Come fare il Cordon bleu di melanzane

(Firenze)ore 12:28:00 del 17/09/2017 - Tipologia: , Cucina

Come fare il Cordon bleu di melanzane

Ponete le fette in un colino con sotto una ciotola, salatele (2) e lasciatele riposare circa mezz’ora in modo che perdano la loro acqua di vegetazione, per ulteriori dettagli consultate la scheda Come pulire e tagliare la melanzana..

Il cordon bleu di melanzane è un ottimo secondo piatto da servire come alternativa al cordon bleu classico di pollo o tacchino. Si tratta di fettine di melanzane farcite con prosciutto cotto e formaggio filante, impanate e fritte in olio bollente. È consigliabile utilizzare le melanzanetonde, in modo da ottenere delle grandi fette della medesima dimensione. Se invece avete intenzione di servire dei mini cordon bleu in un buffet potete utilizzare delle melanzane di piccole dimensioni, con meno semi e più sode. Realizzare il cordon bleu di melanzane è davvero semplice e veloce e verranno apprezzati da tutti sia per via della loro croccantezza che per la golosità del ripieno. È possibile utilizzare un formaggio qualsiasi a pasta filata fra come la provola o la scamorza evitando di utilizzare della mozzarella fresca o formaggi poco compatti per evitare che in cottura fuoriescano dalla panatura rendendo così il cordon bleu troppo umido.

Ingredienti per 4 cordon bleu

Melanzane 230 g Prosciutto cotto a fette 120 g Provola affumicata 120 g Uova 2 Basilico 4 foglie Pangrattato q.b. Farina 00 q.b. Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

PER FRIGGERE

Olio di semi di arachide q.b.

Cordon bleu di melanzane

Per realizzare i cordon bleu di melanzane iniziate dalla preparazione delle melanzane: prendete la melanzana lavatela, spuntate le due estremità e tagliatela a rondelle dello spessore di ½ cm (1) e del peso di circa 25 g. Ponete le fette in un colino con sotto una ciotola, salatele (2) e lasciatele riposare circa mezz’ora in modo che perdano la loro acqua di vegetazione, per ulteriori dettagli consultate la scheda Come pulire e tagliare la melanzana. Intanto tagliate a fette sottili anche la provola affumicata (3).

Cordon bleu di melanzane

preparate ora il necessario per la panatura: sbattete le uova in una ciotola (4), salate, pepate e tenete da parte, in altre 2 ciotole separate ponete il pangrattato (5) e la farina. Trascorsi i 30 minuti, sciacquate le fette di melanzana sotto l’acqua corrente (6)

Cordon bleu di melanzane

e asciugatele bene con un panno da cucina (7). A questo punto tutto è pronto per comporre i cordon bleu: distribuite su un piatto le fette di melanzana, farcite con una fetta di prosciutto cotto (8) (il peso di ciascuna fetta di prosciutto è di circa 30 g), con una foglia di basilico (9)

Cordon bleu di melanzane

e con una fetta di provola affumicata (10) anche il peso di ciascuna fetta di provola è di circa 30 g. Ponete un’altra fetta di melanzana creando una sorta di sandwich (11). Ora procedete con l’impanatura: prendete un cordon bleu passatelo nella farina sia da un lato (12)

Cordon bleu di melanzane

che dall'altro (13) poi immergetelo nelle uova sbattute (14) e terminate passandolo nella panatura di pangrattato (15).

Cordon bleu di melanzane

Proseguite con la frittura: ponete l’olio di semi in una pentola dai bordi alti, riscaldate l’olio fino a raggiungere una temperatura di circa 180°, immergete i cordon bleu uno alla volta aiutandovi con un mestolo forato (16), friggeteli fino a quando non risulteranno dorati da entrambi i lati, ci vorranno circa 2 minuti per lato (17) poi scolateli su un vassoio rivestito di carta assorbente (18). Una volta terminata la cottura, servite subito i cordon bleu di melanzane ben caldi. Se preferite potete cuocere i cordon bleu in forno: poneteli su una leccarda rivestita di carta da forno e cuocete in forno preriscaldato statico a 200° per circa 20 minuti (o in forno ventilato a 180° per 15 minuti) avendo cura di girarli a metà cottura.

Conservazione

Si consiglia di consumare i cordon bleu appena pronti e di conservarli in frigorifero al massimo per 1 giorno. Potete congelare i cordon bleu di melanzane dopo la cottura. Al momento del bisogno passateli direttamente in forno da congelati.

Consiglio

Se non vi piace la provola, avete l’imbarazzo della scelta: dalla scamorza in avanti tutti i formaggi sono buoni, basta che filino!

Articolo di Carla

ALTRE NOTIZIE
Cucina: Bicchierini di riso venere e spada
Cucina: Bicchierini di riso venere e spada
(Firenze)
-

Scaldate un filo d’olio in un pentolino e fate soffriggere il porro e lo zenzero per pochi minuti (4-5). Trasferite il soffritto in un bicchiere alto e stretto, unite le foglie di basilico che avrete precedentemente lavato e asciugato (6) e i 30 g di olio
Lo sapevate che il riso venere è chiamato così perché nell’antichità era...

Bruschetta con burrata e verdure, guida passo passo
Bruschetta con burrata e verdure, guida passo passo
(Firenze)
-

Per realizzare le bruschette con burrata e verdure, per prima cosa preparate le bruschette: tagliate il pane a fette dello spessore di circa 2-3 cm (1), sistematele su una leccarda foderata con carta forno e conditele con un filo d’olio (2), sale e pepe (
W le bruschette… così versatili e facili da preparare, sono sempre una...

Il segreto del Pane della Nonna che durava 10 GIORNI!
Il segreto del Pane della Nonna che durava 10 GIORNI!
(Firenze)
-

Il Pane della Nonna, forse qualcuno lo ricorda, durava dieci giorni… e allora cos’è questa porcheria che ci fanno mangiare oggi?
Una volta il pane delle nonne durava, nella media, dieci giorni; ora dopo tre...

Come fare la Pasta e fagioli estiva
Come fare la Pasta e fagioli estiva
(Firenze)
-

Un’appetitosa variante realizzata con borlotti freschi, aromatico basilico e degli ottimi pomodori ramati che risulteranno particolarmente saporiti in questo periodo.
Cremosa e saporita, la pasta e fagioli è uno di quei piatti della tradizione...

Come fare la Pasta con pomodorini e stracchino
Come fare la Pasta con pomodorini e stracchino
(Firenze)
-

Lasciate insaporire a fuoco basso, il tempo di scaldare il sugo, poi spegnete il fuoco e profumate con foglioline di origano fresco (13).
Polposi e dolcissimi, i pomodorini datterini non possono mancare sulla tavola...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati