Fine del doppio mandato per consiglieri comunali: la proposta Di Maio

(Napoli)ore 22:05:00 del 26/07/2019 - Tipologia: , Politica

Fine del doppio mandato per consiglieri comunali: la proposta Di Maio

PROPOSTA DI MAIO CONTRO DOPPIO MANDATO PER CONSIGLIERI COMUNALI - Il leader 5Stelle Luigi Di Maio prova a rivitalizzare il Movimento (i meetup sono sempre più in crisi) e a individuare una strategia per evitare l'isolamento, dopo le tante sconfitte nelle .

PROPOSTA DI MAIO CONTRO DOPPIO MANDATO PER CONSIGLIERI COMUNALI - Il leader 5Stelle Luigi Di Maio prova a rivitalizzare il Movimento (i meetup sono sempre più in crisi) e a individuare una strategia per evitare l'isolamento, dopo le tante sconfitte nelle elezioni amministrative degli ultimi mesi. I capisaldi della riorganizzazione, che sarà sottoposta al voto degli iscritti, è l'introduzione del 'mandato zero'per i Consiglieri comunali e alleanze con liste civiche sul territorio. Una strategia studiata fin dal tonfo elettorale in Sardegna, alle regionali.

PROPOSTA DI MAIO CONTRO DOPPIO MANDATO PER CONSIGLIERI COMUNALI - Il 'mandato zero' lanciato via Facebook

In un video-tutorial postato su facebook, il vicepremier ha detto: "Abbiamo deciso di introdurre il cosiddetto 'mandato zero', un mandato, il primo, che non si conta per la regola dei due mandati, è un mandato che non vale. Varrà solo e soltanto per i consiglieri comunali e municipali" non quindi per i sindaci "che gestiscono potere e la regola dei due mandati è nata per non far gestire troppo potere in mani di poche persone per troppo tempo".

PROPOSTA DI MAIO CONTRO DOPPIO MANDATO PER CONSIGLIERI COMUNALI - "È un mandato, il primo, che non si conta nella regola dei due mandati, cioè un mandato che non vale. Se tu vieni eletto consigliere comunale o di municipio al primo mandato e lo porti avanti tutto e poi decidi di ricandidarti e non diventi né presidente di municipio né sindaco, allora il tuo secondo mandato, quello precedente, cioè il mandato zero, non vale. Voglio spiegarlo ancor meglio. Il principio vero è che tante persone, giustamente, decidono di non ricandidarsi la seconda volta al Consiglio comunale come sindaco, perché semplicemente pensano che magari avendo delle armate di sette, otto liste contro, hanno serie difficoltà a riuscire a diventare sindaci e quindi la loro esperienza che hanno maturato nel primo mandato vorrebbero portarla in Parlamento, in Consiglio regionale, e scelgono di non ricandidarsi", chiarisce il vicepresidente del Consiglio pentastellato.



Riguardo a quelle persone che invece di non ricandidarsi ci hanno provato comunque e sono finite nuovamente in consiglio comunale, non riuscendo ad arrivare alla carica di primo cittadino, Di Maio afferma che ora invece, con questa nuova proposta, "potranno ricandidarsi in altri livelli, in Regione o in Parlamento", in quanto il cosiddetto mandato zero viene neutralizzato. Per chi invece verrà effettivamente eletto sindaco, continua il ministro allo Sviluppo economico "allora quello sarà il secondo mandato e sarà svolto da sindaco per cambiare la propria città in cinque anni grazie all'esperienza maturata nel primo mandato".

Tuttavia precisa: "Voglio essere molto chiaro: il mandato zero e l’eventuale introduzione del mandato zero, se vorrete votarlo come iscritti, varrà solo e soltanto per i consiglieri comunali e per i consiglieri di municipio. Dai sindaci in su stiamo parlando comunque di persone che o gestiscono potere e prendono uno stipendio pieno o, in ogni caso, gestiscono potere. E ricordiamoci perché è nata la regola dei due mandati: per fare in modo che non si gestisca troppo potere nelle mani di poche persone per troppo tempo".

I vantaggi del mandato zero proposto? "Durante il tuo secondo mandato da consigliere comunale non solo lo puoi completare nei cinque anni e poi alla fine, quindi, di questi secondi cinque anni da consigliere comunale ti puoi candidare altrove, in Parlamento, in Regione, e quello diventa il tuo secondo mandato; ma puoi decidere di candidarti in Regione, in Parlamento, in Europarlamento e in altri ruoli anche durante il tuo secondo mandato di consigliere comunale, perché in quel momento l’esperienza di quel consigliere comunale è preziosissima. Stiamo parlando di una persona che è stata cinque anni in Consiglio comunale, più due, tre, quattro anni in Consiglio comunale nel secondo mandato. È una persona che conosce le dinamiche del territorio, degli enti locali", afferma Di Maio. E conclude spiegando che si tratti di una regola molto importante per il Movimento in quanto "i consiglieri comunali rappresentano una parte di quell’esercito silenzioso sul nostro territorio che ogni giorno combatte e che merita di poter mettere a disposizione tutta questa esperienza portata avanti con querele subite, denunce continue, lavoro sul territorio con gettoni di presenza irrisori".

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Migranti, crolla il numero degli sbarchi col governo gialloverde. 80% in meno
Migranti, crolla il numero degli sbarchi col governo gialloverde. 80% in meno
(Napoli)
-

MENO SBARCHI IN ITALIA - Crolla il numero dei migranti che sbarcano sulle coste italiane.
MENO SBARCHI IN ITALIA - Crolla il numero dei migranti che sbarcano sulle coste...

Governo 5 Stelle PD? Ecco perche' sarebbe un DISASTRO per gli italiani
Governo 5 Stelle PD? Ecco perche' sarebbe un DISASTRO per gli italiani
(Napoli)
-

Forse i rischi per il Paese sarebbero maggiori. E forse sarebbe un ulteriore alibi per un’opposizione che dovrebbe, invece, cercarsi una proposta valida
GOVERNO PD 5 STELLE IN ARRIVO? - Un esecutivo che eviti l’aumento dell’Iva,...

Italia, le regioni dove si pagano piu' tasse in assoluto
Italia, le regioni dove si pagano piu' tasse in assoluto
(Napoli)
-

LE REGIONI DOVE SI PAGANO PIU' TASSE - Il Nord Italia traina le casse del fisco.
LE REGIONI DOVE SI PAGANO PIU' TASSE - Il Nord Italia traina le casse del fisco....

Crisi di Governo? Tutte le POLTRONE che fanno gola ai parlamentari
Crisi di Governo? Tutte le POLTRONE che fanno gola ai parlamentari
(Napoli)
-

CRISI DI GOVERNO TUTTE LE POLTRONE IN GIOCO - Una settantina di nomine da effettuare entro l’autunno per evitare che la governance economica del Paese vada in folle.
CRISI DI GOVERNO TUTTE LE POLTRONE IN GIOCO - Una settantina di nomine da...

Crisi di Governo: gli italiani promuovono Salvini (quasi al 40%)
Crisi di Governo: gli italiani promuovono Salvini (quasi al 40%)
(Napoli)
-

Senato, il voto in Aula per decidere le sorti di Conte. Pd e M5s (salvo sorprese) hanno i numeri per dettare l’agenda della crisi
CRISI DI GOVERNO, SONDAGGI - Lega oltre il 38% e centrodestra con la maggioranza...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati