Come fare la Crostata amalfitana

(Bari)ore 12:50:00 del 06/06/2018 - Tipologia: , Cucina

Come fare la Crostata amalfitana

Potete anche impastare a mano: ma in questo caso dovrete essere rapidissimi per evitare di scaldare eccessivamente il burro. .

Con la ricetta della crostata amalfitana facciamo un salto in Campania, terra di pastiere, sfogliatelle e molte altre delizie dai sapori intramontabili, di cui questa regione custodisce gelosamente le ricette.

Non si tratta di una preparazione tipica, ma di un dolce che acquista questo nome probabilmente per gli ingredienti utilizzati e abbinati.

Una frolla morbida e profumata racchiude una crema pasticcera aromatizzata al limone che nasconde gemme di dolcezza: le amarene.

Crema e amarena infatti è uno dei classici abbinamenti della pasticceria del Sud, in particolare pugliese (basti pensare ai pasticciotti) e campana...

Un'accoppiata che conosciamo bene nelle zeppole farcite di crema e decorate con un'amarena; l'avevamo piacevolmente scoperta nella polacca aversana e non abbiamo perso l'occasione di arricchire la nostra golosa lista di dessert con questa crostata dagli aromi freschi e intensi che rievocano i profumi della Costiera.

Conservazione

La crostata amalfitana si conserva in frigorifero per 2-3 giorni. E’ possibile congelare la pasta frolla cruda. La crema pasticcera si conserva in frigorifero coperta con pellicola per un paio di giorni.

Consiglio

Potete anche impastare a mano: ma in questo caso dovrete essere rapidissimi per evitare di scaldare eccessivamente il burro.

Per preparare questa ricetta, procuratevi limoni biologici non trattati, meglio se di Amalfi, per ottenere una crostata aromatica e profumata!

Ingredienti Crostata Amalfitana

pasta frolla

   150 g burro

   80 g zucchero

   300 g farina

   1 limone non trattato (buccia) o 1 cucchiaino di pasta di limoni

   1 cucchiaino di estratto di vaniglia o i semi di ½ bacca

   2 tuorli d’uovo

   un pizzico di sale

   1 cucchiaino di lievito per dolci

ripieno

   4 tuorli d’uovo

   50 g di farina

   60 g di zucchero

   500 ml di latte intero

   1 cucchiaino di estratto di vaniglia o i semi di ½ bacca

   1 limone non trattato (buccia) o 1 cucchiaino di pasta di limoni

   100 g di amarene sciroppate (o confettura di amarene)

ci serve anche

   zucchero a velo quanto basta per spolverare

Procedimento Crostata Amalfitana

Crema

Separate i tuorli daglia albumi crostata amalfitanametodo tradizionale

Mescolate i tuorli con lo zucchero, poi aggiungete la farina e continuate a mescolare, aggiungete un po del latte per ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Intanto fate scaldare il latte a fuoco dolce, appena raggiunge il bollore togliete dal fuoco e aggiungente il composto di uova zucchero e farina, mescolate e rimettete sul fuoco, fate addensare mescolando con una frusta e sempre tenendo il fuoco basso, quando si è addensata spegnete e aggiungete la buccia di limone grattugiata, con il calore della crema il limone sprigionerà tutta la sua aromaticità.

con il bimby

nel boccale mettete i tuorli, lo zucchero e la farina e la vaniglia o l’estratto di vaniglia aggiungete il latte crostata amalfita naazionate 10 minuti, 90°C, velocità 4 ( se utilizzate del latte parzialmente scremato allungate i tempi di cottura di qualche minuto), quando la crema è pronta, crostata amalfitanalavare bene il limone e grattugiate la buccia e aggiungetelo alla crema ancora bollente o aggiungete la pasta di limoni, azionate 20 secondi, velocità 4 crostata amalfitanacon il calore della crema il limone ( io ho usato limone sfusato di Amalfi) sprigionerà tutta la sua aromaticità. Trasferitela in una ciotola bassa e larga e fatela raffreddare, crostata amalfitanamettere della pellicola a contatto per evitare che si formi una pellicina dura in superficie crostata amalfitana

Pasta frolla

A mano

Lavorare il burro freddo a pezzetti con lo zucchero e il pizzico di sale senza montarlo . Aggiungere le uova e incorporare, poi aggiungere la farina, il lievito la vaniglia e la buccia di limone grattugiata.

Con il bimby

Mettere nel boccale la scorza del limone e lo zucchero, polverizzare: 10 sec. vel 10 (Io preferisco grattugiarla la buccia); aggiungere uova, burro a pezzetti, estratto di vaniglia, lievito impastare: 30 secondi velocità 5. crostata amalfitanaQuando l’impasto è pronto prendetelo dal boccale e compattatelocrostata amalfitanaFormate una sfera, schiacciatela e avvolgetela nella pellicola o mettetela in un sacchetto da freezer e lasciatela riposare in frigorifero almeno per mezz’ora. Dopo il riposo in frigo riprendete l’impasto e trasferite i 2/3 su una spianatoia leggermente infarinata o su un foglio di carta da forno bagnatocrostata amalfitanae poi strizzato benecrostata amalfitanastendete i 2/3 di impasto sulla carta forno bagnata e strizzata ottenendo una sfoglia di mezzo centimetro crostata amalfitanatrasferitela con la carta forno all’interno di uno stampo da crostata da 26-28 cm di diametro crostata amalfitana rifilate la pasta frolla in eccesso dai bordi crostata amlfitanarimpite con la crema pasticcera fredda e livellatela con una spatolacrostata amalfitanadistribuite le amarene sciroppate sulla crema crostata amalfitanautilizzate anche lo sciroppocrostata amlfitanaricoprite con la pasta frolla rimasta sbriciolata crostata amalfitanaricoprendo con le bruiciole tutta la superficiecrostata amalfitanaInfornate in a 180°C in forno già caldo in modalita statica per 20 minuti circa la superficie dovrà risultare doratacrostata amalfitanasfornate e lasciate raffreddare crostata amalfitanaquando è fredda sformatela e spoverizzate con zucchero a velo crostata amalfitanaSevite la crostata amalfitana

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Troccoli al pesto di fave: guida passo passo
Troccoli al pesto di fave: guida passo passo
(Bari)
-

Una pasta davvero sfiziosa arricchita da fiocchi di burrata e granella di pistacchi tostati da condividere con i vostri amici magari per una festa di primavera!
  L'arrivo della bella stagione porta con sé tante verdure buone e colorate!...

Cannelloni giallo oro: guida
Cannelloni giallo oro: guida
(Bari)
-

Per un piatto ancora più gustoso aggiungete dei cubetti di scamorza affumicata!
  La carbonara è uno dei piatti tipici della cucina romana, probabilmente...

Bocconcini di sfoglia con formaggio e miele: guida passo passo
Bocconcini di sfoglia con formaggio e miele: guida passo passo
(Bari)
-

Si consiglia di consumare subito i bocconcini di sfoglia con formaggio e miele per non comprometterne la fragranza.
  Se al contadino non vuoi far sapere quanto è buono il formaggio con le pere…...

Zenzero candito: guida passo passo
Zenzero candito: guida passo passo
(Bari)
-

Una volta scolato rimettetelo sempre nella stessa pentola, con dell'altra acqua, che questa volta non deve ricoprire tutto lo zenzero. 
  ZENZERO CANDITO RICETTA - A prima vista potreste scambiarlo per delle golose...

Rotolo di frittata gratinato: guida passo passo
Rotolo di frittata gratinato: guida passo passo
(Bari)
-

Abbiamo scelto radicchio e formaggio, ma nulla vieta di utilizzare gli ingredienti che più vi piacciono... anzi vi diamo la possibilità di esercitarvi più e più volte fino a diventare dei veri professionisti nell'arrotolare la frittata.
  Rotolo di frittata gratinato - Vi ricordate qual è stato il vostro primo...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati