione redditi

(Napoli)ore 15:22:00 del 05/01/2018 - Tipologia: , Economia, Lavoro, Nuove Leggi

Fisco: le novita' del 2018. Detrazioni, bonus, dichiarazione redditi

Col nuovo anno non mancano le novità nel mondo del fisco. E molte di queste riguardano da vicino una gran parte degli italiani: sia i singoli cittadini che le imprese.

Col nuovo anno non mancano le novità nel mondo del fisco. E molte di queste riguardano da vicino una gran parte degli italiani: sia i singoli cittadini che le imprese. L’anno si apre con la previsione di nuove (o diverse) agevolazioni riguardanti la vita di tutti i giorni, ma anche con la rottamazione bis delle cartelle e i rimborsi Iva alle aziende che vedono una accelerazione.
Le detrazioni sugli abbonamenti dei mezzi pubblici
Tra le novità che riguardano una numerosa fetta di italiani c’è quella riguardante gli abbonamenti ai trasporti. A partire dal 2018 è previsto uno sconto del 19% sulle spese sostenute per comprare le card di bus, tram, metro e ferrovie locali, regionali e interregionali. C’è comunque un tetto: le detrazioni valgono per un importo massimo di 250 euro.
I bonus per la casa
La legge di Bilancio ha introdotto qualche novità anche per quanto riguarda le detrazioni previste sui lavori nel proprio appartamento o condominio. Cambia l’ecobonus, previsto per il rinnovo degli infissi o degli impianti di climatizzazione: lo sconto scende dal 65% al 50%. Misura che riguarda da vicino molti contribuenti è quella del bonus caldaie che varia parzialmente rispetto al passato: intanto il bonus non sarà più valido per gli impianti che non rientrano nella categoria A. Inoltre le detrazioni sono differenziate: al 50% nei casi di caldaie a condensazione ma si può salire fino al 65% quando gli impianti comprendono anche strumenti di termoregolazione, come ad esempio nel caso delle valvole sui termosifoni, o nel caso di installazione di impianti ibridi a pompa di calore integrata.


Tra i vari bonus previsti c’è anche uno sconto del 36% per la spesa effettuata per il verde su aree non coperte degli edifici: la detrazione vale per un tetto massimo del costo pari a 5mila euro. Per quanto riguarda i lavori condominiali viene previsto il sisma bonus per i lavori di adeguamento sismico: questo sconto può essere dell’80% o dell’85%. Viene prorogata anche la detrazione per l’acquisto di mobili legato a lavori di ristrutturazione dell’immobile con uno sconto pari al 50% del valore totale.
La dichiarazione dei redditi

Cambiano le scadenze per la dichiarazioni dei redditi. Per quanto riguarda il 730 precompilato si passa al 23 luglio (prima andava fatta entro il 7 dello stesso mese). Rimane invece invariata la data per il 730 ordinario: quest’anno, però, essendo il 7 luglio un sabato, il termine sarà quello del 9 luglio. Per quanto riguarda la dichiarazione dei redditi e l’Irap la nuova data di scadenza è il 31 ottobre (finora era il 30 settembre). Infine, la consegna della Certificazione unica e del 770 deve avvenire entro il 31 ottobre.
Novità anche per i figli a carico dei genitori: finora la soglia prevista affinché il figlio si potesse considerare a carico era di 2.840 euro. Dal 2018, per i ragazzi e le ragazze con meno di 24 anni, questa soglia – ovvero il reddito massimo previsto per poter ancora avere agevolazioni – passa a 4mila euro.
La rottamazione bis e i rimborsi Iva
Novità anche per chi deve rottamare le proprie cartelle riguardanti un periodo che va dal 2000 al 2017. Con la rottamazione bis si potrà presentare richiesta fino al 15 maggio del 2018. Dopodiché sarà possibile effettuare i versamenti a partire dal 30 giugno in cinque rate che scadono a: luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 e l’ultima a febbraio 2019.
Per quanto riguarda i rimborsi Iva, invece, l’Agenzia delle Entrate effettuerà i versamenti direttamente sui conti correnti delle imprese senza necessità di un ulteriore passaggio per le tesorerie provinciali. Secondo le stime dell’Agenzia delle Entrate così si riducono i tempi dei versamenti di circa tre settimane.
Altra novità riguarda gli sgravi fiscali per le assunzioni soprattutto dei più giovani. L’obiettivo è quello di incentivare le aziende ad assumere con una decontribuzione del 50% per i giovani under 34 anni assunti che diventa del 100% per le imprese del Sud Italia.

Da: QUI

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE
Prof Giacinto Auriti: ecco perche' il reddito di cittadinanza e' un diritto di TUTTI. VIDEO
Prof Giacinto Auriti: ecco perche' il reddito di cittadinanza e' un diritto di TUTTI. VIDEO
(Napoli)
-

Prof Giacinto Auriti: Una mamma non poteva mantenere un altro figlio. Aveva già due figli, il terzo figlio non lo poteva mantenere e ha voluto l’aborto.
Prof Giacinto Auriti: Una mamma non poteva mantenere un altro figlio. Aveva già...

Poste: 7.500 assunzioni nel 2019
Poste: 7.500 assunzioni nel 2019
(Napoli)
-

“Un grande risultato reso possibile grazie alla riforma della Legge Fornero” ha detto il sottosegretario al lavoro Claudio Durigon in merito all’accordo coi sindacati raggiunto lo scorso giugno.
"Poste Italiane entro l'anno 2019 assumerà 7.500 persone. Un grande risultato...

Da stagista sottopagato a SGOBBATORE PROFESSIONISTA: la carriera degli italiani medi
Da stagista sottopagato a SGOBBATORE PROFESSIONISTA: la carriera degli italiani medi
(Napoli)
-

Questo mondo è una farsa, una grande messinscena e tutto è studiato fin nel più piccolo dettaglio per farci credere che siamo fortunati a vivere come viviamo.
Questo mondo è una farsa, una grande messinscena e tutto è studiato fin nel più...

Ma gli italiani che votano a fare?
Ma gli italiani che votano a fare?
(Napoli)
-

Bankitalia: “Non smontate la Fornero”. Salvini secco: “Non ci ferma nessuno”
In principio fu il Fondo Monetario Internazionale, che sempre attento a mettere...

Folle rigore Unione Europea: a dirlo solo il governo italiano
Folle rigore Unione Europea: a dirlo solo il governo italiano
(Napoli)
-

In questi giorni ho ricevuto osservazioni anche da persone e compagni che stimo, i quali mi dicono che è sbagliato esprimere sostegno alla scelta del governo di non rispettare il Fiscal Compact e di impegnare più risorse, perché questo impedirebbe poi di
In questi giorni ho ricevuto osservazioni anche da persone e compagni che stimo,...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati