Come votano gli stranieri in Italia? PD, LEGA E FDL

(Napoli)ore 21:40:00 del 09/10/2017 - Tipologia: , Denunce, Politica, Sociale

Come votano gli stranieri in Italia? PD, LEGA E FDL

PER CHI VOTEREBBERO GLI IMMIGRATI IN ITALIA? LO SVELA UNO STUDIO DELLA FONDAZIONE MORESSA: GLI AFRICANI E GLI ISLAMICI SONO QUASI TUTTI PER LA SINISTRA E IL PD (PARTITI CHE VOGLIONO L’ISLAMIZZAZIONE E LA SOSTITUZIONE ETNICA DEL POPOLO ITALIANO).

PER CHI VOTEREBBERO GLI IMMIGRATI IN ITALIA? LO SVELA UNO STUDIO DELLA FONDAZIONE MORESSA: GLI AFRICANI E GLI ISLAMICI SONO QUASI TUTTI PER LA SINISTRA E IL PD (PARTITI CHE VOGLIONO L’ISLAMIZZAZIONE E LA SOSTITUZIONE ETNICA DEL POPOLO ITALIANO). I CITTADINI CINESI E GLI ASIATICI IN GENERALE SIMPATIZZANO PER MATTEO SALVINI E PER LA LEGA. I SUDAMERICANI E GLI SLAVI APPREZZANO GIORGIA MELONI E LA DESTRA.

Sarà la felpa, sarà quell’aria da orso panda, sarà quel che sarà. Ma, qualunque sia il motivo, pare che Matteo Salvini piaccia parecchio nelle Chinatown del Belpaese: stando a una ricerca della Fondazione Moressa, il 22 per cento degli asiatici che vivono in Italia, se potesse, lo voterebbe.

L’Est Europa invece, forse perché reduce da oltre mezzo secolo di comunismo, apprezza molto Giorgia Meloni. Come anche i sudamericani, che in gran parte si definiscono «di destra». Romeni e bulgari si dichiarano centristi. E gli africani d’Italia? Quasi tutti per il Pd.

In generale, un po’ a spanne, si può dire che gli immigrati guardano prevalentemente a sinistra. Eppure, spigolando tra sondaggi, rilevazioni e vaticini vari, si scopre che la realtà è assai variegata, segue gli umori del momento, le religioni, le appartenenze etniche ed è piuttosto volatile. Nella classifica di gradimento il presidente Sergio Mattarella è saldo al primo posto con il settanta per cento, seguito da Matteo Renzi, sessanta, e Beppe Grillo, trenta. Silvio Berlusconi è sotto il quindici. I cinque milioni di stranieri residenti nel nostro Paese fanno gola a tutti i partiti. Però, se potranno mai andare alle urne, è difficile stabilire chi davvero se ne potrebbe avvantaggiare.

Certo, il legame con la sinistra è forte, in particolare tra i musulmani. Ma anche qui la tendenza va presa con le molle. Secondo infatti un sondaggio realizzato da Ipr marketing per Qn, il loro comportamento è «fortemente condizionato dall’età». I più anziani, 54 anni e oltre, sono pure i più chiusi, oltranzisti, conservatori, quelli più fedeli alla tradizione e che meno vogliono integrarsi nella nazione che li accoglie. Tra i giovani, il 45 per cento si sente ben inserito mentre gli altri si dividono a metà tra chi vorrebbe integrarsi e non ci riesce e chi proprio non vuole. Le difficoltà sono legate al lavoro e alla lingua. E chi non si adatta, in genere non vota.

La metà dei musulmani prevede di restare in Italia per sempre: fra questi gli ortodossi sono l’ottanta per cento. Un’altra metà vive nel nostro Paese da più di cinque anni e, se non si è inserito finora, è impossibile che possa farlo in seguito. Tra l’altro il ventotto per cento dice di condividere le ragioni del jihadismo, anche se solo uno su cento approva l’uso delle armi e del terrore. Insomma, prevedere il loro orientamento e costruirci sopra una politica mirata è davvero una scommessa al buio.

Gli asiatici invece sono forse più facili da catalogare. Si è scritto molto negli ultimi tempi della svolta a destra dei cinesi, delle loro battaglie law and order per la sicurezza: non parlano italiano, non si integrano, non si sa dove vivono e lavorano, non si sa nemmeno bene quanti siano, però sono dei pragmatici commercianti e vogliono sostanzialmente tre cose: pace sociale, strade tranquille e niente rogne con la polizia.

Da: QUI

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Caso Attali: credito, per finanziare i viaggi dei migranti
Caso Attali: credito, per finanziare i viaggi dei migranti
(Napoli)
-

Conosciuto come l’eminenza grigia della politica francese dai tempi di Mitterand e noto per il suo ultraeuropeismo, Jacques Attali è l’uomo che ha scoperto Macron, presentandolo al presidente Hollande del quale è diventato consigliere.
Conosciuto come l’eminenza grigia della politica francese dai tempi di Mitterand...

Dove sono finiti i soldi destinati agli aiuti all'Africa?
Dove sono finiti i soldi destinati agli aiuti all'Africa?
(Napoli)
-

Dove sono finiti i miliardi di dollari degli aiuti all’Africa? – di Ilaria Bifarini
Ingenti prestiti da parte delle organizzazioni finanziari internazionali,...


(Napoli)
-


Italiani schiavi del lavoro? Hanno i sensi di colpa per ferie e...

10 attacchi con armi chimiche dei PACIFISTI AMERICANI!
10 attacchi con armi chimiche dei PACIFISTI AMERICANI!
(Napoli)
-

Ecco una lista di 10 attacchi con armi chimiche effettuati dal governo degli Stati Uniti o dai suoi alleati contro i civili…
1. L’esercito americano lanciò 20 milioni di galloni di sostanze chimiche sul...

CANCRO: quanti morti dal 1950 ad oggi?
CANCRO: quanti morti dal 1950 ad oggi?
(Napoli)
-

Quando nel 1971 il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon firmò il «National Cancer Act», si diede ufficialmente inizio alla «guerra al cancro».
Quando nel 1971 il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon firmò il «National...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati