Costo Revisione Auto 2019: LA GUIDA

(Torino)ore 15:06:00 del 20/12/2018 - Tipologia: , Economia, Guide

Costo Revisione Auto 2019: LA GUIDA

Tra i vari costi di gestione che ogni automobilista italiano deve mettere in conto ogni anno ci sono le spese per il carburante, la manutenzione ordinaria, il bollo e l’assicurazione..

Tra i vari costi di gestione che ogni automobilista italiano deve mettere in conto ogni anno ci sono le spese per il carburante, la manutenzione ordinaria, il bollo e l’assicurazione. Da aggiungere all’elenco appena riportato non va dimenticata la revisione auto 2019, la quale non deve essere effettuata con cadenza annuale ma che in ogni modo rappresenta uno dei costi di gestione a lungo termine. Il possesso di un veicolo da parte di un cittadino presuppone, tra le altre cose, un mantenimento del mezzo in condizioni idonee per la circolazione su strada. Ogni anno il costo della revisione auto non è fisso ma tende a variare in base all’ente che va effettuare il controllo e per il 2019 sia le officine private che le sedi della motorizzazione civile predisporranno tariffe specifiche per la varie categorie di veicoli sottoposti a revisione. Andiamo dunque a vedere le differenze di prezzo e le modalità di pagamento tramite cui è possibile ricevere un controllo completo del proprio mezzo, valutando bene l’opportunità o meno di rivolgersi a privati oppure direttamente alla motorizzazione civile per effettuare la revisione auto 2019.

Novità e scadenze previste per la revisione auto 2019

Il mantenimento ordinario di un veicolo privato richiede sempre molta attenzione, soprattutto a causa della responsabilità civile e penale in carico al titolare del mezzo o al guidatore. Per questo motivo è fondamentale innanzitutto tenere a mente alcuni passaggi utili per non dimenticare nulla riguardo la procedura di revisione. Nel caso di un’automobile nuova, ovvero comprata di prima mano, il controllo totale e generale per valutare l’idoneità a circolare deve essere effettuato obbligatoriamente entro il quarto anno successivo all’immatricolazione. Dalla seconda revisione e per tutte quelle successive alla prima, il titolare è tenuto invece a far controllare il proprio mezzo nelle officine autorizzate con cadenza biennale.Se si acquista dunque un’automobile usata occorre dare un’occhiata al libretto di circolazione per controllare la data a cui risale l’ultimo check-up completo del veicolo.

Può facilmente capitare quindi di comprare una macchina non di prima mano e di doversi attivare immediatamente per prenotare una revisione entro l’anno. Il suggerimento è sempre quello di informarsi bene in merito agli interventi effettuati sul veicolo, in modo da evitare spiacevoli sorprese subito dopo l’acquisto dell’auto usata. In merito a questo discorso ci sono importanti novità per la revisione auto 2019 provenienti dalla UE che tramite la direttiva n. 2014/45, regolarmente recepita dallo Stato Italiano, si è impegnata nella stipulazione di norme disciplinari molto più attente a proteggere i consumatori da spiacevoli casi di frode. L’obiettivo principale della riforma è dunque quello di offrire maggiore garanzia e sicurezza ai guidatori che si dotano di un veicolo usato, mettendoli al riparo da possibili irregolarità. Per questa ragione è molto utile ricordare una differenza fondamentale: mentre il tagliando è un’operazione di controllo su alcune parti meccaniche del veicolo per valutarne l’usura, la revisione è invece un check-up totale del mezzo ordinato dalla Motorizzazione Civile con lo scopo di assicurarsi che tutti i parametri registrati dall’auto risultino a norma di legge. Altra grande differenza da non sottovalutare è quella tra il controllo periodico dei fumi prodotti dalla vettura che viene comunemente chiamato bollino blu e la revisione stessa.

Nel 2019 è in scadenza sia l’obbligo della revisione delle auto nuove che sono state immatricolate sia per le auto vecchie la cui ultima revisione è stata fatta in passato come nel seguito descritto:

  • Obbligo rinnovo revisione auto nuove 2019
  • Obbligo rinnovo revisione auto immatricolata nel 2019
  • Obbligo rinnovo revisione auto effettuata due anni prima per cui se parliamo del 2019 per quei veicoli la cui ultima revisione è stata effettuata nel 2017.
  • Importante: Obbligo ciclomotori immatricolati 4 anni prima ossia se parliamo del 2019, quelli immatricolati nel 2015

Prima revisione auto nuova 2019, 2018

Obbligo Revisione Auto nuova immatricolazione: pur se la revisione auto esiste ogni 2 anni, nel caso di auto nuove la prima revisione deve essere effettuata entro 4 anni.
In sintesi: se avete la macchina la revisione scade ogni due anni mentre se avete un motorino, uno scooter o una moto la revisione scade ogni 4 anni. Per cui vi saranno anni in cui vi toccherà insieme il rinnovo dell’auto e dello scooter mentre altri anni in cui scadrà solo la macchina. Se poi li avete acquistati un anno successivo all’altro diviene ancora più complesso gestire la scadenza. Facile quindi sbagliarsi sulla scadenza.

Vedete che presto o tardi per fare cassa ed aumentare il gettito erariale accorceranno anche anche i tempi per la revisione delle moto o dei ciclomotori, e ci troveremo a chiederci tutti nuovamente “ogni quanto va fatta la revisione auto???”

Consiglio: aiutatevi

La scadenza della revisione va per giorni e deve essere effettuata entro il mese successivo a quello di immatricolazione o ultima revisione. Quando indico “2 o 4 anni prima” significa che la scadenza coincide con la fine del mese successivo a quello di scadenza. E’ importante pertanto che teniate traccia sul vostro cellulare, su outlook o in qualche altro modo perchè altrimenti si rischia di saltare la scadenza e le multe sono salate, come potrete leggere nel seguito. Impostate la scadenza sul vostro telefonino mettendo la frequenza ogni due anni in modo da aiutarvi e non saltarne neanche una.

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE
CROAZIA, un piccolo paradiso europeo dove vivi BENISSIMO con 1000 euro al mese
CROAZIA, un piccolo paradiso europeo dove vivi BENISSIMO con 1000 euro al mese
(Torino)
-

Piccola, eppure una star. E già perché la Croazia può considerarsi a tutti gli effetti la vera regina dell’estate 2018
Piccola, eppure una star. E già perché la Croazia può considerarsi a tutti gli...

Canarie, il PARADISO europeo: benzina 1 Euro, sigarette 2 e IVA al 7%
Canarie, il PARADISO europeo: benzina 1 Euro, sigarette 2 e IVA al 7%
(Torino)
-

Canarie: ecco il paese dove la benzina costa 1 euro, le sigarette 2 e l’IVA è al 7%
Benvenuti nel paradiso dei pensionati dove con 1000 euro si può fare una vita da...

32 anni dalla fine del nucleare e ancora non sappiamo dove mettere i RIFIUTI RADIOATTIVI
32 anni dalla fine del nucleare e ancora non sappiamo dove mettere i RIFIUTI RADIOATTIVI
(Torino)
-

Si chiama Sogin e pochi la conoscono: è la società creata ad hoc per gestire la denuclearizzazione in Italia, dopo il referendum del 1987 e lo spegnimento delle centrali
Se pensavate di aver chiuso con il nucleare più di 30 anni fa, vi siete...

FALLIMENTO MOSE: costato 5,5 miliardi di euro
FALLIMENTO MOSE: costato 5,5 miliardi di euro
(Torino)
-

State sereni, il suo obiettivo lo ha raggiunto: far mangiare tutti gli sciacalli che ci giravano intorno!
Mose, con le tangenti di Galan appartamenti di lusso a Dubai. Sequestrati 12,3...

I 12 miliardi di Debito di Roma? LI PAGHERANNO GLI ITALIANI.
I 12 miliardi di Debito di Roma? LI PAGHERANNO GLI ITALIANI.
(Torino)
-

L’annuncite acuta del M5S non è una novità nel panorama politico, basti pensare al contratto con gli italiani di Berlusconi, alle promesse di Renzi o al retaggio della Prima Repubblica
L’annuncite acuta del M5S non è una novità nel panorama politico, basti pensare...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati