Come sedurre con Whatsapp

(Trento)ore 23:43:00 del 01/08/2019 - Tipologia: , Sesso

Come sedurre con Whatsapp

Stiamo parlando dell’amore ai tempi di Whatsapp . Chi pensava di fare il figo con Facebook postando come proprie le frasi di Jim Morrison, è già un passo indietro .

COME SEDURRE UNA DONNA CON WHATSAPP - Non è azzardato dire che esiste un folto sottobosco popolato da guru della seduzione che dispensano i loro fondamentali consigli perché la tipa/il  tipo di turno cadano stregati ai vostri piedi. Ecco allora una raccolta dei suggerimenti più esilaranti raccolti da autorità come Rimorchiadonne.it o Ioconquisto. Chissà perché quasi sempre rivolti al sesso maschile. Si apra dunque la stagione della caccia.
Non ti aspettare che lei risponda subito
Per non far la figura del  gatto che attende il croccantino, distraiti. Mangia un panino o sparati l’ultima puntata di Breaking bad. Medita, leggi la Bibbia. Al termine di tutto questo potrebbero arrivare le tante agognate spunte blu.
Non tuffarti a scrivere subito dopo una sua risposta
COME SEDURRE UNA DONNA CON WHATSAPP - Spacciarsi per un uomo impegnato. Sempre e comunque. L’approccio vincente potrebbe essere il rispondere un’oretta dopo con uno  “scusa stavo portando fuori il mio cagnolino” o “stavo facendo il babysitter a mia nipote”. La ragazza potrebbe rimanere impressionata di fronte a tale istinto di paternità. Mentre in realtà hai già finito la puntata successiva di Breaking bad.
Non chiedere di uscire al primo messaggio
Nella mente della ragazza di turno potrebbero passare immagini che variano da Brad Pitt a Jack lo squartatore. Cerca di conquistare la sua fiducia, altrimenti al 90% sarà un’uscita a tre (tu, lei e l’amica che si è portata per evitare di essere sgozzata).

COME SEDURRE UNA DONNA CON WHATSAPP - Consigli per far sì che patisca la tua mancanza
In primo luogo devi essere molto presente  in numerose situazioni, cioè essere come un padre o una madre(a seconda dei casi). Insomma fatti vedere quasi insostituibile, dando molta sicurezza.
Una volta consolidata la situazione , pian piano , gradualmente devi togliere, devi sottrarre la tua presenza, per esempio con scuse del tipo; sai quando mi chiama lui/lei ( il famoso antagonista che hai creato e di cui ho parlato prima) io non posso mancare.
E in questo modo tu vai a sottrarre “energie” senza che lui/lei se ne accorga.
Beh, è la classica storia della rana bollita; se la poni nella pentola con acqua bollente, schizza via velocissima, però se la metti in una pentola di acqua fredda che fai poi bollire a poco a poco, la rana si ritrova cotta senza accorgersene e senza soffrire.
Allora è chiaro il concetto? Prima dai molto , quasi troppo, poi con delicatezza e accortezza ti defili  e fai mancare quell’appoggio, quella presenza divenuta ormai insostituibile.

4) Strategia di seduzione con interruzione di schema cioè creare distacco
Un ‘ottima strategia è quella , spesso sconosciuta, di creare distacco dall’obbiettivo. Questi consigli sono identificati , a volte , con poca attenzione perché, a causa della nostra presunzione, non facciamo tesoro né dei nostri “numerosi” insuccessi, né delle esperienze sia personali che di altri.
Ebbene , raccontandovi una storia romanzata tratta dal libro “Le relazioni pericolose “, mi auguro di farvi comprendere questa semplice teoria che tuttavia è di difficile applicazione, proprio per i nostri obsoleti insegnamenti e per cattive abitudini.
Dunque , il Visconte di Valmont , noto libertino, (un Casanova romanzato), decide di sedurre una dama di rigidi principi sposata con un noioso ma importante funzionario di corte.
Il primo aspetto su cui ragionare è che ,nonostante le apparenze, il quadro è favorevole al libertino, perché il desiderio di trasgressione è sempre latente nelle segrete pieghe di ognuno di noi , per cui anche presente incoscientemente nella parte emotiva della dama.
Cosa fece  quindi il Visconte ? Confessò apertamente con aria un po’ contrita ma spontanea , il proprio modo di essere ed in questo modo caddero le prime difese.
A questo punto si comportò come un fratello e amico e non come seduttore.
E così il risultato finale fu una facile seduzione perché la dama non trovò argomenti (in sè stessa) né difese valide da opporre a tanta dolcezza.
Ciò insegna che è necessario mostrarsi distaccati dal vostro sublime desiderio, sia uomini che donne. Lo o la desiderate , fate come il Visconte ; una carezza dolce dietro il lobo di un orecchio con aria quasi materna o paterna, argomenti e attenzioni volte ad ascoltare qualsiasi argomento vi proponga la persona che avete davanti come ascoltereste il vostro o la vostra diva preferita.
Chiaro??

Articolo di Luca

ALTRE NOTIZIE
Eiaculazione precoce? Come prolungare erezione e piacere senza farmaci
Eiaculazione precoce? Come prolungare erezione e piacere senza farmaci
(Trento)
-

La metà degli uomini si stima arrivi all'orgasmo in circa due minuti, mentre noi... ecco qualche trucco per far durare di più un rapporto sessuale.
COME DURARE DI PIU' A LETTO - Il problema non è l'eiaculazione precoce, il...

Quante volte pensiamo al sesso durante una giornata?
Quante volte pensiamo al sesso durante una giornata?
(Trento)
-

PENSIAMO SEMPRE AL SESSO - Secondo una credenza molto diffusa, agli uomini capiterebbe di pensare al sesso ogni 7 secondi.
PENSIAMO SEMPRE AL SESSO - Secondo una credenza molto diffusa, agli uomini...


(Trento)
-


QUANTO ASPETTARE NEL SESSO E IN AMORE - Una ricerca effettuata dall'università...

Sesso: a letto uomini e donne sono uguali
Sesso: a letto uomini e donne sono uguali
(Trento)
-

Nel sesso le donne non sono diverse dagli uomini nonostante i luoghi comuni sostengano il contrario.
SESSO DONNE E UOMINI DIFFERENZE - È luogo comune che gli uomini siano...

Uomini a letto: gli errori da evitare assolutamente
Uomini a letto: gli errori da evitare assolutamente
(Trento)
-

GLI ERRORI DA EVITARE A LETTO - Quante volte ci è capitato che un momento di intimità venisse disturbato da un gesto, un atteggiamento, una parola che sarebbe stato meglio evitare? 
GLI ERRORI DA EVITARE A LETTO - Quante volte ci è capitato che un momento di...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati