Di Maio: consiglieri regionali non si tagliano il VITALIZIO? Non avranno nemmeno lo STIPENDIO!

(Roma)ore 07:04:00 del 08/11/2018 - Tipologia: , Economia, Politica

Di Maio: consiglieri regionali non si tagliano il VITALIZIO? Non avranno nemmeno lo STIPENDIO!

Il ministro del Lavoro commenta la norma inserita in legge di bilancio che prevede sanzioni pesanti per le Regioni che non provvedano a tagliare i vitalizi .

Una misura fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle e rivendicata con un breve post pubblicato sul Blogdellestelle proprio dal vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio. "Tempi di magra si prospettano per quei nababbi degli ex consiglieri regionali che da anni campano di vitalizio sulle nostre spalle", spiega Di Maio dopo aver fatto un paio di esempi riguardanti "baby pensionati grazie ai vitalizi".

Messi da parte i dubbi sulla costituzionalità di una norma di questo tipo (che è al centro delle polemiche politiche di queste ore), Di Maio ritiene di aver trovato l'escamotage giusto per costringere le Regioni a operare i tagli ai vitalizi e rivendica di aver mantenuto una delle principali promesse della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle.

Spiega Di Maio: "I loro privilegi ci sono costati e ci costano centinaia di milioni di euro. In questi anni hanno tagliato di tutto nelle regioni: sanità, scuole, infrastrutture. Ma nessuno ha mai osato toccare i vitalizi di questi privilegiati. E' finita! Abbiamo trovato il metodo per costringere le regioni a tagliarselo, visto che per legge questo compito spetta a loro e non al governo centrale". Una scelta che metterà "all'angolo" consiglieri e amministratori regionali, nella lettura del ministro del Lavoro:

Nella legge di bilancio, che ieri ha avuto l'ok della Presidenza della Repubblica, abbiamo scritto che se non eliminano questo privilegio non gli diamo più soldi. Semplice. Ma nessuno ha mai avuto il coraggio di farlo.

Ovviamente non tocchiamo i soldi per la sanità, per le politiche sociali, per il trasporto pubblico e gli altri servizi essenziali. Ma se non si tagliano i vitalizi, noi gli tagliamo tutto il resto. Per farla breve i consiglieri regionali, gli assessori e i presidenti non avranno neppure i soldi per il loro stipendio. Avete dubbi su cosa faranno? Li abbiamo messi all'angolo. Avranno tempo entro il 31 marzo 2019 per farlo. Da aprile dell'anno prossimo i privilegi e i vitalizi saranno solo un ricordo di quei tempi in cui la casta faceva tutto quello che voleva. Un'era che è finita il 4 marzo del 2018.

Da: QUI

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Inciuco col PD? Gli elettori si sentono TRADITI dal M5S
Inciuco col PD? Gli elettori si sentono TRADITI dal M5S
(Roma)
-

ELETTORI TRADITI DAI 5STELLE - La frattura vera nasce dalla decisione di Pd e M5S di appoggiare (insieme) Ursula von der Leyen come capo della Commissione Ue.
ELETTORI TRADITI DAI 5STELLE - La frattura vera nasce dalla decisione di Pd e...

Italiani primi evasori in Europa: di chi la colpa?
Italiani primi evasori in Europa: di chi la colpa?
(Roma)
-

EVASIONE, ITALIA PRIMA IN EUROPA - Italia prima in Europa per evasione fiscale in termini assoluti dell’Iva.
EVASIONE, ITALIA PRIMA IN EUROPA - Italia prima in Europa per evasione fiscale...

Asili nido, azzerare rette per famiglie con redditi bassi
Asili nido, azzerare rette per famiglie con redditi bassi
(Roma)
-

AZZERARE RETTE ASILI NIDO PER FAMIGLIE CON REDDITI BASSI - Oggi il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è presentato questa mattina alla Camera per tenere il suo discorso programmatico e ottenere la fiducia dall'Aula.
AZZERARE RETTE ASILI NIDO PER FAMIGLIE CON REDDITI BASSI - Oggi il presidente...

Aumenti Luce e gas settembre 2019: guida al risparmio
Aumenti Luce e gas settembre 2019: guida al risparmio
(Roma)
-

AUMENTI LUCE E GAS SETTEMBRE 2019 - Con l’inizio del mese di settembre le famiglie italiane devono fare i conti con un netto incremento della spesa legate alle utenze domestiche ed, in particolare, alle forniture di luce e gas che rappresentano dei “costi
AUMENTI LUCE E GAS SETTEMBRE 2019 - Con l’inizio del mese di settembre le...

Rincari sulla Patente: costera' il 22% in piu' (piu' di 800 euro)
Rincari sulla Patente: costera' il 22% in piu' (piu' di 800 euro)
(Roma)
-

RINCARI SULLA PATENTE IN ARRIVO - La patente di guida è vista come un traguardo per la maggior parte dei maggiorenni che, al compimento del 18° anno d'età, possono finalmente impugnare il volante dell'auto e cominciare ad essere considerati automobilisti,
RINCARI SULLA PATENTE IN ARRIVO - La patente di guida è vista come un traguardo...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati