Come fare il Pesce spada alla siciliana

(Trapani)ore 22:45:00 del 16/07/2016 - Tipologia: Cucina

Come fare il Pesce spada alla siciliana

Siamo sicuri che a questo punto vi è venuta una grande curiosità, perciò eccovi la nostra versione del buonissimo pesce spada alla siciliana!.

Eliminate lo spicchio d’aglio (7) e poi aggiungete anche il pesce spada (8) lasciandolo cuocere per un paio di minuti su un lato (9).

Se avete utilizzato ingredienti freschi potete congelare il tutto.

Preparazione

Spolverizzate con un pizzico di sale e un po’ di origano e fate cuocere per una decina minuti (4). Nel frattempo potete occuparvi delle olive denocciolate, tagliatele a rondelle di pochi millimetri (5). Quando avrete finito aggiungete al sughetto (6).

Pesce spada alla siciliana

Rigirate dall’altro (10), coprite con il coperchio e cuocete per altri 2-3 minuti (11); a fine cottura spolverizzate il tutto con un pizzico di pepe nero (12).

Pesce spada a fette 300 g Pomodorini 300 g Olive verdi denocciolate 50 g Olio extravergine d'oliva 30 g Aglio 1 spicchio Pinoli 10 g Origano q.b. Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

Pesce spada alla siciliana

Pesce spada alla siciliana

Pesce spada alla siciliana

Nel frattempo che il pesce spada cuoce, potete versare i pinoli in padella e tostarli per qualche istante a fiamma viva facendo attenzione che non brucino, quindi mescolate spesso (13). Quando il pesce spada sarà cotto sistematelo in un piatto da portata e unite i pinoli (14). Il vostro pesce spada alla siciliana è pronto, servitelo ancora fumante e... buon appetito (15)!

È consigliabile consumare subito il pesce spada alla siciliana, ma se lo preferite potrete conservarlo in un recipiente di vetro, con chiusura ermetica, fino a 2 giorni in frigorifero.

Per la ricetta di oggi abbiamo deciso di ispirarci a 4 ingredienti tipici della bellissima Isola del Sole: pesce spada, pomodorini, olive e pinoli. Proprio grazie a questi abbiamo preparato un irresistibile pesce spada alla siciliana. Una ricetta tipica della bella isola del Mediterraneo, più precisamente della città di Messina dov’è anche conosciuto come pesce spada alla messinese. Il sughetto, in dialetto “ghiotta” o “agghiotta” è perfetto per accompagnare le gustose carni del “piscispata” (pesce spada), ma si presta benissimo anche per impreziosire svariati tipi di pesci e carni bianche come pollo o coniglio. Siamo sicuri che a questo punto vi è venuta una grande curiosità, perciò eccovi la nostra versione del buonissimo pesce spada alla siciliana!

Ingredienti

Pesce spada alla siciliana

Conservazione

Questo è un piatto tradizionale e ogni famiglia conserva la sua versione. Personalizzatelo fino a trovare la versione che più vi piace! In Sicilia qualcuno lo prepara come abbiamo fatto noi, qualcuno invece aggiunge altri ingredienti come capperi e uvetta sultanina.

Per preparare il pesce spada alla siciliana cominciate dai pomodorini. Staccateli dal rametto, sciacquateli e asciugateli, dopodiché tagliateli a metà (1). In una padella capiente versate l’olio e fate insaporire uno spicchio d’aglio intero già sbucciato (2). Dopo un paio di minuti potrete versare i pomodorini tagliati (3).

Consiglio

Gli amanti dei sapori intensi invece a fine cottura ripassano il tutto in forno per far amalgamare meglio i sapori ed i profumi!

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Ciambella abbraccio: guida passo passo
Ciambella abbraccio: guida passo passo
(Trapani)
-

Per preparare la ciambella abbraccio innanzitutto lasciate a temperatura ambiente sia le uova che la panna, poi sciogliete il burro in un pentolino e lasciatelo intiepidire.
  Diciamoci la verità, cosa c'è di meglio di un abbraccio? Quello caldo della...

Sandwich di pollo: guida
Sandwich di pollo: guida
(Trapani)
-

Tenete da parte le verdure e occupatevi del pollo arrosto: eliminate la pelle e le ossa e sfilacciatelo, raccogliendolo in una ciotola capiente (4): vi occorrono circa 300 g di pollo.
  Quanto volte vi sarà capitato di avanzare del pollo arrosto fatto in casa...

Crocchette di riso giallo con stracchino: guida passo passo
Crocchette di riso giallo con stracchino: guida passo passo
(Trapani)
-

Le crocchette di riso giallo e stracchino possono essere formate e conservate fino a 12 ore in frigorifero prima di passarle in uovo e pangrattate e poi cuocerle.
  Amanti del risotto alla milanese oggi vogliamo farvi strabuzzare gli occhi...

Frittata di cavolfiore: guida
Frittata di cavolfiore: guida
(Trapani)
-

Per preparare la frittata di cavolfiore come prima occupatevi di quest'ultimo. Staccate le cimette (in modo da ottenerne 400 g), lavatele e poi sbollentatele in acqua bollente e salata per una decina di minuti (2-3).
  La frittata è una delle ricette più classiche, semplice da preparare e amata...

Curry di gamberi: guida passo passo
Curry di gamberi: guida passo passo
(Trapani)
-

Se desiderate aggiungere delle verdure, potete optare per delle taccole e dei fagiolini da unire direttamente al soffritto.
  La cucina indiana rispecchia il carattere multiculturale e creativo degli...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati