Darksiders Warmastered Edition: cosa sapere

(Milano)ore 11:30:00 del 08/04/2019 - Tipologia: , Videogames

Darksiders Warmastered Edition: cosa sapere

Quando si parla di remastered bisogna avere sempre ben chiaro che si tratta di un lavoro svolto partendo da una base pre-esistente e che quindi alcune criticità relative alle animazioni e agli scenari troppo spogli sono rimaste inalterate..

 

Nintendo Switch è velocemente diventata un terreno di prova non da poco per quanto concerne i porting e i remaster. Per quanto (giustamente) non viste benissimo, va anche considerato che è proprio attraverso tali riedizioni che gli addetti ai lavori familiarizzano con un nuovo hardware. Un po’ per questo e un po’ per far cassa anche THQNordic si è messa a picconare questo filone, e pochi mesi dopo Darksiders III ripropone il primo capitolo su Switch. Seguiteci per scoprire se Guerra ha vinto anche stavolta.

Apocalisse prematura, parole oscure

Originariamente uscito in un (non voluto) tandem col primo Bayonetta a gennaio 2010, Darksiders prende spunto dalle fonti bibliche della Genesi e dell’Apocalisse, per poi rielaborare un proprio universo più “grigio”. Tuttavia all’inizio tutto ciò ci sarà sconosciuto, in quanto ci troveremo a impersonare Guerra, uno dei quattro Cavalieri dell’Apocalisse, nel bel mezzo dell’Armageddon tra angeli e demoni.

Tuttavia qualcosa non va: i suoi tre fratelli MorteConflitto e Furia non sono con lui e il settimo sigillo è ancora intatto. Trascinato in catene all’Arso Consiglio con l’accusa di aver scatenato un’Apocalisse prematura, Guerra si imporrà di restaurare il proprio onore rintracciando e punendo i veri responsabili della catastrofe.

La direzione artistica rimane il punto forte dell'intera produzione, impreziosita ancor di più dall'ottimo lavoro di rinnovamento svolto da THQ Nordic per svecchiare e rinvigorire un titolo che di stile ne ha da vendere. Tuttavia, sei anni sono tanti e alcuni problemi strutturali persistono ancora oggi.

Quando si parla di remastered bisogna avere sempre ben chiaro che si tratta di un lavoro svolto partendo da una base pre-esistente e che quindi alcune criticità relative alle animazioni e agli scenari troppo spogli sono rimaste inalterate. I modelli poligonali di personaggi, mostri e oggetti risentono dell'impianto tecnico datato, così come gli orizzonti visivi che tendono sempre al monotono perdendo qualunque dettaglio caratterizzante. Tuttavia, pad alla mano, la pulizia dell'immagine e il già citato frame rate granitico in qualsiasi situazione, restituiscono un feeling e un'esperienza di gioco eccellenti, facendoci ricordare in un batter d'occhio tutti i pregi che ci avevano conquistato sei anni fa. Dal level design eccellente fino alla varietà delle ambientazioni e alla durata della trama principale, bella corposa, ma mai troppo prolissa e capace di evitare tempi morti tenendo sempre alto il ritmo di gioco anche grazie a puzzle ambientali di diversa grandezza e sezioni piuttosto ingegnose.

La Warmastered Edition ci ha quindi riconsegnato un Darksiders molto godibile, che tuttavia, come detto in apertura, a livello contenutistico non aggiunge nulla di nuovo rispetto al titolo originale. Non avendo DLC o altri contenuti aggiuntivi, la versione odierna è la fotocopia di quella del 2010, fattore questo che potrebbe portare alcuni giocatori a trovare poco interesse a portare nuovamente a termine l'avventure di Guerra. In tal senso non avremmo disdegnato una raccolta più corposa che comprendesse anche la Deathinitive Edition di Darksiders II. Per tutti coloro che invece non sono mai entrati in contatto con il titolo di Vigil Game, questa è un'occasione quanto mai propizia visto anche il prezzo quantomai corretto di 19,99€ della versione digitale

 

Articolo di Gerardo

ALTRE NOTIZIE
A Plague Tale Innocence: guida passo passo
A Plague Tale Innocence: guida passo passo
(Milano)
-

Ben presto però la situazione si complicherà, lasciando spazio all’orrore e alla disperazione di un crescendo drammatico che porterà la giovane quattordicenne a dover fuggire da proprio villaggio, lasciando alle spalle i suoi amici e parenti più cari.
  In occasione del What’s Next tenutosi a Parigi pochi giorni fa, Focus Home...

Heavens Vault: cosa conoscere
Heavens Vault: cosa conoscere
(Milano)
-

Rispetto ai precedenti giochi realizzati dal team inglese, Heaven's Vault si distingue in maniera netta anche per lo stile grafico utilizzato, che unisce ambienti completamente 3D a personaggi illustrati.
  Quando lo studio inkle pubblica un nuovo gioco, è bene stare attenti: di...

Anno 1800: cosa sapere
Anno 1800: cosa sapere
(Milano)
-

Il 1800 fu infatti un’era di progresso scientifico, uno spartiacque tra una società ancora ad impronta principalmente agricola e le città sempre più industrializzate, dove i fumi delle ciminiere facevano da sfondo a movimenti politici e sindacali, mentre
  L’esplorazione di mondi futuri non ha portato benissimo ad Anno e a Blue...

Weedcraft Inc: cosa sapere
Weedcraft Inc: cosa sapere
(Milano)
-

Si renderà necessaria una certa pazienza prima di veder decollare la propria attività, e con essa le interessanti occasioni che si creeranno dopo aver acquisito una certa dimestichezza con l'intero impianto di gioco.
  Sono passati oltre ottanta anni dall’emanazione del Marijuana Tax Act da...

The Princess Guide: cosa sapere
The Princess Guide: cosa sapere
(Milano)
-

Liliartie, ereditiera del reame di Alixon, sembra avere più muscoli che cervello, ed è attratta solo dal combattimento e dal cibo, lasciando ben poco spazio alla sua femminilità e alle arti della diplomazia e della conversazione.
  Son tutti bravi ad impugnare una spada o un’enorme ascia bipenne, trincerarsi...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati