Costine al forno: guida

(Torino)ore 08:28:00 del 18/01/2019 - Tipologia: , Cucina

Costine al forno: guida

Le costine si possono conservare in frigo per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione. .

Un secondo piatto succulento, di quelli che ci si dimentica del bon ton a tavola e si gustano con le mani, fino all'ultimo pezzetto di carne! Le costine al forno vi conquisteranno con la loro morbidezza e il loro sapore, grazie alla lenta cottura in forno, insieme alle patate. Dopo averle preparate con la salsa bbq, alla griglia e con piselli e patate in padella, abbiamo scelto di cucinarle in maniera semplice aromatizzando le costolette con rosmarino e paprika. Voi potrete scegliere i vostri aromi preferiti per dare ancor più gusto a queste saporitissime costine. Perfette per un pranzo della domenica in inverno, semplici da preparare e deliziose, le costine al forno sono un classico sempre vincente!
Ingredienti
Costine di maiale 1 kg Patate novelle 1 kg Rosmarino 1 rametto Aglio 2 spicchi Paprika 1 cucchiaino Sale fino q.b. Pepe nero q.b. Olio extravergine d'oliva 20 g
Come preparare le Costine al forno

Per preparare le costine al forno iniziate dalle patate: lavatele bene. Tagliatele a spicchi (1), mondate l’aglio lasciando gli spicchi interi e tagliateli in 2 parti (se preferite potete privarli dell'anima). In una ciotola capiente versate le patate, le costine (2), l’aglio (3), il rosmarino (4) e la paprika (5). Insaporite anche con sale e pepe (6) e condite con l’olio (7). Mescolate bene con le mani (8). Trasferite il tutto in una teglia capiente (9), coprite con carta alluminio (10) e infornate in forno statico già caldo per circa 3 ore a 160°. Trascorse le 3 ore togliete la carta alluminio (11) e alzate la temperatura del forno a 220°. Lasciatele cuocere ancora per 45 minuti. Servite le costine al forno ben calde (12)!
Conservazione
Le costine si possono conservare in frigo per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.
Conservazione
Potete prepararle il giorno prima cuocendole per 3 ore come indicato e finire la cottura senza carta alluminio per i 45 minuti indicati prima di servire. Potete usare altre spezie o erbe aromatiche a vostro piacere come salvia e timo.

Giallozafferano

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Torino)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Torino)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Torino)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Torino)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Torino)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati