Boldrini INDAGATA per Attentato alla Costituzione!

(Roma)ore 23:12:00 del 20/09/2017 - Tipologia: , Cronaca, Denunce, Politica

Boldrini INDAGATA per Attentato alla Costituzione!

«Attentato alla Costituzione Italiana» e «Istigazione a delinquere»: per questi reati il presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, risulta essere iscritta nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Cassino..

«Attentato alla Costituzione Italiana» e «Istigazione a delinquere»: per questi reati il presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, risulta essere iscritta nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Cassino. Chi ha presentato l’esposto, un imprenditore cassinate, Niki Dragonetti, ha evidenziato quanto fosse stato inopportuno un messaggio postato sul suo profilo twitter dalla Boldrini, in cui si invitava il popolo a cedere simbolicamente le quote di quella sovranità tanto cara agli italiani e punto cardine dell'articolo 1 della nostra Costituzione.«Europa, resistenza a cedere quote sovranità. Ma traguardo va raggiunto o prevarranno disgregazione e populismo» ha scritto la presidente della Camera dei deputati.

Le parole scritte dalla presidente della Camera erano le seguenti: «Europa, resistenza a cedere quote sovranità. Ma il traguardo va raggiunto o prevarranno disgregazione e populismo». Frasi che dopo la denuncia sono state ritenute comunque meritevoli di approfondimento dalla magistratura che ha quindi deciso di procedere. Nella denuncia si paventava l' inopportunità, da parte della Boldrini, di compiere un atto contrario alla Costituzione che riserva la sovranità al popolo italiano e non ad organi sovranazionali.

Laura Boldrini secondo quanto scritto dal denunciante - avrebbe chiesto agli italiani di compiere un atto contrario alla Costituzione che riserva la sovranità al popolo italiano e non ad organi sovranazionali. «La cessione di sovranità dell' Italia in favore dell' Europa rappresenta indiscutibilmente - si legge ancora nella denuncia - la fine dell' Italia quale nazione libera ed indipendente, ciò è esattamente quello che accadrebbe in caso di occupazione militare del paese».

Niki Dragonetti, proseguendo nell' esposizione dei fatti, puntualizza che «laddove la cessione della sovranità avviene oltre i limiti del dettato Costituzionale, anche se in assenza di violenza, ricorre la piena punibilità dell' ex articolo 243 del codice penale: atto ostile. Anche se si ritenesse che la cancellazione dell' Italia come Stato possa essere atto compiuto nell' interesse del popolo italiano stesso ciò non toglierebbe la qualifica di atto ostile ad un trattato che imponga suddetta incostituzionale cancellazione».

La denuncia stilata dal giovane politico cassinate viene conclusa - come ogni denuncia- con una sollecitazione alla procura alla condanna. Il querelante, infatti, sottolineava nel dossier giuridico di dodici pagine che «ai sensi dell' articolo 52 della Costituzione italiana la difesa della Patria è un sacro dovere del cittadino e dunque la lotta contro la cessione della sovranità nazionale, la nostra sovranità, rientra pienamente tra tali doveri».

Cosa accadrà ora? Nulla di più di quanto possa accadere da una persona formalmente iscritta nel registro degli indagati di una qualsiasi procura italiana: il magistrato ha dato incarico alla polizia giudiziaria di svolgere precise indagini. E lì dove fosse necessario la presidente Boldrini potrà anche essere ascoltata. Con l' avviso di conclusione indagine (dai quattro ai sei mesi di tempo salvo proroghe) l' indagata eccellente potrà discolparsi e presentare una memoria difensiva, salvo che il magistrato non decida prima di chiedere l' archiviazione del procedimento. Sarà poi il Giudice per le Udienze Preliminari a decidere, in base gli elementi investigativi raccolti, se l' indagata possa essere rinviata a giudizio oppure scagionata.

Articolo di Gregorio

ALTRE NOTIZIE

(Roma)
-


Il programma più inutile del mondo (ma il poblema non è tanto l'inutilità quanto...

USA: gli imprenditori chiedono di lavorare GRATIS
USA: gli imprenditori chiedono di lavorare GRATIS
(Roma)
-

La crisi economica iniziata nel 2008 e pilotata dai poteri forti, sta ottenendo i frutti sperati, ovvero trasformare la schiavitù del lavoro in servilismo volontario, che è alla lunga ben peggiore e sopratutto umiliante.
La crisi economica iniziata nel 2008 e pilotata dai poteri forti, sta ottenendo...

GOVERNO: NUOVA STANGATA SULLE PMI
GOVERNO: NUOVA STANGATA SULLE PMI
(Roma)
-

In arrivo un balzello da mezzo miliardo di euro sulle Pmi. Gli imprenditori: “Il governo ha dimenticato le aziende”
Un’altra stangata sulle piccole e medie imprese. Il governo si accanisce ancora...

La (FALSA) crescita dell'occupazione? CONTRATTI DI 1 SOLO GIORNO!
La (FALSA) crescita dell'occupazione? CONTRATTI DI 1 SOLO GIORNO!
(Roma)
-

Il nuovo inno del PD per le elezioni: Lettera a Pinocchio.
Sono leggi studiate ad arte: da un lato consentono agli Amici imprenditori di...

Andiamo in BANCAROTTA per una FINZIONE chiamata DEBITO
Andiamo in BANCAROTTA per una FINZIONE chiamata DEBITO
(Roma)
-

A causa di Wall Street e del mercato azionario globale oggi ci sono almeno 700mila miliardi di dollari di titoli fraudolenti in sospeso conosciuti come “derivati”, pronti a collassare. un valore che ammonta a oltre dieci volte il prodotto interno lordo de
IL MONDO INTERO STA ANDANDO IN BANCAROTTA A CAUSA DI UNA IDEA CHIAMATA DEBITO...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati