Cara Boldrini, lascia la poltrona

VERBANIA ore 10:39:00 del 14/02/2015 - Tipologia: Politica

Cara Boldrini, lascia la poltrona

Cara Boldrini, lascia la poltrona. Non è forse arrivato il momento di dimettersi?.

Laura Boldrini, accolta con grandi applausi al suo insediamento in Parlamento, ne sta facendo (e vedendo) di tutti i colori. Una socialista che in tempo di crisi per l'Italia si mette a parlare di Immigrati è una persona falsa. Per altro se andate ad informarvi sul suo conto è una invischiata in tutte le guerre imperialiste nel medio oriente. Poi il suo ruolo dovrebbe essere Politicamente super partes ed iniziò con un discorso di pura retorica sentimentale e faziosa. Per fortuna che la sua carica non conta una mazza. L’hanno messa e piazzata lì perché “le donne sono importanti in Parlamento”. Si, è senza dubbio importante, ma qui stiamo discutendo dei suoi valori e della sua persona….

La Boldrini, è una che della sua posizione istituzionale ne approfitta e ne abusa in modo inverecondo. Oltre a portarsi appresso a sfroso il suo fidanzatino (tutto a spese dei cittadini, già tartassati dai sinistri come lei) nei viaggi istituzionali fa ritirare i suoi abiti griffati ai commessi, e li obbliga a usare buste anonime per nasconderli. E che dire delle siepi artificiali a casa del fratello a spese sempre dello Stato?

Per non parlare delle sue frequentissime scorribande a bordo della sua auto blu che viaggia contromano per le vie di Roma. Forse queste trasse gliele ha insegnate il suo emulo demente affabulatore pugliese con l'orecchino (lo stesso che invita a pranzo i pm che lo indagano...); Ma la Boldrini è la Boldrini e gli altri non sono un niente...Questa chiamasi arrogante disonestà, di cui i vetero-comunisti e neofascisti ne sono i campioni inimitabili e imbattibili.

Con una certa dose di ipocrisia Laura Boldrini si è inventata alle 2 della notte fra mercoledì e giovedì il "patto del cuscino". Finita nel mirino delle polemiche e delle contestazioni dei 5 stelle e di Forza Italia per la seduta fiume che deve approvare la riforma del Senato, la Boldrini appunto alle 2 di notte si è arresa e ha sospeso fino alle 9 del mattino quella seduta che non voleva interrompere. Per giustificarsi ha detto: "E' una sospensione tecnica per facilitare l'accordo fra gruppi politici, usate questo tempo per trattare!". Alle due di notte? Sicuro! E infatti è subito iniziata la trattativa. Serratissima...

Articolo di Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Terremoto nel Centro Italia, la ricostruzione e' un DISASTRO: CHE FINE HANNO FATTO LE PROMESSE?
Terremoto nel Centro Italia, la ricostruzione e' un DISASTRO: CHE FINE HANNO FATTO LE PROMESSE?

-

Muffa tossica nelle casette e caporalato nei cantieri post-sisma.
Prima Amatrice, poi Accumoli, infine Arquata del Tronto. Era l’11 giugno...

1 Italiano su 2 scontento e PESSIMISTA sul futuro
1 Italiano su 2 scontento e PESSIMISTA sul futuro

-

Italiani e risparmi: il 54% è pessimista sul futuro, fondo pensione la copertura più gettonata
Aumento delle tasse, costo della vita, pensioni basse, precarietà del lavoro....

Dai sindacati ai pastori sardi, ora la gente e' INCAZZATA davvero col governo gialloverde
Dai sindacati ai pastori sardi, ora la gente e' INCAZZATA davvero col governo gialloverde

-

Sembra un capitolo del romanzo Serotonina, una scena da Gilet Gialli francesi e invece è qui.
Signore e signori, è iniziata l’opposizione. Non solo l’opposizione parlamentare...

Che fine fara' ALITALIA?
Che fine fara' ALITALIA?

-

In queste ore si ritorna a parlare del destino di Alitalia, continua la ricerca di un partner internazionale da affiancare a Ferrovie dello Stato per il salvataggio della compagnia aerea
La cassa di Alitalia è agli sgoccioli e il futuro della compagnia è tuttora...

Governo Gialloverde: in TROPPI stanno barando
Governo Gialloverde: in TROPPI stanno barando

-

Viviamo strani giorni, cantava Battiato. Prendi l’Italia: in soli cinque anni ha voltato le spalle al conducator Renzi, trionfatore alle europee con il 40%, per dare una chance all’alieno governo gialloverde.
Viviamo strani giorni, cantava Battiato. Prendi l’Italia: in soli cinque anni ha...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati