Cucina: Bicchierini di riso venere e spada

(Roma)ore 22:08:00 del 21/07/2018 - Tipologia: , Cucina

Cucina: Bicchierini di riso venere e spada

Scaldate un filo d’olio in un pentolino e fate soffriggere il porro e lo zenzero per pochi minuti (4-5). Trasferite il soffritto in un bicchiere alto e stretto, unite le foglie di basilico che avrete precedentemente lavato e asciugato (6) e i 30 g di olio.

Lo sapevate che il riso venere è chiamato così perché nell’antichità era considerato un potente afrodisiaco?

Il suo insolito color ebano, la fragranza aromatica e la consistenza tipica del riso integrale, lo rendono un ingrediente perfetto per piatti di grande effetto sia caldi che freddi, come l’insalata di riso venere o gli arancini di pesce.

E’ stato proprio pensando all’abbinamento particolarmente riuscito con il pesce che abbiamo creato un antipasto di mare semplice e raffinato, i bicchierini di riso venere e spada!

Gli strati di riso nero si alternano a una crema speziata dalle tinte verdi che viene impreziosita con teneri dadini di pesce spada al profumo di limone e menta.

Servendo i bicchierini di riso venere e spada in contenitori monoporzione trasparenti, il contrasto cromatico sarà subito visibile e invoglierà i vostri ospiti ad affondare il cucchiaino per andare alla scoperta di un conturbante gioco di sapori, aromi e colori… a cui potrete far seguire un altrettanto sfizioso secondo di pesce come il salmone caramellato al miele, per un menù da veri intenditori!

Ingredienti per 10 bicchierini (del diametro di 6,5 cm)

Riso nero Venere 200 g Pesce spada 250 g Scorza di limone 1 Olio extravergine d'oliva q.b. Pepe nero q.b. Sale fino q.b.

PER LA CREMA DI PORRI E BASILICO

Porri 100 g Zenzero fresco 20 g Basilico 15 g Olio extravergine d'oliva 30 g Sale fino q.b.

PER GUARNIRE

Menta q.b. Olio extravergine d'oliva q.b.

Come preparare i Bicchierini di riso venere e spada

Per preparare i bicchierini di riso venere e spada, per prima cosa versate il riso in abbondante acqua salata (1) e cuocete per circa 40 minuti. Nel frattempo sbucciate lo zenzero e tagliatelo a pezzi grossolani (2), poi mondate il porro e tagliatelo a rondelle (3).

Scaldate un filo d’olio in un pentolino e fate soffriggere il porro e lo zenzero per pochi minuti (4-5). Trasferite il soffritto in un bicchiere alto e stretto, unite le foglie di basilico che avrete precedentemente lavato e asciugato (6) e i 30 g di olio (7). Frullate con un frullatore a immersione fino ad ottenere una consistenza liscia e omogenea (8), poi aggiustate di sale (9).

Ora passate alla preparazione del trancio di pesce spada: eliminate la pelle (10) e tagliatelo prima a striscioline (11) e poi a dadini (12).

Scaldate un filo d’olio in una casseruola, aggiungete i dadini di pesce spada (13) e fateli saltare per circa 5 minuti a fuoco vivace, insaporendo con la scorza di limone grattugiata (14), sale e pepe (15).

Quando sarà trascorso il tempo di cottura del riso, scolatelo (16) e versatelo in una ciotola, poi conditelo con un filo d’olio (17) e una macinata di pepe e mescolate bene. A questo punto potete assemblare il vostro antipasto: noi abbiamo utilizzato dei bicchierini di vetro del diametro di 6,5 cm. Mettete alla base un primo strato di riso venere (18), coprite con un cucchiaino di crema di porro e basilico (19) e aggiungete qualche dadino di pesce spada (20), poi ultimate con un altro strato di riso venere (21).

Infine, guarnite con un filo d’olio in superficie (22) e con qualche fogliolina di menta fresca (23): i vostri bicchierini di riso venere e spada sono pronti per essere serviti tiepidi o a temperatura ambiente (24)!

Conservazione

I bicchierini di riso venere e spada si possono conservare in frigorifero per un giorno al massimo, coperti con pellicola trasparente.

Consiglio

In aggiunta ai bicchierini di riso venere e spada, potete realizzare una versione “bianca e rossa” con riso basmati e una deliziosa coulis di pomodoro!

Giallozafferano

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Roma)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Roma)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Roma)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Roma)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Roma)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati