Dybala dimostra perche' GIOCA ANCORA NELLA JUVE: ROSSO E PRESTAZIONE DA INCUBO

(Palermo)ore 13:40:00 del 09/04/2018 - Tipologia: , Calcio

Dybala dimostra perche' GIOCA ANCORA NELLA JUVE: ROSSO E PRESTAZIONE DA INCUBO

A Torino, nella notte di Cristiano Ronaldo, abbiamo visto come e quanto possa essere sbagliato il pompaggio mediatico di un calciatore.

A Torino, nella notte di Cristiano Ronaldo, abbiamo visto come e quanto possa essere sbagliato il pompaggio mediatico di un calciatore. E noi non parliamo di media, il problema è dello stesso calciatore. Da una parte abbiamo visto un fuoriclasse assoluto, dall’altra abbiamo visto un aspirante campione perdere completamente la testa. Paulo Dybala è questo, è così, è un esempio di quello che non funziona (narrativamente) nel nostro calcio. Tra sette mesi e dodici giorni compirà 25 anni, alla sua età Cristiano Ronaldo aveva già vinto una Champions ed era già diventato il calciatore più pagato nella storia del calcio.

Dybala, invece, ha segnato 6 gol in 25 partite internazionali e questa sera si è reso protagonista di una prestazione davvero negativa. Zero incursioni nella cronaca e negli highlights; una simulazione chiarissima e un fallo incauto, soprattutto dopo il primo giallo. Il cartellino rosso ha chiuso definitivamente la partita.

Una costante, nella storia recente della Juventus: Paulo Dybala è un potenziale campione ancora incompiuto a certi livelli. Spesso accostato ai migliori d’Europa e del Mondo, sempre pronto a scongiurare qualsiasi paragone con una partita decisiva giocata senza acuti, senza strappi. Unica eccezione: Juventus-Barcellona 3-0, lo scorso anno. Dopo quella notte magica. qualcuno lo mise accanto a Messi, parlò di futuro Pallone d’Oro. Il problema è proprio questo, a ripensarci. Perché riconoscere che Dybala è un signor calciatore, potenzialmente decisivo in Serie A ma inconsistente a livello europeo, servirebbe a chiarire certe distanze. Certe differenze. Tra lui e Ronaldo (o Messi), tra lui e Neymar, tra lui e i più grandi. Tra la Juventus e il Real Madrid.

Ecco, questa serata riporta sulla terra tutti i discorsi fatti dopo prestazioni di alto livello. La Juventus è arrivata due volte in finale di Champions, ode alla Juventus. Ma è ancora lontana dal top, da un certo top rappresentato dal Real Madrid. Dybala gioca (ancora) nella Juventus, forse non è un caso.

Da: QUI

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
(Palermo)
-

Un’operazione da 340 milioni e manca ancora la commissione per Mendes. I costi sono già aumentati con gli ultimi acquisti, la gestione si è un po’ stressata
La domanda è sempre la stessa: come farà la Juventus a consentirsi l’acquisto e...

Ronaldo alla Juve? Operai Fiat SENZA AUMENTI DA 10 ANNI
Ronaldo alla Juve? Operai Fiat SENZA AUMENTI DA 10 ANNI
(Palermo)
-

“Non c’è un aumento di paga base da 10 anni. Tutti gli stabilimenti sono in cassa integrazione”
“Non c’è un aumento di paga base da 10 anni. Tutti gli stabilimenti sono in...

Francesco Totti, tutte le opere d'umanita' di un CAMPIONE dentro e fuori dal campo
Francesco Totti, tutte le opere d'umanita' di un CAMPIONE dentro e fuori dal campo
(Palermo)
-

“Ho speso molti soldi per alcool, donne e macchine veloci, il resto l’ho sperperato” disse una volta George Best, coniando una frase destinata a diventare il cliché del grande campione tutto genio e sregolatezza.
“Ho speso molti soldi per alcool, donne e macchine veloci, il resto l’ho...

Calcio: la religione ufficiale di milioni di esseri umani.
Calcio: la religione ufficiale di milioni di esseri umani.
(Palermo)
-

Nulla oggi mobilita tanto le masse come il calcio. Ogni volta che si disputa un Mondiale di calcio, i fenomeni sociali che si verificano e la trasformazione delle condotte di società intere richiamano fortemente l’attezione.
Nulla oggi mobilita tanto le masse come il calcio. Ogni volta che si disputa un...

ODE alla Spagna che mette al PRIMO POSTO il RISPETTO DELLE REGOLE
ODE alla Spagna che mette al PRIMO POSTO il RISPETTO DELLE REGOLE
(Palermo)
-

«Lo abbiamo saputo soltanto cinque minuti prima del comunicato ufficiale», ha spiegato il presidente Luis Rubiales (41 anni, ripetiamo: 41 anni) in una conferenza stampa che dovrebbe essere presa ad esempio per un corso universitario su “come si sta al mo
«Lo abbiamo saputo soltanto cinque minuti prima del comunicato ufficiale», ha...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati