Calcio svenduto: vergognoso striscione a sfondo razzista dei tifosi della Juve

CREMONA ore 16:30:00 del 27/02/2015 - Tipologia: Calcio

Calcio svenduto: vergognoso striscione a sfondo razzista dei tifosi della Juve

Calcio svenduto: vergognoso striscione a sfondo razzista dei tifosi della Juve. E’ questo lo stile-Juve?.

“L’amico del mio nemico è mio nemico. Dortmund merda, Catania merda, Napoli colera”. Indovinate un po’ in quale stadio è apparso questo striscione. Vi diamo qualche aiutino: 1) è lo stadio in cui la regola del fuorigioco gode di prospettive particolari; 2) è lo stadio in cui misteriosamente gli arbitri dimenticano di avere in dotazione il cartellino rosso, talvolta anche il giallo; 3) è lo stadio in cui le coreografie sono decise dalla società, pagate dagli sponsor e suggerite ai tifosi (una sottospecie, per la precisione) tramite volantini.

Potremmo andare avanti all’infinito per raccontarvi tutte le peculiarità di questa location e soprattutto della squadra che vi gioca, nonché della società cui appartiene – ben nota alle cronache sportive e giudiziarie – ma siamo certi che sia ben chiaro a tutti quale sia il luogo del misfatto, ovvero lo juventus stadium. Cori e striscioni di un certo stile contro i napoletani non sono certo nuovi in questa sede, stavolta però ce n’è per tutti: gli insulti, per la ben nota proprietà transitiva, se li beccano pure il Borussia Dortmund e il Catania, squadre gemellate col Napoli.

Come avranno fatto poi ad introdurre nel super sicuro Stadium cotanto striscione quando nel pessimo San Paolo ci controllano pure le sciarpe che abbiamo al collo, sequestrando quelle con messaggi “offensivi”, non è dato sapere. Vedremo ora come intenderà agire l’Uefa – visto che si giocava una partita di Champions e non di semplice campionato da poter sanzionare con una multa da quattro soldi -; e vedremo pure se la società sportiva Juventus prenderà esempio dal Chelsea (ma ci viene da ridere già solo a pensarla questa eventualità, tanto è remota) che ha squalificato a vita alcuni tifosi colpevoli di gesti razzisti.

E comunque complimenti davvero: con questa ennesima prova di civiltà ed educazione vi siete proprio qualificati da soli stasera, e in eurovisione. E’ questo il vero stile juve conosciuto nel mondo, uno stile degno dei vostri celebri antenati.

Articolo di Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti

-

Un’operazione da 340 milioni e manca ancora la commissione per Mendes. I costi sono già aumentati con gli ultimi acquisti, la gestione si è un po’ stressata
La domanda è sempre la stessa: come farà la Juventus a consentirsi l’acquisto e...

Ronaldo alla Juve? Operai Fiat SENZA AUMENTI DA 10 ANNI
Ronaldo alla Juve? Operai Fiat SENZA AUMENTI DA 10 ANNI

-

“Non c’è un aumento di paga base da 10 anni. Tutti gli stabilimenti sono in cassa integrazione”
“Non c’è un aumento di paga base da 10 anni. Tutti gli stabilimenti sono in...

Francesco Totti, tutte le opere d'umanita' di un CAMPIONE dentro e fuori dal campo
Francesco Totti, tutte le opere d'umanita' di un CAMPIONE dentro e fuori dal campo

-

“Ho speso molti soldi per alcool, donne e macchine veloci, il resto l’ho sperperato” disse una volta George Best, coniando una frase destinata a diventare il cliché del grande campione tutto genio e sregolatezza.
“Ho speso molti soldi per alcool, donne e macchine veloci, il resto l’ho...

Calcio: la religione ufficiale di milioni di esseri umani.
Calcio: la religione ufficiale di milioni di esseri umani.

-

Nulla oggi mobilita tanto le masse come il calcio. Ogni volta che si disputa un Mondiale di calcio, i fenomeni sociali che si verificano e la trasformazione delle condotte di società intere richiamano fortemente l’attezione.
Nulla oggi mobilita tanto le masse come il calcio. Ogni volta che si disputa un...

ODE alla Spagna che mette al PRIMO POSTO il RISPETTO DELLE REGOLE
ODE alla Spagna che mette al PRIMO POSTO il RISPETTO DELLE REGOLE

-

«Lo abbiamo saputo soltanto cinque minuti prima del comunicato ufficiale», ha spiegato il presidente Luis Rubiales (41 anni, ripetiamo: 41 anni) in una conferenza stampa che dovrebbe essere presa ad esempio per un corso universitario su “come si sta al mo
«Lo abbiamo saputo soltanto cinque minuti prima del comunicato ufficiale», ha...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati