Controindicazioni Ginseng: quando fa male?

(Roma)ore 16:50:00 del 26/02/2019 - Tipologia: , Curiosità, Scienze

Controindicazioni Ginseng: quando fa male?

Oggi ci andremo ad occupare di alcune caratteristiche principali del Ginseng e vedremo alcuni possibili casi di effetti collaterali e controindicazioni. .

CONTROINDICAZIONI GINSENG - Da qualche anno a questa parte ci siamo oramai certamente abituati a vedere all’interno dei bar e delle caffetterie molti consumatori di caffè al Ginseng.

Il ginseng però, per coloro che non lo sapessero, non è solamente riconducibile ad una bevanda calda da sorseggiare davanti al bancone di un bel locale o seduti al sole in compagnia, ma ha molte altre proprietà e può avere molte altre funzioni, portando anche in alcuni casi dei benefici per coloro che ne fanno uso in maniera costante.

Il ginseng in realtà è una pianta che può provenire da differenti paesi d’oriente, come ad esempio la Corea o la Cina. Esistono differenti tipologie di questa pianta ed in conseguenza a ciò anche i prodotti che ne verranno estratti saranno un po’ differenti fra di loro. Da questa pianta, come sappiamo bene, deriva il caffè al Ginsegn, chiamato anche più comunemente e semplicemente Ginseng.

CONTROINDICAZIONI GINSENG - Negli ultimi tempi infatti si è diffuso molto il suo consumo all’interno dei bar e delle caffetterie e viene consumato molto spesso da coloro che cercano un’alternativa valida al caffè, che magari non possono bere o non gradiscono a pieno. Molti lo preferiscono al caffè quando si recano al bar con gli amici per un momento di pausa o per una chiacchiera in compagnia. Gli assidui consumatori avranno certamente notato che non in tutti i bar viene servito lo stesso tipo di ginseng e quindi non tutti avranno lo stesso sapore.

CONTROINDICAZIONI GINSENG - Esistono infatti molte marche che si occupano della distribuzione del ginseng sul territorio, come giustamente ne esistono anche di aziende che si occupano della vendita del caffè. Chiaramente il gusto è una cosa molto soggettiva ed ognuno potrà avere la propria preferenza in merito a ciò. Già una prima e semplice differenza di sapore che possiamo notare è nel fatto che molti abbiano lo zucchero al loro interno già quando vengono serviti al cliente dal barista, mentre altri no. Ovviamente la dolcezza della bevanda, in quanto regolabile tramite l’aggiunta di zucchero successiva, può dipendere dalla scelta dei singoli consumatori che si trovano a voler bere una tazza di ginseng e dal loro gradimento rispetto a questo.

Si pensa spesso dunque solo al ginseng che si prende al bar, ma dal ginseng non deriva solamente il caffè. Questa pianta infatti può essere presa anche in vari altri modi. Ad esempio esso può essere ingerito sotto forma di compresse o come estratto o come gocce. Nei prossimi capitoli andremo a parlare proprio di quelle che sono le sue caratteristiche principali e di quelle che potrebbero essere le sue controindicazioni.

L’uso eccessivo e prolungato del ginseng può portare infatti a soffrire di insonnia, nervosismo e agitazione, mal di testa, dolori addominali, perdita di concentrazione, problemi gastrointestinali o reazioni allergiche.

Gli esperti lo sconsigliano alle donne in gravidanza in quanto potrebbe causare perdite vaginali e destare problemi al seno per il futuro allattamento.

Gli intenditori inoltre, tra le tante varietà, dicono di prediligere il Ginseng americano e siberiano piuttosto che quello coreano, reo, quest’ultimo, di causare diversi problemi a chi soffre di pressione alta.

Chi soffre poi di diabete non dovrebbe farne assolutamente uso. Stesso discorso vale per chi ha recentemente affrontato un’operazione chirurgica: il ginseng infatti può inibire la coagulazione del sangue.

Articolo di Luca

ALTRE NOTIZIE
Scienza conferma: fracking (estrazione PETROLIO) causa i terremoti!
Scienza conferma: fracking (estrazione PETROLIO) causa i terremoti!
(Roma)
-

Insomma, proprio quello che è avvenuto nell’Adriatico prima dei terremoti in Centro Italia!
Il fracking ha causato due terremoti in Cina. A confermarlo è stato un nuovo...

Psicologo no, ma gli italiani preferiscono spendere 350 MILIONI L'ANNO in ANSIOLITICI
Psicologo no, ma gli italiani preferiscono spendere 350 MILIONI L'ANNO in ANSIOLITICI
(Roma)
-

Gli italiani hanno più paura della psicoterapia che degli psicofarmaci. In un Paese dove ammettere di essere in terapia da uno psicologo o uno psichiatra è ancora considerato un tabù, gli psicofarmaci sono diventati una scorciatoia per combattere i distur
Gli italiani hanno più paura della psicoterapia che degli psicofarmaci. In un...

Canapa e Cannabis: 10 cose che NON SAI
Canapa e Cannabis: 10 cose che NON SAI
(Roma)
-

10 cose che non sai su Marijuana, Canapa o Cannabis (sono la stessa pianta) e che assolutamente dovresti sapere…
1) Marijuana, Canapa o Cannabis sono la stessa pianta. Oggi vengono comunemente...


(Roma)
-


La presenza di vita nell'Universo è un dilemma che continua a tormentare gli...

La prima, STORICA foto di un BUCO NERO
La prima, STORICA foto di un BUCO NERO
(Roma)
-

Gli scienziati del progetto internazionale Event Horizon Telescope (Eht) hanno pubblicato la prima, storica immagine di un buco nero
La prima, storica immagine di un buco nero è stata appena presentata al mondo...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati