Come fare le Cozze fritte

(Catanzaro)ore 11:10:00 del 03/07/2018 - Tipologia: , Cucina

Come fare le Cozze fritte

Se preferite potete farcire le cozze con qualche ora d'anticipo, conservarle in frigorifero e friggerle solo all'ultimo! .

La Puglia è famosa per le sue bellissime spiagge e per il pesce sempre freschissimo che ogni mattina arriva sui moli di piccole e grandi cittadine.

Nei ristoranti spesso, per l'antipasto, viene privilegiato il pesce crudo, ma c'è una ricetta della tradizione marinara che sul menù non può mai mancare.

Le cozze fritte sono un modo sfizioso e goloso per cucinare questo splendido frutto che ci viene regalato ogni giorno dal nostro mare.

La maggior parte delle ricette a base di cozze solitamente prevede l'apertura del frutto solo in cottura, come nel caso dell'impepata di cozze, mentre per realizzare le cozze fritte bisognerà prima aprirle, poi farcirle e solo in ultimo friggerle.

Solo in questo modo infatti resteranno tenere e rilasceranno tutto il loro splendido sapore!

Le cozze fritte sono perfette da servire come antipasto ancora fumanti, ma saranno buonissime da gustare anche a temperatura ambiente e potrete utilizzarle per allestire un buffet in stile 100% pugliese!

Conservazione

Si consiglia di consumare le cozze fritte al momento.

Se preferite potete farcire le cozze con qualche ora d'anticipo, conservarle in frigorifero e friggerle solo all'ultimo!

Consiglio

Le cozze fritte sono inimitabili, ma se preferite provare questa ricetta in forno potete cuocere le cozze in modalità statica a 200° per circa 20 minuti.

Ingredienti

Cozze 1 kg Uova 1 Farina 2 cucchiai Prezzemolo 2 cucchiai Acqua minerale 2 cucchiai Aglio 1 spicchio Olio per friggere q.b. Sale q.b. Pepe q.b.

Preparazione

Lavate bene le cozze immergendole in acqua e scartando eventualmente quelle già aperte. Non dimenticate di eliminare il bisso e se sul guscio vi sono delle incrostazioni potete aiutarvi con un coltello per eliminarle.

Mettete le cozze in un tegame capiente, coprite e fatele cuocere fino a quando si aprono avendo cura di girarle di tanto in tanto.

Preparate la pastella mescolando, la farina con l'uovo, il prezzemolo e l'aglio tritati, il sale e il pepe ed unitevi l'acqua minerale fredda.

Togliete le cozze dal guscio aiutandovi con un cucchiaio, immergetele nella pastella e friggetele in olio precedentemente riscaldato.

Rigiratele con una schiumarola e scolatele su carta assorbente in modo che perdano l'olio in eccesso e servitele calde.

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Catanzaro)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Catanzaro)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Come fare i Conchiglioni ripieni
Come fare i Conchiglioni ripieni
(Catanzaro)
-

Un'altra variante gustosa è la versione in bianco senza sugo di pomodoro: basterà insaporire con della cremosa besciamella!
  I conchiglioni sono un formato di pasta che accende la fantasia: si prestano...

Colomba di Pasqua: guida
Colomba di Pasqua: guida
(Catanzaro)
-

Se volete stupire i vostri invitati per il pranzo di Pasqua, preparate anche la versione salata!
  COLOMBA DI PASQUA RICETTA - I dolci che arricchiscono le tavole degli...

Vitello tonnato: guida
Vitello tonnato: guida
(Catanzaro)
-

Il vitello tonnato si conserva per 1-2 giorni al massimo in frigorifero, coperto con pellicola. E' preferibile conservare la crema da parte.
  VITELLO TONNATO RICETTA - Molti non sanno che il vitello tonnato, o vitel...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati