Crocchette cacio e pepe: guida

(Trento)ore 09:44:00 del 29/03/2019 - Tipologia: , Cucina

Crocchette cacio e pepe: guida

Per la panatura: Nel frattempo, triturare i cornflakes con le mani in una ciotola in modo da avere un mix di pezzi piccoli e polvere..

 

Crocchette cacio e pepe - Morbide come le crocchette di patate, veraci come una cacio e pepe… le crocchette cacio e pepe nascono da due delle ricette più amate della nostra cucina e non ne temono il confronto!

Perfette da accompagnare a un bicchiere di bollicine per un aperitivo casalingo, sono ottime per stuzzicare l’appetito grazie al loro profumo pungente e al sapore deciso, che si ottiene dall’utilizzo di pochi ingredienti ma di qualità. Uno stuzzichino per palati coraggiosi, abituati ai sapori forti e piccanti che caratterizzano molte ricette della tradizione! E per i più piccoli? Non vorremo lasciarli a bocca asciutta ovviamente… basterà servire le crocchette cacio e pepe insieme a delle crocchette di barbabietola, dal gusto più dolce e delicato, e avrete fatto tutti sazi e contenti!

Crocchette cacio e pepe - Conservazione

Si consiglia di consumare le crocchette cacio e pepe appena pronte. Se desiderate, potete congelarle da crude prima di impanarle.

Crocchette cacio e pepe - Consiglio

Potete servire le crocchette cacio e pepe con una deliziosa salsina allo yogurt, perfetta per rinfrescare il palato!

Crocchette cacio e pepe - Ingredienti

Risoni, 350 gr

Olio qb

Pepe Nero qb

Sale qb

Pecorino Romano, 125 gr

Cornflakes, 250gr

Maizena, 30gr

1 Uovo

Olio di arachidi per la frittura, 1 lt

Crocchette cacio e pepe - Procedimento

Per la pasta: In un pentolino portare a ebollizione l’acqua in cui cuocerete la pasta, salare l’acqua, buttare i risoni e farli cuocere per circa 10 minuti fino a che non assorbono tutta l’acqua. L’acqua non dovrà essere molto abbondante, perché non verrà scolata, ma dovrà essere assorbita dalla pasta, in modo da risultare risottata. Una volta risottata la pasta, togliere il pentolino dal fuoco e mantecare i risoni con un filo d’olio, abbondante pepe nero e pecorino romano grattugiato. Mettere il composto in un recipiente e frullare con il frullatore a immersione. Una volta ottenuta una crema, stenderla in una pirofila e mettere in congelatore per 3-4 minuti. Passati 3-4 minuti, la cacio e pepe dovrebbe avere la consistenza della polenta fredda. Togliere dal frigorifero, indossare un paio di guanti e fare delle palline. (questa operazione dovrà essere veloce, altrimenti le palline si scalderanno e non daranno il risultato voluto).

Per la panatura: Nel frattempo, triturare i cornflakes con le mani in una ciotola in modo da avere un mix di pezzi piccoli e polvere. Per una panatura più stabile in frittura, aggiungere un paio di cucchiai di maizena. Immergere le palline di cacio e pepe nell’uovo sbattuto, poi nella panatura e successivamente ripetere il procedimento una seconda volta. Riempire un pentolino di olio d’arachidi e mettere sul fuoco. Quando l’olio è caldo, immergere le crocchette di cacio e pepe. Una volta che la frittura avrà dato alle crocchette la doratura desiderata, togliere dall’olio, asciugare su carta assorbente e impiattare.

 

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
(Trento)
-

Se preferite è possibile conservare la frolla in frigorifero per 2-3 giorni, oppure congelarla per circa 1 mese.
  Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura...

Pizza di carne: guida
Pizza di carne: guida
(Trento)
-

Innanzitutto potete arricchire l’impasto della vostra pizza di carne con delle erbe aromatiche o spezie a piacere: prezzemolo, aglio e paprika affumicata.
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Trento)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Trento)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Trento)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati